SCIENZE GEOLOGICHE

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2019/2020
Codice del corso di studio: 
008710
Tipo di corso: 
Laurea
Classe di laurea: 
L-34 - Classe delle lauree in Scienze geologiche
Dipartimento di afferenza: 
SCIENZE DELLA TERRA
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Italiano
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero

Insegnamenti

Anno di corso: 1

  • Anno di corso: 1 - A.A. di erogazione 2019/2020 - 10 crediti
  • Anno di corso: 1 - A.A. di erogazione 2019/2020 - Obbligatorio - 10 crediti
  • Anno di corso: 1 - A.A. di erogazione 2019/2020 - Obbligatorio - 1 crediti
  • Anno di corso: 1 - A.A. di erogazione 2019/2020 - Obbligatorio - 10 crediti
  • Anno di corso: 1 - A.A. di erogazione 2019/2020 - Obbligatorio - 8 crediti
  • Anno di corso: 1 - A.A. di erogazione 2019/2020 - Obbligatorio - 10 crediti
  • Anno di corso: 1 - A.A. di erogazione 2019/2020 - Obbligatorio - 3 crediti
  • Anno di corso: 1 - A.A. di erogazione 2019/2020 - Obbligatorio - 9 crediti
  • Anno di corso: 1 - A.A. di erogazione 2019/2020 - Opzionale - 10 crediti

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Titolo di Scuola Superiore
2 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea
3 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea di Primo Livello
4 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Magistrale
5 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Specialistica
6 - Titolo di Scuola Superiore e Titolo straniero
7 - Titolo di Scuola Superiore

Obiettivi formativi

I laureati del corso di Laurea dell'Università di Torino dovranno possedere oltre alle indispensabili conoscenze di base nelle discipline chimiche, fisiche, matematiche ed informatiche anche ampie e solide conoscenze di base nei diversi settori scientifico disciplinari afferenti alle Scienze della Terra, assolutamente indispensabili per affrontare la complessa realtà geologica del territorio italiano e piemontese in particolare. A queste sono da aggiungere capacità di utilizzare in modo autonomo, sia sul terreno che in laboratorio, metodiche e strumenti di indagine geologica e di procedere, sempre in maniera autonoma, ad una prima elaborazione e presentazione, anche attraverso strumenti informatici, dei dati raccolti. I laureati saranno inoltre in grado di utilizzare sia in forma scritta che orale almeno una lingua dell'Unione europea (preferibilmente l'inglese).
I laureati acquisiranno nel complesso le conoscenze atte a svolgere attività professionali nei diversi ambiti occupazionali caratteristici della classe operando in maniera autonoma nelle fasi di raccolta e prima elaborazione dei dati. Tale insieme di conoscenze consentirà al laureato l'iscrizione, previo superamento dell'esame di stato, all'Albo professionale dell'Ordine dei geologi – sezione B ("Sezione dei geologi juniores").
Il corso di laurea fornirà dapprima ampie e solide conoscenze di base nei diversi settori scientifico disciplinari afferenti a Scienze della Terra, anche attraverso esercitazioni pratiche e sul terreno.
Un consistente numero di crediti sarà inoltre dedicato all'apprendimento dei metodi in indagine geologica sia sul terreno che in laboratorio, e in minor misura alle attività esterne quali tirocini formativi presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori. Al fine di facilitare l'inserimento del laureato triennale nel mondo del lavoro, saranno inoltre attivati cicli di seminari organizzati congiuntamente ad aziende e professionisti dei possibili ambiti occupazionali, e incontri periodici con professionisti del territorio piemontese.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

Al termine del percorso di studio, i laureati in Scienze Geologiche, oltre ad aver acquisito le conoscenze e le capacità di base nelle varie materia di ambito geologico e quelle propedeutiche la cui conoscenza risulta necessaria per affrontare le discipline delle Scienze della Terra, dovranno dimostrare di:
- aver conseguito un'ampia conoscenza delle caratteristiche (processi, storia e materiali) del sistema Terra e delle complesse interazioni tra le sue parti;
- di conoscere le applicazioni e le responsabilità delle Scienze della Terra e del loro ruolo nella Società.
La crescita delle conoscenze e la capacità di comprensione saranno conseguite mediante: 1) lezioni frontali; 2) esercitazioni in laboratorio e attività sul terreno; 3) studio di testi consigliati italiani e stranieri.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

