sezioni

ll titolare, DPO e trattamento dei dati

Il Titolare del trattamento dei dati personali è l'Università degli Studi di Torino, con sede in Via Verdi 8 10124 Torino. Contatti: Centralino +39 011 6706111, casella di posta elettronica certificata (Pec): ateneo@pec.unito.it.

 

Il Legale rappresentante è il Rettore dell’Università di Torino.

 

Il Responsabile della protezione dei dati personali – RPD, nella versione anglosassone Data protection officer – DPO, può essere contattato al seguente indirizzo mail rpd@unito.it.

 

I trattamenti connessi ai servizi esposti dal Portale di Ateneo sono gestiti principalmente da strutture interne, nonché da soggetti terzi sulla base di specifici accordi/contratti, che operano per attività di fornitura, sviluppo, manutenzione nel rispetto delle finalità istituzionali.

 

In via esemplificativa e non esaustiva: 

  • Cineca - Consorzio Interuniversitario per i dati degli studenti, personale, imprese e fornitori
    L'Università di Torino utilizza servizi informatici ed infrastrutture ICT di Cineca per la gestione della didattica, della ricerca, della contabilità, della gestione elettronica dei documenti, del Portale, dell'App MyUniTO +  e di altri servizi accessori per il funzionamento dei sistemi.
  • Google LLC - per i dati degli studenti e del personale
    L'Università di Torino utilizza la soluzione per il settore educational di Google per la posta elettronica istituzionale del personale e degli studenti, il sistema analitycs per la gestione delle statistiche dei siti web dell'Ateneo e le soluzioni per la collaboration on line (drive, ecc) e le per le mappe interattive.
  • Microsoft Corporation – per i dati degli studenti e del personale
    L'Università di Torino utilizza Microsoft Corporation per le soluzioni di office automation del personale e degli studenti.
  • CISCO – per i dati degli studenti e del personale
    L'Università di Torino utilizza alcune soluzioni CISCO per il sistema di telefonica VOIP e per il sistema di web conference
  • CSI – Piemonte – per i dati del personale
    L'Università di Torino utilizza servizi informatici ed infrastrutture ICT di CSI nell'ambito delle soluzioni disponibili agli atenei consorziati relativamente al personale.
 
I dati vengono anche comunicati all’esterno dell’Ateneo nei seguenti casi:
  • quando le richieste provengono da enti pubblici e i dati richiesti sono necessari all’ente che ne fa richiesta per fini istituzionali (ad esempio, le informazioni scambiate periodicamente con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, l'Anagrafe Nazionale degli Studenti, il Ministero delle Finanze, il Ministero degli Affari Esteri, l’Ente Regionale per il Diritto allo studio universitario, l’Istat, il Cnvsu, l’Osservatorio Regionale per l'Università e per il diritto allo studio Universitario, il Centro per l'impiego)
  • quando le richieste provengono dall’autorità giudiziaria
  • al momento dell’esame di laurea alcuni dati potrebbero essere trasmessi ad aziende o enti che ne facciano richiesta e che dichiarino di utilizzarli solo per attivare eventuali rapporti di lavoro o pubblicizzare attività formative e culturali.

 

Per richieste specifiche, scrivere a direzione.ict@unito.it.

 

L’Ateneo, nell’ambito della sua struttura organizzativa rivolta alla gestione dei sistemi informativi e infrastrutture ICT, sulla base della normativa in materia di sicurezza informatica ha nominato le figure degli Amministratori di Sistema. In coerenza con gli adempimenti previsti dal Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali (Regolamento UE/2016/679), ha inoltre ha avviato procedure di revisione dei contratti/accordi in essere con tutti i fornitori di beni e servizi allo scopo di accertare che nel rapporto specifico con l’Ateneo sia esplicitato il rispetto della normativa europea (Regolamento UE/2016/679) sul trattamento dei dati di cui l’Ateneo è Titolare. Allo stesso modo ha avviato la revisione degli atti di individuazione dei soggetti che trattano dati in qualità di responsabili esterni, affinché sia garantito il rispetto del suddetto Regolamento UE/2016/679.

Per le modalità di trattamento, i tempi di conservazione, l’eventuale trasferimento verso Paesi extraUE si rimanda alle informative privacy specifiche dei singoli servizi in corso di aggiornamento.

Questa pagina è stata visitata 363 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.