sezioni

EVOLUZIONE DEL COMPORTAMENTO ANIMALE E DELL'UOMO

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2018/2019
Codice del corso di studio: 
008530
Tipo di corso: 
Laurea Magistrale
Classe di laurea: 
LM-60 - Classe delle lauree magistrali in Scienze della natura
Dipartimento di afferenza: 
SCIENZE DELLA VITA E BIOLOGIA DEI SISTEMI
Durata in anni: 
2
Crediti: 
120
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Italiano
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero

Insegnamenti

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Titolo straniero
2 - Laurea di Primo Livello
3 - Laurea
4 - Laurea Magistrale
5 - Laurea Specialistica
6 - Laurea
7 - Laurea di Primo Livello
8 - Laurea Specialistica
9 - Laurea Magistrale

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Obiettivi formativi

Il corso di studi si propone di formare specialisti in grado di sviluppare, con moderni approcci multidisciplinari, attività di ricerca riguardanti le interazioni tra componenti abiologiche e biologiche dei sistemi naturali e comportamento degli animali e dell'uomo, oltre che le interazioni uomo-animale. Gli studenti devono acquisire:
- una solida preparazione culturale e metodologica nell'analisi di tutti i fattori che determinano l'espressione del comportamento: dai fattori morfo-fisiologici e genetici a quelli sociali ed ecologici;
- un'approfondita conoscenza delle moderne strumentazioni di rilevamento e elaborazione dati, di analisi dei segnali di comunicazione non verbale, delle tecniche statistiche e informatiche di analisi e di archiviazione dei dati;
- un'elevata preparazione scientifica ed operativa nel rilevamento in campo ed in laboratorio e nell'analisi del comportamento con particolare riferimento al rilevamento, descrizione ed analisi dei segnali di comunicazione;
- la capacità di condurre ricerche ed indagini con ampia autonomia anche assumendosi responsabilità di progetti, piano di intervento, strutture, consulenze o diagnosi.
Nel percorso formativo, saranno presentate e discusse le implicazioni bioetiche relative al rapporto uomo-animale in contesti di lavoro e di piacere e le implicazioni della divulgazione scientifica in ambiti inerenti la conservazione e la biologia animale.
- Le attività di tirocinio saranno svolte presso laboratori universitari, enti di ricerca privati e pubblici, parchi naturali o enti territoriali, nonchè in strutture sanitarie che svolgano attività assistite con animali, e nei musei per quanto riguarda le attività divulgative e formative.
Competenze approfondite in metodologie avanzate, argomenti innovativi e approcci interdisciplinari saranno fornite sia dagli insegnamenti curricolari sia attraverso il lavoro di tesi. Il lavoro di tesi potrà essere svolto sia in Italia sia all'estero nell'ambito dei progetti di internazionalizzazione attivi e delle numerose convenzioni attivate dal Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi (DBIOS) dell'Università di Torino.
I laureati magistrali potranno continuare la loro formazione accademica frequentando master o Scuole di Dottorato, oppure inserirsi come operatori nei parchi, agire come consulenti di Agenzie locali e internazionali e di uffici dell'amministrazione pubblica e dell'impresa privata che affrontino aspetti della gestione faunistica e/o del rapporto uomo-animale in contesti naturali e non.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

I laureati magistrali in ECAU conseguiranno approfondite conoscenze multidisciplinari sulle basi biologiche del comportamento e i fattori ambientali che ne influenzano l'espressione, studiate anche nella loro dimensione storico-evoluzionistica attraverso la frequenza dei corsi dei SSD BIO. Avranno inoltre modo di acquisire le informazioni di base sull'approccio metodologico e culturale allo studio del comportamento proprio della psicologia attraverso la frequenza delle attività teoriche dei SSD PSI. In questo modo svilupperanno la preparazione culturale e metodologica per approfondire qualsiasi aspetto dello studio del comportamento, e avranno gli strumenti necessari per interagire positivamente con specialisti di altre discipline che affrontano lo studio del comportamento.

Modalità di conseguimento
La crescita delle conoscenze e le capacità di comprensione si conseguono mediante: lezioni frontali, esercitazioni ed attività pratiche, partecipazione a seminari tenuti da specialisti, analisi e commento in aula di pubblicazioni scientifiche e tecniche, studio di testi consigliati italiani e stranieri.

Strumenti didattici di verifica sono: esami orali, eventualmente preceduti da prove scritte, prove in itinere, commento critico di articoli tecnici e scientifici, redatto individualmente o in piccoli gruppi.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

I laureati magistrali in ECAU saranno in grado di applicare le proprie competenze multidisciplinari in attività di ricerca, di base o applicata, e in attività produttive o di servizio.
Le attività didattiche sono programmate in modo che gli studenti possano raggiungere un'elevata preparazione scientifica ed operativa nella osservazione e sperimentazione in campo ed in laboratorio, nel rilevamento e analisi dei segnali di comunicazione, nel trattamento dati comportamentali e relativa analisi statistica, nell'applicazione di modelli matematici allo studio delle cause prossime e remote del comportamento.

Le capacità di applicare conoscenza e comprensione si conseguono tramite: esercitazioni e attività pratiche in aula, in laboratorio e in campo anche con approccio interdisciplinare, discussione in aula e studio di casi.

Strumenti didattici di verifica
Si procederà alla valutazione, anche in sede di esame, di relazioni scritte sulle esercitazioni compiute, valutazione dei rapporti di lavoro sui casi analizzati, compilazione di etogrammi di diverso grado di complessità redatti individualmente o in piccoli gruppi, valutazione degli elaborati finali svolti sotto la guida di docenti relatori.

