sezioni

INFORMATICA

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2018/2019
Codice del corso di studio: 
008707
Tipo di corso: 
Laurea
Classe di laurea: 
L-31 - Classe delle lauree in Scienze e tecnologie informatiche
Dipartimento di afferenza: 
INFORMATICA
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Italiano
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero
Sito web del corso: 

Insegnamenti

INFORMAZIONE E CONOSCENZA

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

LINGUAGGI E SISTEMI

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

RETI E SISTEMI INFORMATICI

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Titolo di Scuola Superiore
2 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Magistrale
3 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Specialistica
4 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea
5 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea di Primo Livello
6 - Titolo di Scuola Superiore e Titolo straniero
7 - Titolo di Scuola Superiore

INFORMAZIONE E CONOSCENZA

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

LINGUAGGI E SISTEMI

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

RETI E SISTEMI INFORMATICI

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea in Informatica si propone di fornire una preparazione scientifica e tecnica che permetta ai laureati un rapido e qualificato inserimento nel mondo del lavoro, e la possibilità di proseguire con successo negli studi magistrali. La comprensione della tecnologie è integrata con una preparazione di base nelle discipline matematico-formali, onde permettere al laureato di seguire la rapida evoluzione tecnologica e di adattarsi a realtà lavorative di ampio spettro, in organizzazioni sia pubbliche sia private.

Allo stato attuale, tenendo conto dei diversi ruoli che l'informatica gioca nei servizi e nei processi produttivi, sono stati individuati i seguenti temi di approfondimento:

- linguaggi e metodi di sviluppo del software
- reti e sistemi informatici
- gestione dell'informazione e della conoscenza.

Percorsi di studi che privilegino il tema dei linguaggi e metodi di sviluppo del software sono orientati a formare figure professionali in grado di operare con profitto nel campo della progettazione ed implementazione di sistemi software in ambienti anche distribuiti e dinamici, caratterizzati da applicazioni di vario grado di complessità. I laureati di questo indirizzo avranno una naturale collocazione professionale in progetti che comportino lo sviluppo e/o acquisizione, realizzazione, e adattamento di applicazioni e servizi. Tali attività potranno essere condotte nell'ambito di aziende/centri/enti/organismi pubblici e privati.

Percorsi di approfondimento del tema delle reti e sistemi informatici formano figure professionali in grado di sviluppare progetti informatici di sistemi complessi basati su componenti, applicazioni e servizi coordinati per mezzo di protocolli di comunicazione di livello strutturale ed applicativo anche distribuiti in rete. I laureati con tali competenze saranno in grado di inserirsi rapidamente e professionalmente nei processi produttivi relativi alla definizione, alla realizzazione e alla gestione di sistemi informatici integrati e dei servizi di rete di aziende e strutture pubbliche e private.

Percorsi di approfondimento prevalentemente orientati alla gestione dell'informazione e della conoscenza formano laureati in grado di sviluppare e gestire sistemi informatici e flussi informativi complessi. Le linee di approfondimento previste sono: la modellazione dei dati e della conoscenza, le basi di dati, la progettazione e lo sviluppo di sistemi basati su componenti, la progettazione e lo sviluppo di sistemi autonomi e interattivi con interfacce web, mobile e desktop, l'usabilita' e l'accessibilita' dei sistemi agli utenti, la gestione di sistemi informativi complessi, con attenzione alle esigenze dei clienti (CRM) e alla gestione delle risorse (ERP). I laureati con competenze in quest'ambito potranno trovare impiego principalmente in aziende produttrici di soluzioni e servizi informatici innovativi (software house e aziende di consulenza informatica), ed in aziende, enti ed organismi che gestiscono servizi informatici e telematici avanzati, quali i servizi bancari e assicurativi, la pubblica amministrazione, l'industria di produzione di media, di beni e servizi.

Grazie al forte nucleo di conoscenze comuni ai tre percorsi, i due profili professionali riportati nel quadro A2.a possono essere adeguatamente ricoperti da ogni laureato, indipendentemente dal piano di studio scelto. D'altra parte le molteplici declinazioni del termine “sistema software” rendono opportuni approfondimenti in temi più specifici, che motivano l'offerta di tre percorsi.

I laureandi potranno scegliere stage da svolgere presso diverse aziende del settore ICT e presso gli utenti finali delle tecnologie ICT. La commissione stage del Consiglio di Corsi di Studi ha il compito di valutare le numerose proposte di stage offerte dalle aziende, verificandone il contenuto formativo e l'allineamento con gli obiettivi del corso di studi. Lo stage ha inoltre il compito di permettere ai laureandi di conoscere sul campo il mondo del lavoro nei settori in cui andrà ad operare e di misurarsi con la necessità di rispettare tempi e scadenze, e di lavorare in team.

