sezioni

Notte Europea dei Ricercatori 2017

29 Settembre 2017
Logo notte dei ricercatori

Torna anche quest'anno a Torino e in Piemonte la Notte Europea dei Ricercatori, l’iniziativa promossa e co-finanziata dalla Commissione Europea all’interno del Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020, con l’obiettivo di avvicinare il grande pubblico al mondo della ricerca e in particolare alla figura del ricercatore, per dimostrare che “il ricercatore è una persona normale che fa cose eccezionali”.

La Notte Europea dei Ricercatori si svolge ogni anno l’ultimo venerdì di settembre contemporaneamente in oltre 200 città europee. L’appuntamento con la dodicesima edizione è il 29 settembre 2017.

L’Italia ha sempre risposto con entusiasmo alla proposta della Commissione Europea e sono moltissime le città che dal 2006 a oggi hanno organizzato la Notte dei Ricercatori.

 

Il Piemonte è tra le poche regioni che vanta la partecipazione a tutte e undici le edizioni e anche quest’anno ha superato la selezione europea insieme alla Valle d’Aosta con CLoSER – Cementing Links between Science&society toward Engagement and Responsibility, progetto biennale che abbraccia i valori promossi dalla Responsible Research and Innovation (RRI) – la più potente “questione” trasversale in Horizon 2020. 

UniTO alla Notte dei Ricercatori
Oltre a partecipare alla Notte con i propri ricercatori e progetti di ricerca, l'Università di Torino è coinvolta direttamente in alcune attività speciali:

 

Specchi e Riflessioni

Palazzo Campana in via Carlo Alberto 10, Torino - 17.00-22.30
Giochi ed esperimenti stimolanti proposti da ricercatrici e ricercatori dell’Università di Torino
A cura di: Servizi bibliotecari Polo di Scienze della Natura - Direzione Ricerca e Terza Missione - Dipartimento di Matematica Giuseppe Peano dell'Università di Torino

 

Apertura straordinaria del sistema museale di Ateneo

Palazzo degli Istituti Anatomici in Corso Massimo d’Azeglio 52, Torino - 18.00-24.00
Apertura serale e ingresso gratuito al Museo di Anatomia umana “Luigi Rolando” e al Museo di Antropologia criminale “Cesare Lombroso” e il Museo della Frutta “Francesco Garnier Valletti”
A cura del Sistema Museale di Ateneo

 

Le meraviglie di Einstein: onde gravitazionali, spazio e orologi atomici

Sala Biblioteca del Circolo dei Lettori - Via Bogino 9, Torino
Conferenza per esplorare i temi più attuali e affascinanti della ricerca, dalla fisica alla metrologia, fino all’esplorazione spaziale
A cura di INRIM – Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica

 

Voi che correte sì per l’aura fosca: maratona infernale

Spazio espositivo della Regione Piemonte (Piazza Castello, 165) - dalle 16.30
Una maratona dantesca per riscoprire la bellezza dei versi dell’opera che ha contribuito alla nascita della moderna cultura europea e la grandezza del poeta più importante della letteratura italiana

A cura del Dipartimento di Studi Umanistici

 

L’arte della ricerca: quando scienza e arte si incontrano nella scoperta del reale

Allegroitalia Golden Palace (Via dell’Arcivescovado, 18)

L'evento ha l’obiettivo di sfatare la percezione comune che vede arte e scienza collocate agli estremi opposti nella visione del mondo, dimostrando quanto in realtà siano legate dall’ingegno e dalla capacità dell’uomo e quanto siano contaminate l’una dall’altra, con la vocazione comune di tendere verso la conoscenza della realtà.

A cura di: Fondazione AriSLA (Fondazione Italiana di ricerca per la Sclerosi Laterale Amiotrofica), AISLA Onlus (’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) e Dipartimento di Neuroscienze "Rita Levi Montalcini"dell’Università di Torino

 

 
Questa pagina è stata visitata 113 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.