Assicurazione | Università di Torino

Assicurazione

Cosa copre l'assicurazione del medico in formazione specialistica?

L’Azienda Sanitaria presso la quale il medico in formazione specialistica svolge l’attività formativa provvede, con oneri a proprio carico, alla copertura assicurativa per i rischi professionali, per la responsabilità civile contro terzi e gli infortuni connessi all’attività assistenziale svolta dal medico in formazione nelle proprie strutture.

E’ possibile consultare la polizza nella pagina  Normativa. L’assicurazione R.C.T. è estesa alla responsabilità personale e/o professionale civile.

La polizza non copre le spese legali e peritali e non prevede la copertura per “colpa grave” per la quale ogni specializzando è tenuto a provvedere personalmente con oneri a proprio carico.

 

Le attività coperte dall'Assicurazione per R.C. sono:

  • attività istituzionale
  • compartecipazione all'attività libero-professionale intramuraria
  • partecipazione ad attività di medicina generale all'interno di convenzioni attivate dalle Aziende Ospedaliero Universitarie (Città della Salute e della Scienza di Torino e San Luigi di Orbassano).
     

Non sono coperte dall'Assicurazione R.C. le seguenti attività:

  • guardia medica notturna festiva e turistica
  • sostituzione dei Medici di base e dei Pediatri di libera scelta
  • quelle espressamente escluse in polizza.
Esiste una posizione INAIL per gli infortuni?

Ogni medico è titolare di una posizione INAIL contro gli infortuni sul lavoro connessi alla attività assistenziale.

 

Le attività coperte dalla Polizza Infortuni sono:

  • attività istituzionale
  • compartecipazione all’attività libero-professionale intramuraria
  • partecipazione ad attività di medicina generale all’interno di convenzioni attivate dalle Aziende Ospedaliero-Universitarie (Città della Salute e della Scienza di Torino e San Luigi di Orbassano).

 

Non sono coperte dalla Polizza Infortuni le seguenti attività:

  • guardia medica notturna festiva e turistica
  • sostituzione dei Medici di base e dei Pediatri di libera scelta
  • quelle espressamente escluse in polizza.
Copertura assicurativa per tirocini fuori rete formativa in Italia

Durante il periodo di tirocinio presso strutture sanitarie italiane, di cui all’art.9, per le coperture assicurative si rimanda a quanto sancito dall’apposita convenzione.

Copertura assicurativa per tirocini all'estero

Durante il periodo di tirocinio presso strutture sanitarie estere, non è prevista la copertura assicurativa per i rischi professionali, per la responsabilità civile contro terzi mentre la copertura degli infortuni, connessi all’attività assistenziale, è garantita dall’Azienda Ospedaliera Universitaria, sede di Scuola, solo all’interno degli stati membri della Comunità Europea e previa comunicazione del periodo di permanenza, alla Sezione Scuole di Specializzazione, almeno un mese prima della partenza

Ultimo aggiornamento: 12/02/2021