Gli obiettivi formativi saranno raggiunti facendo ampio ricorso ad attività di gruppo che richiedono l'analisi di casi di studio, la proposta di soluzioni e la predisposizione di adeguata documentazione tecnica. Nel corso di tali attività sarà pratica corrente adottare documentazione tecnica sia in italiano che in inglese.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

Conoscenza e capacità di comprensione sono declinate rispetto alle tre principali aree tematiche presenti nel corso di studi: informatica, matematica-fisica, economia aziendale e diritto.

AREA INFORMATICA
Seguendo le linee guida indicate dal GRIN (GRuppo di INformatica - Associazione Nazionale dei Ricercatori in Informatica) ogni studente acquisisce la conoscenza delle principali tematiche informatiche di base:
- Paradigmi di programmazione
- Architettura e organizzazione dei calcolatori
- Sistemi Operativi
- Linguaggi di programmazione
- Algoritmi e complessità
- Basi di Dati
- Ingegneria del Software
Inoltre, a secondo del piano di studi seguito, ogni laureato approfondisce temi più specifici, inerenti a Linguaggi e Sistemi Informatici, Reti di Elaboratori, Sistemi di Gestione dell'Informazione e della Conoscenza.
La presenza di corsi di laboratorio e la richiesta di approfondimenti personali nei vari corsi di insegnamento produce la conoscenza del funzionamento degli strumenti informatici, l'autonomia di sviluppo e le capacità di mantenersi aggiornati e di lavorare in gruppo.

AREA MATEMATICO-FISICA
I corsi di quest'area introducono le conoscenze complementari all'area informatica, necessarie sia per fornire strumenti metodologici di supporto per i corsi successivi sia per l'analisi e la comprensione di problemi reali nella vita professionale.
Lo studente acquisirà la conoscenza di:
- elementi di base dell'algebra lineare, dell'analisi matematica, della ricerca operativa, della matematica discreta, della fisica, della logica, probabilità e statistica.

AREA ECONOMICO-AZIENDALE e DIRITTO
Lo studente verrà formato in ambito economico-aziendale e di diritto d'impresa, più specificatamente acquisirà le seguenti capacità:
- comprensione dell'azienda: nei suoi concetti base di organizzazione, che sviluppa attraverso la relazione con i consumatori (all'interno di un mercato) e la cooperazione o competizione con altre aziende in un ambiente globalizzato (all'interno di uno o più settori);
- creazione dell'azienda: dall'idea alla start-up, attraverso l'analisi del valore che viene dato al consumatore e lo sviluppo del business plan;
- creazione di innovazione, dall'intuizione allo sviluppo del prodotto o servizio;
- analisi di modelli regolamentari inerenti la responsabilità in azienda del Responsabile del Sistema Informatico;
- approfondimento delle tematiche di diritto comparato, nazionale ed internazionale, con particolare collegamento con il diritto dell'informatica e della telematica. Sono altresì affrontate le principali problematiche di natura contrattuale indotte dalla formalizzazione di rapporti di fornitura e di servizio in ambito informatico, anche in considerazione della dottrina e giurisprudenza prevalente.

Il percorso formativo comprende lezioni teoriche, sviluppo di casi pratici, collaborazione con aziende su casi reali e partecipazione ai seminari.

Conoscenza e capacità di comprensione sono verificati nelle prove di esame, che, a seconda degli insegnamenti, sono articolate in prove orali, scritte o di laboratorio.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

Le capacità di applicare conoscenza e comprensione sono declinate rispetto alle tre principali aree tematiche presenti nel corso di studi: informatica, matematica-fisica, economia aziendale e diritto.

AREA INFORMATICA
Lo studente acquisirà la capacità di:
- progettare e scrivere programmi utilizzando gli strumenti per la compilazione, l'esecuzione e la verifica dei risultati;
- progettare algoritmi efficienti e organizzare i dati in strutture appropriate;
- comprendere l' organizzazione e il funzionamento di un calcolatore e del suo sistema operativo, ai fini dell'analisi di sistemi;
- progettare una base dati relazionale e utilizzare il linguaggio SQL;
- comprendere il funzionamento di un compilatore e progettare compilatori elementari;
- applicare metodologie di Ingegneria del software per lo sviluppo e la gestione di progetti;
- applicare le conoscenze teoriche e le metodologie apprese nell'ambito dei corsi specifici del suo piano di studi in progetti basati su casi realistici.

