Tirocinio | Università di Torino

Tirocinio

Cosa si deve fare per frequentare un tirocinio in Italia?

Gli specializzandi, in conformità al programma formativo personale dello specializzando, in coerenza con l’ordinamento didattico, possono svolgere un periodo di formazione in Italia presso strutture non inserite nella rete formativa, previa motivata delibera del Consiglio della Scuola.

 

Il tirocinio formativo presso strutture sanitarie italiane, non incluse nella rete formativa, deve essere definito mediante apposita motivata convenzione e progetto formativo individuale, così come previsto dalle vigenti norme. Tali strutture devono essere necessariamente pubbliche o private accreditate e contrattualizzate con il Servizio Sanitario Nazionale.

Cosa si deve fare per frequentare un tirocinio all'estero?

Gli specializzandi, in conformità al programma formativo personale dello specializzando, in coerenza con l’ordinamento didattico, possono svolgere un periodo di formazione all’estero, previa motivata delibera del Consiglio della Scuola.

 

Il tirocinio formativo presso strutture sanitarie estere deve essere definito mediante specifico accordo o lettera di intenti.

Per quanto tempo si può fare il tirocinio in Italia o all'estero?

Il periodo di formazione fuori rete formativa non può superare i 18 mesi nell'intero corso di studi. 

Sono previsti sussidi economici?

No. Il medico in formazione specialistica continuerà a percepire gli emolumenti previsti dal contratto. 

Cosa deve fare un tirocinante che vuole venire nelle nostre scuole di specialità a formarsi?

Lo specializzando interessato a un periodo di formazione presso UniTo deve fornire i seguenti documenti:

  • curriculum Vitae 
  • copia del passaporto  
  • attestazione rilasciata dall’Ateneo/Ente di provenienza che autorizzi il tirocinante allo svolgimento dell’attività presso UniTo
  • modulo Richiesta periodo di formazione, reperibile alla pagina Modulistica, contenente:
    - le date del periodo di mobilità previsto;
    - la descrizione delle attività previste dal periodo di formazione;
    - documentazione comprovante l’esistenza di una copertura assicurativa per RCT e infortunio sul lavoro durante il periodo di tirocinio presso UniTo
    - documentazione comprovante l'estensione della copertura assicurativa per colpa grave a carico dell'interessato (facoltativa);
    - certificato di idoneità medico lavorativa.
Ultimo aggiornamento: 15/02/2021