BUSINESS ADMINISTRATION

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2019/2020
Codice del corso di studio: 
1107M21
Tipo di corso: 
Laurea Magistrale
Classe di laurea: 
LM-77 - Classe delle lauree magistrali in Scienze economico-aziendali
Dipartimento di afferenza: 
MANAGEMENT
Durata in anni: 
2
Crediti: 
120
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Inglese
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso programmato locale

Insegnamenti

BUSINESS MANAGEMENT AND INTERNATIONAL MARKETING

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

FINANCE AND ACCOUNTING

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Laurea
2 - Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Pri
3 - Laurea Magistrale e Laurea Magistrale e Laurea Magistrale e Laurea Magistrale
4 - Laurea Specialistica e Laurea Specialistica
5 - Titolo straniero
6 - Laurea
7 - Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Primo Livello e Laurea di Pri
8 - Laurea Magistrale e Laurea Magistrale e Laurea Magistrale e Laurea Magistrale
9 - Laure

Obiettivi formativi

Il corso di laurea magistrale in Business Administration mira a fornire una preparazione ad ampio spettro che copra le principali conoscenze ed abilità necessarie per inserirsi con ruoli manageriali sia nella direzione generale sia nelle direzioni funzionali di imprese di vario tipo e settore. Il veicolo della lingua inglese e l'ottica delle attività didattiche attenta alla dimensione internazionale rende il laureato particolarmente adatto all'impiego in imprese complesse e con operatività multinazionale. In particolare, il piano di studi include un bagaglio di conoscenze relative ai comportamenti organizzativi, alle tecniche di negoziazione, nonché alla gestione del cambiamento e dell'innovazione che sono particolarmente importanti per ricoprire posizioni direzionali e di coordinamento. Vengono inoltre sviluppate le conoscenze e le abilità necessarie per:
- Utilizzare metodologie quantitative di elaborazione dei dati a supporto dei processi decisionali;
- Interpretare lo scenario macroeconomico e geopolitico globale al fine di contestualizzare l'attività dell'impresa e individuare le opportunità di sviluppo e le minacce;
- Valorizzare la sostenibilità dell'attività aziendale, anche nell'ottica della qualità dei processi e della tutela dell'ambiente;
- Conoscere il contesto normativo e fiscale sia a livello nazionale sia a livello internazionale;
- Essere in grado di valutare le esigenze finanziare dell'impresa e il modo migliore per soddisfarle;
- Valutare l'esposizione dell'attività aziendale a varie tipologie di rischio e sviluppare piani di contenimento di tale esposizione;
- Interpretare ed elaborare le informazioni economico-finanziarie a fini programmazione, controllo e valutazione della performance aziendali;
- Individuare le strategie di gestione e di sviluppo dell'attività d'impresa più adatte alle condizioni di contesto.
In sostanza il profilo che si mira a formare è quello di un giovane con mente aperta e visione a tutto tondo delle problematiche attinenti la gestione aziendale, capace di inserirsi come assistente alla direzione generale o alle varie direzioni funzionali, con l'obiettivo di raggiungere nel giro di qualche anno posizioni dirigenziali, quali ad esempio quelle di Chief Executive Officer (CEO), di Direttore di specifiche aree funzionali o di Chief Financial Officer (CFO).
In questo senso la lingua inglese rappresenta, più che un fine in sé e per sé, un mezzo per potenziare la dimensione internazionale del percorso di studi, permettendo una composizione dell'aula e del corpo docente variegata per provenienza. L'esposizione multi-culturale che ne deriverà sarà inoltre di per sé estremamente formativa per i partecipanti.
Entrando più nella specifico, il piano di studi prevedrà al primo anno una serie di insegnamenti mirati ad approfondire le principali aree della gestione aziendale nell'ottica di un'impresa complessa e multi-nazionale. Si esamineranno i sistemi di integrated reporting, analizzando anche gli aspetti legati alla sostenibilità sociale dell'attività d'impresa e ai rapporti con i diversi stakeholders. Verranno fornite le principali chiavi di lettura utili per interpretare lo scenario macro-economico e geopolitico. Si approfondiranno le dinamiche organizzative all'interno dell'impresa e la gestione delle risorse umane, prestando particolare attenzione alle tecniche di negoziazione e ad una serie di soft skills utili per inserirsi al meglio nei vari contesti lavorativi. Verranno analizzate le problematiche di valutazione degli investimenti e di finanziamento dell'attività d'impresa, sia attraverso capitale di debito sia attraverso capitale di rischio. Si analizzeranno una serie di strumenti quantitativi a supporto dei processi decisionali del management, comprese tecniche di analisi dei cosiddetti big data. Si approfondiranno tematiche inerenti il quadro normativo e fiscale internazionale. Verranno infine analizzate le problematiche inerenti la qualità, la sicurezza e l'impatto ambientale dell'attività aziendale.
Al secondo anno gli studenti selezioneranno il proprio ramo di specializzazione preferito,focalizzandosi su tematiche proprie di strategic marketing, o corporate governance and strategic analysis, o management information systems and internal control, o ancora financial risk management.
Sempre nel corso del secondo anno gli studenti dovranno svolgere un tirocinio obbligatorio e preparare l'elaborato finale di tesi che sarà strettamente legato allo sviluppo e all'approfondimento delle competenze acquisite durante il periodo di tirocinio. L'elaborato finale potrà anche consistere nell'elaborazione di un project work, concordato con l'impresa ospitante.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

1. Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
I laureati magistrali acquisiranno una visione ad ampio spettro e d'insieme delle problematiche attinenti la gestione aziendale, diventando capaci di contribuire fattivamente ai processi decisionali che informano l'orientamento strategico dell'impresa. La capacità di elaborazione delle informazioni sia di natura contabile sia extra-contabile, la conoscenza e abilità di interpretare il contesto macroeconomico e geopolitico, unitamente alle conoscenze più di natura tecnica sugli strumenti e sulle tecniche gestionali, renderanno il laureato capace di individuare le opportunità di sviluppo, i punti di forza e di debolezza, nonché le minacce incombenti sulla gestione aziendale.
Per raggiungere tali risultati, il corso di laurea magistrale prevede, oltre all'uso di strumenti tradizionali, come lezioni ed esercitazioni su temi di misurazione e analisi economico-finanziaria d'azienda, ricerche mirate su temi di attualità, lo studio sistematico di "casi aziendali" complessi, testimonianze di dirigenti e operatori aziendali, forme varie di partecipazione alla vita aziendale.
L'accertamento delle competenze e delle capacità di comprensione dei discenti avviene sia attraverso esami di tipo tradizionale (scritti e orali) sia attraverso la valutazione di esercitazioni ed attività didattiche affini (talvolta in laboratorio informatico), svolte individualmente o in gruppo.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

I laureati magistrali saranno in grado di:
• prendere decisioni inerenti la gestione d'impresa, utilizzando appieno il patrimonio di informazioni contabili ed extracontabili disponibili, nonché le relative elaborazioni;
• applicare tecniche di budgeting e controllo delle attività aziendali, valutandone la perfomance;
• individuare le necessità di finanziamento dell'impresa e i canali migliori per soddisfare tali esigenze;
• valutare la redditività e la sostenibilità dei potenziali progetti di investimento;
• impostare e gestire operazioni di finanza straordinaria;
• analizzare e gestire l'esposizione dell'impresa a varie tipologie di rischio;
• elaborare e implementare piani di marketing e comunicazione, con sensibilità anche ad aspetti di natura inter-culturale;
• gestire le dinamiche di interazione sociale all'interno dell'impresa e nei confronti dei suoi principali stakeholders.
A tal fine, sarà sistematicamente adottato un modello "problem solving", caratterizzato da un approccio in cui la soluzione al problema (ad esempio la costruzione di un piano o di un budget) non è "pre-confezionata", ma va individuata ad hoc. Tale approccio è supportato da strumenti (come la discussione di casi aziendali, la costruzione di business plans e simulazioni varie) che fanno leva sull'impegno personale, ma anche sul lavoro di gruppo.
L'accertamento della comprensione e della capacità applicative dei discenti è basato – oltre che su esami di tipo tradizionale – sulla valutazione delle esercitazioni, delle simulazioni e delle discussioni di casi aziendali proposte nell'ambito dei vari corsi.

