GLOBAL LAW AND TRANSNATIONAL LEGAL STUDIES

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2019/2020
Codice del corso di studio: 
0707L31
Tipo di corso: 
Laurea
Classe di laurea: 
L-14 - Classe delle lauree in Scienze dei servizi giuridici
Dipartimento di afferenza: 
GIURISPRUDENZA
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Inglese
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero

Insegnamenti

Anno di corso: Attività formative non assegnate a un anno di corso

  • A.A. di erogazione 2019/2020 - Opzionale - 6 crediti
  • A.A. di erogazione 2019/2020 - Opzionale - 6 crediti
  • A.A. di erogazione 2019/2020 - Opzionale - 6 crediti

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Obbligatorio - 9 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Obbligatorio - 15 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Obbligatorio - 9 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Obbligatorio - 6 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Obbligatorio - 6 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Obbligatorio - 9 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Opzionale - 6 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Opzionale - 6 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Opzionale - 6 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Opzionale - 6 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Opzionale - 6 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Opzionale - 6 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Opzionale - 6 crediti
  • Anno di corso: 2 - A.A. di erogazione 2020/2021 - Opzionale - 6 crediti

Anno di corso: 3

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Titolo di Scuola Superiore
2 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea
3 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea di Primo Livello
4 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Specialistica
5 - Titolo di Scuola Superiore e Titolo straniero
6 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Magistrale
7 - Titolo di Scuola Superiore

Obiettivi formativi

Il CdS triennale ha l'obiettivo di fornire le competenze e le conoscenze necessarie a operare con efficacia nelle diverse professioni che costituiscono il campo di azione degli attori del diritto in un contesto globale.
L’obiettivo del CdS è infatti quello di formare laureati in grado di svolgere compiti professionali estremamente variegati: dal lavoro di impresa nelle divisioni legali - e non solo - di grandi organizzazioni multinazionali, alla carriera istituzionale in ambito internazionale; dal lavoro di consulenza giuridica qualificata in imprese/banche e servizi a quello per il mondo delle ONG e del terzo settore..
Il filo conduttore del CdS è costituito dalla riflessione sulle nuove forme di normatività che investono gli Stati e le imprese, sui processi di evoluzione delle fonti del diritto e dei conflitti di giurisdizione in un’ottica tanto giuspubblicistica quanto giusprivatistica. In questo senso l’apporto particolarmente ampio che rivestirà la disciplina della comparazione giuridica permetterà allo studente di approfondire l’incredibile varietà di modelli, pratiche e culture giuridiche che caratterizzano l’ambito deli fenomeni giuridici su scala globale e transnazionale.
Il CdS fornisce quelle irrinunciabili conoscenze e competenze necessarie affinché il laureato possa operare in un contesto giuridico frammentato, complesso e innovativo, senza rinunciare ad aperture verso prospettive interdisciplinari, lungo tutto il percorso del CdS.
Nel corso del primo anno gli studenti otterranno una conoscenza giuridica di base in tutti i settori scientifico–disciplinari che pongono le basi del sapere giuridico moderno, declinati in una innovativa prospettiva globale.
Nel secondo anno il CdS mirerà a fornire una conoscenza più approfondita dei profili internazionali (europei e globali) del fenomeno giuridico odierno attraverso lo strumento principe della comparazione e fornirà altresì una precisa conoscenza del funzionamento, dello scopo e delle attività delle principali istituzioni europee ed internazionali.
Nel corso del terzo anno il CdS approfondirà la prassi giuridica e dei meccanismi decisionali degli organi giurisdizionali europei ed internazionali, nonché i profili salienti in atto nei processi di globalizzazione sotto il profilo giuridico ma con aperture al settore politico ed economico. Lo studente potrà quindi dedicarsi, con maggior consapevolezza e secondo i propri interessi, all’approfondimento di alcuni aspetti del variegato e complesso fenomeno giuridico globale, attraverso la scelta di esami opzionali (anche collegati al lavoro di ricerca richiesto per l’elaborazione della tesi di laurea triennale).
Naturalmente, dato il carattere spiccatamente transnazionale degli studi, gli studenti saranno adeguatamente sollecitati a cogliere le ampie opportunità offerte dall'Ateneo e dal Dipartimento per svolgere un periodo di formazione all'estero (Erasmus, lauree binazionali, traineeship, borse per tesi all'estero).

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

Il laureato in Global Law and Transnational Legal Studies apprenderà i principi regolanti il
fenomeno giuridico a livello europeo ed internazionale.
L'erogazione dei vari insegnamenti sarà in lingua inglese e l'intento principale del nuovo
corso di studi è quello di fornire una solida formazione teorica e pratica, affiancata da un
ricco insieme di strumenti analitici che permettano di lavorare in modo efficiente, efficace e
consapevole in contesti aziendali e governativi di natura internazionale, sovranazionale e
transnazionale. I corsi chiave di questo corso di studi triennale si concentrano nel fornire
agli studenti gli strumenti necessari per confrontarsi a tutto tondo con il fenomeno giuridico
dell'era globale tramite l'utilizzo di una innovativa metodologia fondata sull'applicazione
delle acquisizioni ottenute nel campo delle Humanities all'analisi del fenomeno giuridico.
Questo garantirà una più profonda comprensione del fenomeno giuridico che verrà pensato e studiato nel complesso delle altre Scienze Sociali in maniera interdisciplinare con i problemi posti loro dalle sfide della modernità.
La verifica dell'acquisizione di tale capacità potrà essere effettuata attraverso:
• prove scritte e/o orali;
• analisi di elaborati specificatamente richiesti;
• eventuali questionari somministrati sotto forma di test attitudinali;
• capacità di lavorare in team