Le conoscenze teoriche e pratiche acquisite nelle varie discipline delle Scienze della Terra permetteranno ai laureati in Scienze Geologiche di:
- analizzare sul terreno il contesto geologico anche in situazioni complesse;
- di raccogliere dati geologici significativi in tali situazioni e di procedere ad una loro prima rappresentazione ed ad una prima realizzazione di carte geologico-strutturali, anche su supporto informatico, per vari tipi di applicazioni;
- di leggere e comprendere articoli scientifici e relazioni tecniche di argomento geologico anche in lingua inglese (o in un'altra lingua della Comunità Europea).
La capacità di applicare le conoscenze conseguite verrà acquisita attraverso attività guidate in laboratorio e sul terreno, anche con approcci interdisciplinari.

Autonomia di giudizio: 

Saper raccogliere autonomamente dati geologici (s.l.) sul territorio e in laboratorio e interpretarli e presentarli in modo corretto.
Possedere la consapevolezza della interazione dei fattori geologici con quelli economici, sociali ed ambientali del territorio.
Modalità di conseguimento:
L'autonomia di giudizio sarà stimolata e sviluppata richiedendo agli studenti, sia durante i corsi e i laboratori, sia in sede di esame, di elaborare un'interpretazione personale di situazioni geologiche, anche presentando più ipotesi interpretative alternative, tratte dall'esperienza dei docenti o dalla letteratura.

Abilità comunicative: 

Capacità di comunicare e di interagire con altre figure professionali di aree disciplinari affini e non operanti sul territorio.
Capacità di comunicare informazioni ed evidenziare eventuali problemi anche al pubblico di non specialisti.
Modalità di conseguimento:
Le abilità comunicative sono coltivate sollecitando gli allievi a presentare oralmente, per iscritto e con l'uso di strumenti elettronici anche multimediali, elaborati individuali e di gruppo di tema geologico. Nella valutazione degli elaborati e soprattutto della prova finale, la qualità e l'efficacia della presentazione saranno presi in considerazione per la formulazione del giudizio complessivo.

Capacità di apprendimento: 

Capacità di accedere ed utilizzare autonomamente la letteratura scientifica del settore e di valutarla criticamente allo scopo di approfondire la propria preparazione in specifici settori.
Modalità di conseguimento:
La capacità di apprendimento verrà acquisita durante la carriera scolastica e perfezionata nel corso della preparazione della prova finale, per la quale verrà sempre richiesta la consultazione e l'analisi critica di pubblicazioni scientifiche pertinenti. La verifica avrà luogo contestualmente alla valutazione degli altri aspetti della prova finale.

Prova finale

Titolo rilasciato: 

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN SCIENZE GEOLOGICHE / LA QUALIFICA ACCADEMICA ASSOCIATA AL TITOLO E’ QUELLA DI “ DOTTORE”

Caratteristiche della prova finale: 

La prova finale consiste nella presentazione di una relazione scritta individuale sull'attività svolta dallo studente su un argomento a carattere generale con la supervisione di un relatore. L'attività per la prova finale può prevedere attività pratiche di terreno e/o laboratorio e/o tirocinio in strutture esterne all'Università. I contenuti della prova finale sono oggetto di una presentazione orale che avverrà nel corso della sessione di laurea utilizzando appositi programmi informatici.
In base al Regolamento della Laurea Triennale, la prova finale ha un valore di 3 CFU = 75 ore = circa 9 giorni di lavoro complessivo dello studente.
Tale prova finale deve essere essenzialmente di tipo compilativo.
La prova finale si svolge quattro volte all'anno.
L'argomento della prova finale è assegnato da un Professore o da un Ricercatore, in genere uno dei docenti del CCSI. Il Relatore può essere coadiuvato da altro docente o specialista nell'argomento della prova finale, scelto anche al di fuori dell'ambito accademico, detto Correlatore.
L’argomento della prova finale verrà presentato davanti alla Commissione di laurea attraverso l’utilizzo di supporti informatici (Power Point).