sezioni

LINGUE E LETTERATURE MODERNE

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2018/2019
Codice del corso di studio: 
012701
Tipo di corso: 
Laurea
Classe di laurea: 
L-11 - Classe delle lauree in Lingue e culture moderne
Dipartimento di afferenza: 
LINGUE E LETTERATURE STRANIERE E CULTURE MODERNE
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Italiano
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero

Insegnamenti

COMPARATISTICO IN LINGUE E LETTERATURE EUROPEE

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

STUDI ASIATICI E MEDITERRANEI

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Titolo di Scuola Superiore
2 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea
3 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea di Primo Livello
4 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Specialistica
5 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Magistrale
6 - Titolo di Scuola Superiore e Titolo straniero
7 - Titolo di Scuola Superiore e Diploma Universitario
8 - Titolo di Scuola Superiore

COMPARATISTICO IN LINGUE E LETTERATURE EUROPEE

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

STUDI ASIATICI E MEDITERRANEI

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Obiettivi formativi

I laureati in Lingue e Letterature Moderne dovranno:
- Possedere una solida base letteraria e linguistica in almeno due lingue, oltre l'italiano, e nelle relative culture
- Possedere solide competenze in campo letterario e storico-culturale e competenze di base in ambito geografico, antropologico, glottodidattico e pedagogico
- Possedere specifiche conoscenze relative alla struttura delle lingue naturali e una adeguata formazione di base nei metodi di analisi linguistica e filologica
- Possedere sicure competenze linguistiche orali e scritte per lo scambio di informazioni generali e specifiche in diversi ambiti di competenza; in particolare, al termine del corso di laurea, il raggiunto livello C1 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue deve consentire di seguire un ampio discorso su argomenti astratti e complessi, di riconoscere molte espressioni idiomatiche e colloquiali e di cogliere i cambiamenti di registro
- Essere in grado di utilizzare gli strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione
- Possedere adeguate conoscenze delle problematiche di specifici ambiti di lavoro (insegnamento, traduzione letteraria, mondo dell'editoria, istituzioni pubbliche e culturali aperte alla dimensione internazionale)
Il Corso di Laurea si può articolare in differenti percorsi, indicati nel relativo Regolamento Didattico, che recepisce i piani carriera approvati dal Consiglio di Dipartimento.
Per ognuno di questi percorsi formativi sono previsti esami relativi a due lingue straniere, il cui insegnamento è ripartito in due annualità per ciascuna lingua. Inoltre sono previsti insegnamenti delle letterature straniere collegate alle lingue scelte dallo studente e di discipline glottodidattiche, filologiche, storiche, geografiche, pedagogiche e socio-antropologiche.
Complessivamente, i percorsi formativi comprendono attività finalizzate al consolidamento della competenza scritta e orale dell'italiano e delle altre lingue di studio e all'acquisizione di solide competenze nell'ambito della letteratura italiana e delle letterature straniere quale avviamento all'insegnamento delle due lingue scelte, alla traduzione letteraria, alle attività editoriali e alla ricerca.
Sono inoltre previsti tirocini formativi presso aziende, istituzioni e università, italiane o estere, atti a favorire l'inserimento del laureato nel mondo del lavoro.
Alla fine del triennio lo studente completerà il suo percorso con la redazione di una dissertazione scritta o con una prova finale alternativa, secondo le indicazioni del relativo Regolamento didattico.
Le attività formative sono realizzate mediante insegnamenti che possono corrispondere a tipologie diverse (lezioni in aula, in modalità e-learning, laboratori, esercitazioni linguistiche, seminari). Sono possibili, inoltre, tirocini e stage.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

Il Corso di Laurea in Lingue e Letterature Moderne prevede di formare laureati che possiedono conoscenze linguistiche e letterarie in ambito europeo ed eventualmente extra-europeo, e conoscenza delle culture di cui quelle lingue e letterature sono espressione.
I risultati attesi consistono, in primo luogo, nel raggiungimento di un buon livello nella conoscenza delle due lingue e letterature studiate e dell'orizzonte culturale da esse veicolato. Le competenze linguistiche acquisite comporteranno, oltre a un approfondito studio delle strutture grammaticali e sintattiche, anche l'acquisizione di buone capacità comunicative.
L'insegnamento delle discipline letterarie e storiche relative ai paesi in cui si parlano le lingue studiate mira a rendere lo studente in grado di interpretare criticamente e con autonomia di giudizio la produzione letteraria, i fenomeni storici, sociali, economici e culturali delle suddette aree geografiche, fornendo gli strumenti di base per comprendere il pensiero e la mentalità che li sottendono. Tali strumenti consentiranno, se coltivati poi nella Laurea Magistrale, e grazie all'apporto delle discipline pedagogiche, di acquisire le competenze specifiche richieste per l'insegnamento delle lingue nella Scuola secondaria.
Una prima verifica di tali conoscenze e capacità avverrà durante le lezioni frontali e nel momento della partecipazione attiva alle esercitazioni collegate. La prova d'esame, orale e/o scritta, consentirà una verifica conclusiva delle capacità di comprensione e delle conoscenze acquisite.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