AREA MATEMATICO-FISICA
Al termine degli insegnamenti in quest'area gli studenti sono in grado di:
- effettuare lo studio di funzioni univariate, risolvere semplici equazioni differenziali,
- manipolare e risolvere con metodi algoritmici sistemi di equazioni e di disequazioni, equazioni ricorsive;
- modellare problemi di ottimizzazione;
- studiare e risolvere problemi basilari di cinematica, elettrotecnica ed elettromagnetismo;
- trattare con familiarità le principali distribuzioni di probabilità, il concetto di variabile aleatoria e le tecniche di base dell' inferenza statistica.

AREA ECONOMICO-AZIENDALE e DIRITTO
L'analisi di molti casi di studio sia reali sia costruiti ad-hoc, la partecipazione attiva di aziende del settore nell'ambito di seminari e incontri appositamente organizzati, permettono allo studente di applicare i framework teorici per l'analisi di aziende, settori e mercati.

VERIFICA della capacità di applicare conoscenza e comprensione
Nel corso di studi, lo studente affronta una serie di prove che includono lo sviluppo di soluzioni originali e lavori di gruppo che gli permettono di applicare le conoscenze teoriche e di saperle analizzare criticamente. L'interazione con il docente e fra gli studenti avviene anche con l'uso di strumenti di supporto cooperativo, analoghi a quelli usati in ambito aziendale. Utilizzando la piattaforma di apprendimento a distanza, gli studenti sono stimolati a partecipare attivamente a forum di discussione, coordinati dai docenti, e a utilizzare meccanismi di autovalutazione.
Le prove di esame, e in particolare le prove di laboratorio, sono il momento principale di verifica della capacità di applicare conoscenza e comprensione. In particolare nel terzo anno sono previste delle prove di esame e di laboratorio che richiedono l'applicazione di conoscenze acquisite durante il percorso di studio.
Altro momento importante di verifica delle capacità di applicare conoscenza e comprensione è il tirocinio e la prova finale, dove il lavoro di tirocinio viene discusso davanti ad una commissione di docenti

Autonomia di giudizio: 

Gli studenti vengono stimolati ad analizzare in forma critica le informazioni acquisite, soprattutto grazie al ricorso a piccoli casi di studio che permettono di confrontare le conoscenze acquisite con le necessità del mondo reale. Lo strumento dei forum di discussione è ampiamente usato per dibattere, tra gli studenti e con i docenti, sia argomenti strettamente inerenti ai corsi sia argomenti di carattere più generale.

Abilità comunicative: 

Nel corso degli studi vengono date agli studenti diverse opportunità di acquisire abilità comunicative. In particolare i corsi di laboratorio prevedono di solito una relazione finale scritta, discussa col docente.
L'attività di tirocinio e la prova finale, normalmente organizzata con una presentazione formale da parte dello studente, seguita da discussione, costituiscono un'altra possibilità di acquisire competenze di comunicazione.
Agli studenti che svolgono tirocinio aziendale (di norma la grande maggioranza), in special modo quelli inseriti in progetti "presso il cliente", viene data un'ulteriore opportunità di affinare la capacità di interagire e di comunicare anche con persone non esperte del dominio.

Capacità di apprendimento: 

Durante tutto il corso di studi gli studenti devono dimostrare di aver acquisito adeguate capacità di apprendimento, sia relative alla comprensione ed elaborazione a partire da testi loro assegnati, sia relative alla capacità di reperire informazioni aggiuntive, abilità che viene richiesta in numerosi corsi.
Le diverse modalità di esame garantiscono il controllo dell'apprendimento sia in termini del sapere (esami scritti, orali, presentazioni su argomenti specifici) che del saper fare (esercizi scritti e sviluppo di vere e proprie applicazioni informatiche, anche se su scala ridotta).

Prova finale

Titolo rilasciato: 

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN INFORMATICA / LA QUALIFICA ACCADEMICA ASSOCIATA AL TITOLO E’ QUELLA DI “ DOTTORE”

Caratteristiche della prova finale: 

La prova finale consiste nella preparazione e presentazione orale di una relazione scritta sull'argomento del tirocinio, che è obbligatorio per tutti gli studenti. Il tirocinio potrà essere svolto presso l'Università, oppure presso un'azienda o un ente esterno, secondo modalità stabilite dal Consiglio del Corso di Studi.
La presentazione orale della relazione avviene alla presenza di una commissione nominata dal Consiglio del Corso di Studi.

Questa pagina è stata visitata 14 101 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.