Histoire(s) du cinéma. Dal muto al sonoro

Argomento: 
22 Gennaio 2020 dalle ore 18:00 alle ore 20:00
via Verdi 18, Torino mappa
Logo del DAMS

Il Museo Nazionale del Cinema e il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino propongono "Histoire(s) du cinéma. Dal muto al sonoro", un percorso a ritroso per approfondire il linguaggio cinematografico nelle diverse fasi e nei diversi tempi.

 

Il ciclo di incontri prevede tre proiezioni presso la Sala Soldati del Cinema Massimo (via Verdi, 18 - Torino) con ingresso a 3 euro per gli studenti universitari, ognuna introdotte dal prof. Giaime Alonge (DAMS):

 

  • Mike Nichols - Il laureato (The Graduate)

(Usa 1967, 105’, HD, col., v.o. sott.it.)

Un neolaureato californiano in crisi d'identità diventa l'amante di una nevrotica signora, amica di famiglia, ma poi s'innamora di sua figlia. Il manifesto incontrastato del malessere giovanile di una generazione, intenzionata a rifiutare la comodità dei valori e dei compromessi borghesi. Con Dustin Hoffman e la colonna sonora di Simon & Garfunkel.

Mercoledì 8 gennaio 2020, ore 18

 

  • Robert Altman - Il lungo addio (The Long Goodbye)

(Usa 1973, 121’, HD, col., v.o. sott.it.)

Il detective Philip Marlowe (Elliot Gould) accompagna in Messico un amico accusato di aver ucciso la moglie. Arrestato per favoreggiamento dalla polizia, Marlowe viene rilasciato perché l'amico si è ucciso. Tornato in patria, Marlowe accetta un nuovo incarico ma si trova alle prese con un gangster che era stato derubato dal suo amico. Dall’omonimo romanzo di Raymond Chandler.

Mercoledì 15 gennaio 2020, ore 18

 

  • Ridley Scott - Blade Runner (The Final Cut)

(Usa 1982, 118’, HD, col., v.o. sott.it.)

Rick Deckard (Harrison Ford) deve eliminare quattro replicanti tornati clandestinamente sulla Terra per vendicarsi del loro creatore, che ha concesso loro soltanto quattro anni di vita. Ispirato ad un romanzo di Philip K. Dick, è stato rieditato nel 2007 nella versione definitiva voluta da Ridley Scott.

Mercoledì 22 gennaio 2020, ore 18

Questa pagina è stata visitata 131 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.