Autonomia di giudizio: 

I laureati magistrali in ECAU saranno in grado di integrare dati sperimentali o analitici, autonomamente ottenuti o derivati dalla letteratura scientifica con le conoscenze acquisite ai fini della formulazione di giudizi autonomi che riguardano progetti di ricerca e l'ambito delle attività professionali. Tali giudizi non saranno disgiunti da valutazioni sull'impatto sociale, ambientale ed etico delle loro conseguenze.
L'autonomia di giudizio sarà sviluppata chiedendo agli allievi l'interpretazione critica di articoli tecnico-scientifici e di risultati sperimentali. I docenti sono invitati a presentare, quando possibile, diverse tesi interpretative di un tema, sollecitando gli studenti e le studentesse alla loro discussione.

Strumenti didattici di verifica
L'autonomia di giudizio è verificata tramite relazioni scritte e/o presentazioni orali richieste agli allievi.

Abilità comunicative: 

I laureati ECAU dovranno saper comunicare con rigore scientifico ma con semplicità di linguaggio i risultati delle loro analisi e i termini dei progetti a interlocutori specialistici e non, in modo da inserirsi efficacemente in gruppi di lavoro, anche multidisciplinari, assumendo responsabilità di coordinamento.
I laureati magistrali in ECAU saranno quindi in grado di:
- lavorare in gruppo (utilizzando anche un'altra lingua dell'UE, soprattutto l'inglese);
- elaborare dati avvalendosi di sistemi informatici, di presentarli e discuterli con chiarezza esplicativa in forma scritta e orale;
- organizzare relazioni e comunicazioni secondo standard e formati consueti nella comunicazione tecnico-scientifica;
- produrre elaborati scritti con taglio divulgativo (utilizzando anche un'altra lingua veicolare dell'UE, per esempio l'inglese)

Modalità di conseguimento
Le abilità comunicative sono coltivate sollecitando gli allievi a presentare oralmente e per iscritto, anche con l'uso di strumenti elettronici, propri elaborati nell'ambito di corsi, esercitazioni e attività seminariali. L'impostazione, l'organizzazione e l'impiego delle diverse tecniche di comunicazione sono oggetto di insegnamento esplicito da parte dei docenti.

Strumenti didattici di verifica
Nelle valutazioni degli elaborati individuali e della prova finale, la qualità e l'efficacia della comunicazione concorre autonomamente alla formazione del giudizio complessivo.
Tali capacità comunicative verranno valutate, in ultima verifica, con la redazione della tesi di laurea che costituisce il momento di sintesi di applicazione dei descrittori europei qui discussi.

Capacità di apprendimento: 

I laureati magistrali in ECAU svilupperanno le capacità di:
- possedere gli strumenti di base per attivare un programma di aggiornamento continuo delle proprie conoscenze;
- acquisire strumenti per un apprendimento sempre più autonomo;
- utilizzare gli strumenti informatici necessari per l'accesso e l'utilizzo della letteratura scientifica in inglese;
- seguire in autonomia lo sviluppo delle tecnologie e delle loro applicazioni nella analisi delle cause prossime e ultime del comportamento;
- saper fruire degli strumenti che avranno a disposizione (documentazione da enti pubblici e privati, materiale bibliografico, banche dati, siti web, training di formazione) per selezionare le informazioni disponibili e valutarne l'attendibilità ai fini di un continuo aggiornamento autonomo indispensabile per interloquire con professionalità.

Modalità di conseguimento
Gli obiettivi formativi verranno raggiunti attraverso attività comuni (laboratorio informatico, partecipazione a seminari anche in inglese, discussione metodologica di articoli scientifici in lingua inglese) attività individuali connesse con attività di stage, tirocinio e la preparazione della tesi di laurea seminari e brevi corsi integrativi allo scopo di ulteriormente aggiornare ed ampliare i contenuti degli insegnamenti già svolti.

Strumenti didattici di verifica
La verifica della capacità di apprendimento si svolge valutando i sintetici rapporti scritti chiesti al termine delle iniziative di aggiornamenti di cui si è detto. La partecipazione obbligatoria alle iniziative integrative permette anche di valutare la capacità individuale di apprendimento al di fuori del progetto formativo formalizzato.

Prova finale

Titolo rilasciato: 

LAUREA DI SECONDO LIVELLO IN EVOLUZIONE DEL COMPORTAMENTO ANIMALE E DELL'UOMO / LA QUALIFICA ACCADEMICA ASSOCIATA AL TITOLO E’ QUELLA DI “DOTTORE MAGISTRALE”

Caratteristiche della prova finale: 

La Laurea Magistrale in "Evoluzione del comportamento animale e dell'Uomo" si consegue con il superamento della prova finale, che consiste nella preparazione e nella discussione di una Tesi di Laurea in seduta pubblica, di fronte a una commissione giudicatrice.
La Tesi di laurea deve essere il risultato di un'attività formativa individuale di almeno 21 CFU, comprensivi dello svolgimento dell'attività di ricerca e della preparazione della Tesi. L'attività di ricerca deve consistere in un lavoro originale a cui il laureando abbia partecipato attivamente su un tema concordato con un relatore e affrontato anche nell'ambito di uno stage o di un tirocinio.
La Tesi di laurea consiste nella preparazione di una relazione scritta relativa alla ricerca svolta dal candidato, in italiano (o in un'altra lingua comunitaria di ampia diffusione), organizzata secondo i canoni accettati dalla comunità scientifica internazionale, ovvero con descrizione dettagliata e conforme allo standard scientifico del problema affrontato, dell'approccio metodologico utilizzato, della procedura, materiali utilizzati e risultati ottenuti, completata da una discussione dei risultati e bibliografia.

Questa pagina è stata visitata 4 036 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.