I laureati in Lingue e Letterature Moderne sapranno applicare le loro conoscenze e la loro comprensione delle lingue e letterature straniere e della letteratura italiana all’ambito della formazione (in particolare dopo il conseguimento della Laurea magistrale), dell’editoria, della traduzione e in ogni realtà in cui sia utile la conoscenza delle lingue e delle letterature. Per quanto riguarda la preparazione all’insegnamento il CCL fornisce anche utili basi di formazione pedagogica al futuro insegnante.
Le prove di verifica orali e/o scritte (così come le esercitazioni linguistiche che affiancano l’insegnamento delle lingue straniere) tenderanno gradualmente a valutare queste capacità di applicare conoscenze e comprensione ai fini sopraindicati.

Autonomia di giudizio: 

I laureati in Lingue e Letterature Moderne dovranno conoscere le lingue, le letterature e le culture in modo da poter valutare con autonoma maturità i prodotti letterari e culturali in genere.
Gli strumenti didattici previsti per la verifica dei livelli di autonomia di giudizio e di conoscenze acquisiti comprendono prove orali e/o scritte, eventualmente in itinere durante lo svolgimento dei corsi, e soprattutto durante i lettorati che si affiancano all'insegnamento delle lingue straniere.
Saranno incoraggiate la partecipazione a eventi culturali come fiere librarie e la partecipazione a seminari e conferenze letterarie e culturali e a tirocini formativi presso Biblioteche, Musei e altre istituzioni pubbliche e private

Abilità comunicative: 

I laureati in Lingue e Letterature Moderne dovranno conoscere le lingue in tutti i loro diversi registri, compresa la loro varietà formale e accademica, per poter scrivere relazioni e testi in modo efficace e adeguato. Tali abilità comunicative sono particolarmente importanti anche in vista della Laurea Magistrale, che li porterà ad approfondire la comunicazione didattica in lingua. I laureati dovranno saper preparare presentazioni multimediali, discorsi in forma sintetica e altre forme di presentazione a un pubblico o a una classe di allievi, partendo da tipi di testi diversi, dal narrativo all’argomentativo. In altre situazioni lavorative dovranno sapere valutare in modo analitico e critico testi complessi e articolati e dovranno saper affrontare attività culturali e divulgative che implichino la comunicazione. La verifica delle abilità comunicative avverrà attraverso prove in itinere, in particolare per gli insegnamenti delle lingue straniere, e in occasione degli esami conclusivi delle singole materie, in forma orale e/o scritta; anche la prova finale, in veste di dissertazione scritta e/o di presentazione orale, consentirà una verifica conclusiva delle abilità comunicative.

Capacità di apprendimento: 

I laureati in Lingue e Letterature Moderne, poiché hanno acquisito strumenti per interpretare criticamente e con autonomia di giudizio la produzione letteraria, i fenomeni storici, sociali e culturali delle aree geografiche in cui si parlano le due lingue studiate, e poiché hanno acquisito capacità di espressione, analitica e sintetica, efficace nell'attività didattica, saranno in grado di leggere testi specialistici nelle due lingue straniere, facendo ricorso a ricerche d’archivio per il reperimento di materiali bibliografici anche antichi e a materiali multimediali specialistici a stampa o in rete, in modo da conseguire autonomamente nuove conoscenze e competenze.
La partecipazione attiva alle lezioni frontali (con momenti di discussione e sessioni di domande e risposte, anche tra studenti) e i lettorati permetteranno di accrescere le capacità di apprendimento. La frequenza di esercitazioni e seminari, le prove d’esame e la prova finale consentiranno di verificare le capacità conseguite dagli studenti/laureandi di tracciare mappe cognitive in lingua straniera così da poter passare a forme espositive diverse dai testi di partenza ai fini di memorizzare, riassumere per sé e per altri, divulgare.

Prova finale

Titolo rilasciato: 

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN LINGUE E LETTERATURE MODERNE / LA QUALIFICA ACCADEMICA ASSOCIATA AL TITOLO E' QUELLA DI DOTTORE.

Caratteristiche della prova finale: 

Dissertazione scritta o altra prova su argomento nell'ambito relativo a una delle discipline linguistiche, letterarie o culturali studiate. Per modalità più dettagliate si confronti il Regolamento didattico del Corso di Laurea L-11 Lingue e Letterature Moderne.

Questa pagina è stata visitata 13 163 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.