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

Gli studenti sono portati ad acquisire, nel percorso didattico triennale, la capacità
di applicare le conoscenze teoriche relative alle differenti materie studiate ai
problemi specifici del moderno mondo globale che si troveranno ad affrontare,
valorizzando gli elementi di interdisciplinarietà ed i momenti di raccordo tra
università e mondo del lavoro.
La verifica dell’acquisizione di tale capacità potrà essere effettuata attraverso:
• prove scritte e/o orali;
• analisi di elaborati specificatamente richiesti;
• eventuali questionari somministrati sotto forma di test attitudinali;
• capacità di lavorare in team

Autonomia di giudizio: 

I laureati assumeranno la capacità di utilizzare le conoscenze apprese durante il CdS in una prospettiva di valorizzazione dello spirito critico e dell'approccio autonomo ai problemi..
Gli insegnamenti offerti dal CdS si propongono di sollecitare l'attenzione dello studente nei confronti delle implicazioni che il mondo del diritto affronta quotidianamente. L’obiettivo di far maturare l’autonomia del giudizio dello studente verrà perseguito attraverso un approccio non privo di aperture interdisciplinari che caratterizzerà i singoli corsi e che si accompagnerà a una metodologia didattica nella quale troveranno ampio spazio seminari, laboratori e summer schools, all’interno dei quali gli studenti saranno stimolati a sviluppare la propria capacità di integrare le conoscenze e formulare autonomamente giudizi critici su alcuni dei temi di maggior rilievo nel panorama contemporaneo (a titolo esemplificativo si pensi ai diritti umani, alla guerra, alle problematiche legate ai processi di globalizzazione, alle forme assunte dalla sovranazionalità e dalla transnazionalità del diritto) e di cui si troveranno a dare prova definitiva con l’elaborazione della tesi triennale.

Abilità comunicative: 

Al termine del percorso i laureati dovranno aver fatto proprie adeguate competenze e strumenti per la gestione e la comunicazione dell'informazione. I laureati dovranno essere in grado di svolgere un ruolo di raccordo tra le organizzazioni internazionali in cui saranno inseriti e le figure professionali maggiormente specializzate, operando sia nella comprensione e definizione delle questioni giuridico-politiche sia nella selezione e nel coordinamento degli specialisti.
Le abilità comunicative saranno coltivate grazie a insegnamenti che sollecitano un coinvolgimento diretto dello studente attraverso la preparazione di presentazioni individuali o di gruppo (con l'ausilio di strumenti ppt) e di relazioni da discutere con il docente e i propri colleghi. Verranno inoltre previsti seminari, simulazioni e moot courts – nel cui ambito il Dipartimento vanta una consolidata esperienza – che pure contribuiranno a rafforzare le capacità di relazione dei partecipanti.
Le abilità comunicative verranno infine coltivate in maniera determinante attraverso il lavoro di preparazione della tesi di laurea triennale, importante momento di formazione e crescita nel quale lo studente - pur nei limiti di quanto è richiesto per una laurea triennale - metterà in gioco le proprie conoscenze e capacità al fine di elaborare un contributo di ricerca solido e originale
L’opportunità di periodi di studio condotti all'estero, sostenuti dai molteplici accordi di scambio del Dipartimento, e di tirocini svolti anche presso organizzazioni sovranazionali e transnazionali, concorreranno a affinare le capacità comunicative specificamente sviluppate anche in contesti diversi da quello nazionale ed a diretto contatto con approcci culturali e metodologici diversi.

Capacità di apprendimento: 

I laureati svilupperanno le capacità di apprendimento necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia. L' attività didattica del CdS sarà infatti finalizzata a sviluppare negli studenti sia le capacità teoriche sia quelle applicative. Per raggiungere tale obiettivo verrà favorita l'attività seminariale e la redazione di elaborati scritti.
Al terzo anno, come evidenziato, è altresì prevista la possibilità di scelta di corsi opzionali all’interno di un’offerta didattica ampia e variegata.
Gli studenti avranno altresì la possibilità di frequentare stages presso imprese ed organizzazioni del settore pubblico e privato, nonchè di incontrare professionisti.
Tra i risultati di apprendimento attesi si possono elencare, sia pure a titolo non esaustivo, i seguenti:
- conoscenza giuridica di base in tutti i settori scientifico-disciplinari stabiliti dalla disciplina vigente;
- conoscenza approfondita dei profili internazionali (europei e globali) del fenomeno giuridico odierno;
- conoscenza approfondita del funzionamento, dello scopo e delle attività delle principali istituzioni europee ed internazionali;
- conoscenza approfondita del funzionamento, della prassi giuridica e dei meccanismi decisionali degli organi giurisdizionali europei ed internazionali;
- conoscenza di base dei profili economici e commerciali connessi alla globalizzazione;
- conoscenza approfondita del settore giurisdizionale internazionale, con particolare riferimento ai temi dei diritti umani e delle garanzie fondamentali dell'individuo;
- capacità di analizzare il contesto giuridico internazionale e i numerosi progetti di unificazione del diritto attualmente in atto nei diversi settori del diritto.

Prova finale

Caratteristiche della prova finale: 

Lo studente predispone, seguendo le indicazioni di ricerca del docente, e discute un sintetico elaborato in lingua inglese in una delle discipline studiate nel triennio.