Bando Proof of Value Instrument 2022 | Università di Torino

Bando Proof of Value Instrument 2022

Argomento: Bandi per docenti, ricercatrici e ricercatori
Pubblicato: 
Giovedì 23 Giugno 2022
Libro aperto con immagini di diversi saperi

È aperta la prima edizione del Bando Proof of Value Instrument 2022, sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo e dall’Università di Torino e con il supporto dell'Incubatore di Ateneo 2i3T.

 

Il bando è finalizzato a promuovere forme di valorizzazione delle conoscenze anche nel campo umanistico e delle scienze sociali per sviluppare nuove idee imprenditoriali, prototipi organizzativi, società di consulenza stakeholder oriented, metodologie di lavoro e processi produttivi che offrano risposte originali e innovative a esigenze emergenti.

 

È rivolto alle ricercatrici e ricercatori di UniTo che intendono sperimentare modalità innovative per valorizzare l’uso pubblico di un sapere accademico creato e sviluppato negli anni, andando a valorizzare direttamente una ricerca innovativa e inclusiva. Il livello di maturità delle diverse idee progettuali, che rappresentano il bacino potenziale dei bandi PoV, è molto eterogeneo. In alcuni casi è plausibile che ci si trovi di fronte a percorsi di analisi che richiedono ancora fasi di approfondimento prima di definire un prodotto, un servizio o un processo in grado di essere economicamente sostenibili. In altri, si può immaginare esistano già idee progettuali più vicine al piano applicativo. 

 

La prima edizione del bando ha carattere sperimentale e rappresenta un’opportunità iniziale per analizzare il valore aggiunto di nuove idee, metodi e processi nati dal lavoro svolto nell’Ateneo, creando le premesse per il loro utilizzo presso imprese, pubbliche amministrazioni ed enti del Terzo settore, anche in tandem con spin-off e start-up già costituite.
 

Team ammissibili composti da:

  • Una/un Referente scientifico del progetto, ovvero una professoressa o un professore, una ricercatrice o un ricercatore, anche a tempo determinato (cd. RTD B), afferenti a un Dipartimento di UniTo.
  • Almeno altre/i due componenti, di cui almeno un componente che al momento della presentazione della domanda di partecipazione sia titolare, o sia già stato selezionato e in attesa di presa di servizio, per una posizione di: assegnista di ricerca, dottoranda/o di ricerca, specializzande/i, borsiste/i di ricerca o ricercatrici o ricercatori a tempo determinato (cd. RTDA).

 

Tempistiche

  • Presentazione del Modello A per il finanziamento della FASE I fino alle ore 12 del 31 Agosto
  • Presentazione del Modello B per il finanziamento della FASE II, entro 7 giorni dal termine della FASE I
  • Al termine della FASE II ulteriori 30 giorni (gennaio 2024) per la consegna della relazione finale

 

Struttura

 La procedura indetta dal Bando si compone di due fasi:

  • FASE I Sviluppo dell’Idea progettuale (6 mesi, da novembre 2022 ad aprile 2023)
  • FASE II – Sviluppo della proposta completa, ovvero sul Progetto attuativo (6 mesi, da luglio 2023 a dicembre 2023)

 

Progetti Ammissibili

  • Vengono ammessi al finanziamento della FASE I le 10 Idee progettuali (15.000 € per ogni Idea progettuale) che avranno ottenuto il punteggio più alto.
  • Vengono ammessi al finanziamento della FASE II i Progetti (per un massimo di 50.000 € a Progetto) sino a esaurimento del budget disponibile.
Ultimo aggiornamento: 30/08/2022