sezioni

ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2018/2019
Codice del corso di studio: 
005503
Tipo di corso: 
Laurea Magistrale
Classe di laurea: 
LM-1 - Classe delle lauree magistrali in Antropologia culturale ed etnologia
Dipartimento di afferenza: 
CULTURE, POLITICA E SOCIETA'
Durata in anni: 
2
Crediti: 
120
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Italiano
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero

Insegnamenti

Anno di corso: Attività formative non assegnate a un anno di corso

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Laurea
2 - Laurea di Primo Livello
3 - Laurea Specialistica
4 - Laurea Magistrale
5 - Titolo straniero

Obiettivi formativi

Gli obiettivi formativi del corso consistono in una approfondita e articolata preparazione nelle discipline demoetnoantropologiche, concepite sia nella loro dimensione teorica e metodologica, sia in quella areale e tematica. Obiettivo formativo del corso è ugualmente un raccordo organico tra le discipline demoetnoantropologiche e le altre scienze sociali e umane, in particolare con la sociologia, la storia delle religioni e le discipline storico-geografiche (con particolare attenzione alle società extra-europee). Ulteriore obiettivo formativo del corso è il raccordo tra la formazione teorica e la capacità di applicare le conoscenze antropologiche e interdisciplinari. Un'ampia offerta di laboratori, stage e tirocini (presso enti e istituzioni del settore museale, dell'immigrazione e delle relazioni interculturali, dell'educazione, della cooperazione ecc.), unitamente alla possibilità di compiere periodi di ricerca sul campo in Europa e in paesi extra-europei (anche in virtù dei numerosi accordi di cooperazione internazionale in cui sono impegnati i docenti), consentiranno infatti di acquisire e consolidare, attraverso l'esperienza diretta, gli strumenti metodologici caratteristici della disciplina. Stage e ricerche all'estero contribuiranno altresì a rafforzare la preparazione linguistica.
Il corso è strutturato in modo che gli obiettivi formativi che qualificano in modo più generale la classe LM-1 vengano raggiunti nel primo anno di studi attraverso insegnamenti di ampio spettro seguiti dalla totalità o quasi degli studenti, e nel secondo anno attraverso insegnamenti più avanzati e specifici.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

In relazione alla formazione di base, gli studenti acquisiranno conoscenze antropologiche di ordine sistematico, teorico e storico nonché conoscenze relative alle principali scienze umane. La verifica avverrà nel corso di specifiche attività̀ formative volte a sviluppare capacità critiche e autonomia di giudizio.
Gli studenti acquisiranno inoltre conoscenze di ordine etnologico e tematico, con particolare attenzione alla contestualizzazione etnografica, in vista della quale utilizzeranno sia le conoscenze areali sia quelle riferite aspecifici ambiti tematici.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

Gli studenti avranno la possibilità di affrontare esperienze professionalizzanti attraverso stage e tirocini presso Enti pubblici o Associazioni del privato sociale. Potranno inoltre partecipare a laboratori e svolgere ricerche di campo, acquisendo così capacità di esplorazione individuale, analisi e interpretazione dei vari aspetti della realtà sociale indagata.
La scrittura della tesi viene concepita come forma di acquisizione di ulteriori conoscenze e maggiori capacità di comprensione analitica di problematiche teoriche, tematiche e areali; costituisce inoltre un momento fondamentale di verifica delle capacità di applicare le conoscenze acquisite durante il Corso di Studi.

Autonomia di giudizio: 

Obiettivo qualificante del corso di laurea, tale autonomia si manifesterà nei diversi campi in cui si esercita la professionalità dell'antropologo: ricerca etnografica relativamente a contesti di villaggio e urbani, migratori e di comunicazione interculturale; ricerca teorica relativamente ai temi socialmente più rilevanti e dibattuti; cooperazione; mediazione interculturale; insegnamento.
Modalità e strumenti didattici: l'autonomia di giudizio verrà acquisita mediante a) lo sviluppo della consapevolezza storico-critica delle principali opzioni teoriche e metodologiche, b) l'esperienza di ricerca sul campo, in cui viene esaltata la capacità di esplorazione individuale e la capacità di connessione tra i vari aspetti della realtà sociale indagata, c) la comparazione tra configurazioni e contesti culturali diversi, d) la considerazione di problematiche in un'ottica di consapevole e controllata interdisciplinarità, e) il confronto con il mondo del lavoro attraverso stages e tirocini. Il lavoro di tesi costituirà l'occasione più appropriata di verifica del raggiungimento di tale autonomia.

Abilità comunicative: 

Il laureato magistrale acquisirà forme di abilità comunicative soprattutto nella ricerca etnografica, sviluppando abilità sia di ordine linguistico, sia di ordine relazionale. Svilupperà inoltre capacità di comunicazione scientifica, rivolta tanto a interlocutori specialisti, quanto a un pubblico di non specialisti.
Modalità e strumenti didattici: l'abilità comunicativa verrà acquisita mediante relazioni scritte e orali e la realizzazione di documenti audio-visivi.

Capacità di apprendimento: 

La strumentazione teorica e metodologica acquisita nel corso di studi fornirà, insieme a un pronunciato grado di autonomia nelle indagini e nelle valutazioni scientifiche, basi adeguate per accedere a scuole di dottorato e a studi ulteriori, nonché per sviluppare autonomamente competenze nel mondo lavorativo e in percorsi di ricerca personale, mediante scelte di temi e di strumenti adeguati.
Modalità e strumenti didattici: il momento privilegiato per l'acquisizione di una capacità di apprendimento autonoma e di competenze critiche e riflessive coinciderà soprattutto con l'elaborazione della tesi, per la quale è previsto un numero congruo di crediti formativi.

Prova finale

Titolo rilasciato: 

LAUREA DI SECONDO LIVELLO IN ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA / LA QUALIFICA ACCADEMICA ASSOCIATA AL TITOLO E’ QUELLA DI “DOTTORE MAGISTRALE”

Caratteristiche della prova finale: 

La prova finale consisterà in una tesi scritta, sotto la guida di un relatore, nella quale lo studente esporrà i risultati di un percorso di ricerca originale, dimostrando di padroneggiare gli strumenti fondamentali dell'indagine antropologica sia a livello teorico, sia a livello empirico. La tesi, fondata su una approfondita esplorazione bibliografica, potrà essere preceduta da una esperienza di ricerca sul campo o d'archivio; lo studente potrà utilizzare a tal fine i 6 crediti previsti nell'ambito dei tirocini.