sezioni

INNOVAZIONE SOCIALE, COMUNICAZIONE, NUOVE TECNOLOGIE

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2018/2019
Codice del corso di studio: 
0310L31
Tipo di corso: 
Laurea
Classe di laurea: 
L-20 - Classe delle lauree in Scienze della comunicazione
Dipartimento di afferenza: 
CULTURE, POLITICA E SOCIETA'
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Italiano
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero

Insegnamenti

Anno di corso: Attività formative non assegnate a un anno di corso

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Titolo di Scuola Superiore
2 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Magistrale
3 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea di Primo Livello
4 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Specialistica
5 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea
6 - Titolo di Scuola Superiore e Titolo straniero
7 - Titolo di Scuola Superiore

Obiettivi formativi

Il Corso di studi fa propri gli obiettivi formativi tipici della classe L-20 – trasmettere conoscenze di base e abilità specifiche nei diversi settori della comunicazione e della gestione delle informazioni – coniugandoli con una specifica preparazione sui temi dell’innovazione sociale.
La formazione è dunque volta a soddisfare la domanda di laureati con competenze pluridisciplinari, capaci di favorire l’implementazione di soluzioni innovative evitando i limiti di un approccio esclusivamente technology-driven. A questo scopo occorre che lo studente familiarizzi con la logica e l’impatto a) della nuova pervasività delle ICT nell'offerta dei servizi collettivi come nelle smart city; b) della trasformazione negli usi che le imprese e gli enti pubblici fanno delle nuove tecnologie e c) della convergenza dei media tradizionali sulla rete.
Il Corso di studi si propone quindi di fornire il mix di conoscenze e competenze socioeconomiche necessarie ad analizzare e comprendere sistemi sociali complessi, approfondendo in particolare l’impatto delle tecnologie della comunicazione nei diversi ambiti organizzativi e professionali d’interesse dei laureati. Parallelamente il Corso intende fornire agli studenti le nozioni e le competenze informatiche necessarie a comprendere le funzioni e le potenzialità delle tecnologie della comunicazione. Ciò per sviluppare capacità di gestione delle medesime che li mettano in condizione di collaborare, in ruoli esecutivi, con gruppi di progettazione.
Le figure professionali che si intendono formare nel triennio matureranno competenze e abilità essenziali per contribuire a gestire i processi di comunicazione della conoscenza in un sistema mediale ormai integrato, in organizzazioni pubbliche e private, nonché nelle aziende che si avvalgono di tali soluzioni, cogliendone le potenzialità insieme alle criticità sotto il profilo dei rapporti umani e sociali, della proprietà, della pubblicità e delle pratiche di condivisione, dell'accesso aperto, delle nuove funzioni della comunicazione pubblica, d'impresa e giornalistica veicolate sul web.
Coerentemente con gli obiettivi formativi della classe e del Corso, il percorso di studi si struttura in due fasi funzionalmente ben integrate.
- Il primo biennio è dedicato a insegnamenti introduttivi di sociologia, economia e diritto, utili a comprendere il contesto in cui si inscrivono le tematiche dell'età digitale, e a insegnamenti di informatica che forniscono le conoscenze e le competenze di base necessarie a capire tecnicamente gli sviluppi delle tecnologie Ict con particolare riguardo a quelle legate alla rete.
- L’offerta formativa del terzo anno incoraggia ciascuno studente a maturare un proprio orientamento e dunque a stabilire un proprio percorso formativo, in funzione della prosecuzione degli studi o dell’ingresso nel mondo del lavoro. A tal fine si propone un ventaglio di insegnamenti destinati da un lato ad approfondire le grandi problematiche dell'età digitale e dall’altro a introdurre nella comunicazione pubblica e d'impresa metodologie di progettazione di soluzioni innovative capaci di sfruttare le potenzialità offerte dalla rete. Ferma restando l’importanza del mix di competenze informatiche e socioeconomiche, i percorsi individuali tracciabili attraverso la scelta dei diversi insegnamenti potranno caratterizzarsi in direzione della progettazione informatica – oggetto poi di perfezionamento a livello magistrale – o in direzione di tematiche relative ai consumi, ai servizi collettivi, alla sostenibilità economica, sociale e ambientale delle soluzioni tecnologiche, al giornalismo web e ai metodi di ricerca sociale sui nuovi media, oggetto anch’esse di perfezionamento a livello magistrale.
Il processo di individuazione da parte degli studenti del percorso formativo più funzionale alle proprie esigenze e di definizione delle scelte sarà accuratamente seguito e supportato da tutor individuali.
Particolare attenzione sarà riservata all’obiettivo di integrare le conoscenze teoriche con una duplice tipologia di competenze. Da un lato si forniranno competenze orientate in senso operativo sui principali strumenti della comunicazione e della gestione delle informazioni. Dall’altro si aiuteranno gli studenti a sviluppare competenze di scrittura – soprattutto relativamente al webwriting – e un’adeguata capacità di lavoro in gruppo, offrendo strumenti per riflettere sulle dinamiche di tale lavoro e restituirne i risultati.
Una parte dell'apprendimento attivo avrà luogo attraverso la realizzazione della tesi di laurea, per orientarsi al mercato del lavoro in ruoli esecutivi o proseguire nei Corsi di laurea magistrale di filiera (nella LM-59), nei Master di business intelligence, giornalismo, web, multimedialità, ovvero in lauree disciplinari sociologiche, economiche o informatiche cui i laureati triennali potranno accedere, portando nuove competenze e conoscenze interdisciplinari.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

Capacita' di analizzare sistemi sociali complessi da diversi punti di vista per comprendere i bisogni emergenti e le opportunità di sviluppo sociale, economico e culturale che possono essere offerte dall'uso di tecnologie ICT nei processi di comunicazione ed erogazione di servizi, cogliendone inoltre gli aspetti normativi. Capacità di gestire soluzioni innovative in tali ambiti e una capacità propositiva volta a migliorare le soluzioni esistenti e/o di pensare a nuove soluzioni. Conoscenza selettiva dei fondamenti di informatica, scienze socio-economiche e giuridiche, utili ad ottenere le capacità sopra descritte e ad apprendere le nuove problematiche della società della conoscenza e della rete.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

Capacità di applicare le competenze nella gestione di soluzioni tecnologiche per la comunicazione e l'erogazione di servizi in sistemi complessi. Capacità di analizzare le soluzioni da diversi punti di vista (sociale, economico, giuridico e tecnologico) e di proporre nuove soluzioni o soluzioni che migliorino notevolmente quelle esistenti.

Autonomia di giudizio: 

I laureati svilupperanno la capacità di integrare in modo critico le competenze negli ambiti sociali, economici, giuridici ed informatici, insieme con la capacità di analisi e progettazione di soluzioni innovative per la comunicazione e i servizi, esercitando autonomia di giudizio sugli effetti attesi, desiderabili e non, della implementazione di nuove soluzioni ICT.
Questa capacità verrà acquista sia all'interno dei corsi, sia all'interno di attività formative di laboratorio, che integreranno le diverse competenze sia all'interno della prova finale che dovrà essere di tipo multidisciplinare.

Abilità comunicative: 

Il Corso di studi attiva la capacità di comunicare e presentare i risultati del proprio lavoro in modo chiaro, dettagliato, esauriente anche a destinatari non specialisti.
Questo obiettivo viene perseguito sia nei corsi, alcuni dei quali prevederanno l'esposizione di piccoli tesine e/o progetti, sia in specifiche attivita' di laboratorio che prevederanno la capacita di analizzare situazioni concrete, modellarle e comunicarle in un contesto seminariale, partecipare a forme di public engagement di non esperti previste dalle terza missione dell'università

Capacità di apprendimento: 

I laureati avranno sviluppato le capacita' di apprendimento necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.
L'attivita' didattica del Corso di studi e' finalizzata a sviluppare negli studenti sia le capacita' teoriche sia quelle applicative. Per raggiungere tale obiettivo viene favorita l'attivita' seminariale e l'attivita' di laboratorio multidisciplinare. Al terzo anno e' altresi prevista una possibilita' di scelta in una offerta didattica piu' ampia.
Gli studenti avranno altresi' la possibilita' di frequentare stages presso imprese del settore pubblico e privato, nonche' istituzioni locali e di incontrare professionisti nei laboratori

Prova finale

Caratteristiche della prova finale: 

La prova finale consisterà in un progetto ed un breve elaborato scritto. L'aspetto fondamentale della prova finale sarà la capacità di combinare competenze acquisite in più ambiti disciplinari e consisterà quindi in una ricerca o un progetto, seguiti da almeno due docenti appartenenti a gruppi disciplinari differenti.
Il candidato a titolo di dottore dovrà dimostrare di avere padronanza delle metodologie acquisite durante il percorso di studi e dovrà essere in grado di inquadrare criticamente la sua ricerca nell'ambito dello stato dell'arte. Dovrà inoltre essere in grado di comunicare efficacemente i risultati della sua ricerca sia in forma scritta che orale e di ricorrere a media e linguaggi adeguati.

Questa pagina è stata visitata 16 577 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.