Autonomia di giudizio: 

I laureati magistrali svilupperanno la capacità di prendere decisioni e gestire piani d'azione, utilizzando in modo efficace le informazioni disponibili e individuando, all'interno del bagaglio di tecniche gestionali, apprese il mix di strumenti migliori nella situazione contingente. Nel fare questo dovranno essere capaci di trovare soluzioni di equilibrio fra esigenze contrapposte, ricercare e costruire il consenso, gestire le tensioni organizzative e le dinamiche di gruppo.
Tali risultati saranno raggiunti grazie al training dei discenti in attività formative, ispirate ad una didattica attiva, che richiedono un coinvolgimento personale e un atteggiamento critico di fronte a situazioni che chiamano in causa non solo l'esigenza di equilibrio economico-finanziario durevole, ma anche la trasparenza delle informazioni, la correttezza dei modelli manageriali, l'attenzione a varie categorie di stakeholders.
L'accertamento dell'autonomia di giudizio maturata dai discenti è basato sulla valutazione di presentazioni e lavori individuali o di gruppo proposti nell'ambito dei diversi insegnamenti. Inoltre la preparazione e presentazione della tesi di laurea rappresenta il momento culminante durante il quale lo studente è tenuto a dimostrare la propria capacità di ricerca, sintesi, valutazione e rielaborazione delle informazioni.

Abilità comunicative: 

Il laureati magistrali saranno in grado di proporre le proprie idee e opinioni supportandole con un adeguato corredo di dati e di elaborazioni e utilizzando tecniche di comunicazione efficace sia nelle presentazioni scritte sia in quelle orali. Saranno inoltre capaci di interpretare le dinamiche organizzative, gestendo adeguatamente i processi negoziali e le situazioni di potenziale conflitto.
A questo scopo sono previste attività didattiche specifiche mirate e sviluppare le abilità di public speaking, nonché la capacità di articolare adeguatamente le relazioni scritte. Inoltre i laureandi saranno coinvolti in esperienze interattive e giochi di ruolo mirati a sviluppare le capacità relazionali. A questo si aggiunga che la composizione internazionale dell'aula rappresenterà un'ottima palestra per sviluppare una sensibilità specifica sulle differenze inter-culturali nei codici di comportamento e di comunicazione.
Un primo importante strumento utilizzato per verificare il raggiungimento di questo risultato è rappresentato dai lavori di gruppo che sono proposti in aula e dalle relative presentazioni dei risultati richieste agli studenti. La preparazione dell'elaborato finale – opportunamente guidata dal relatore – rappresenta inoltre una esperienza formativa cruciale in questo senso, richiedendo una raccolta di informazioni ed una loro rielaborazione in senso critico, seguita da una discussione dei risultati di fronte alla Commissione di laurea.

Capacità di apprendimento: 

I laureati magistrali impareranno a ricercare autonomamente fonti informative e costruire basi dati a supporto di analisi economico-finanziarie e strategiche. Saranno stimolati a non accontentarsi di soluzioni pre-confenzionate ed elaborazioni di seconda mano, ma a interrogarsi costantemente sulla validità delle tecniche e degli strumenti utilizzati, nonché sulla possibilità di migliorarne le caratteristiche. In tal modo i laureati svilupperanno l'abilità di aggiornare le proprie conoscenze in maniera continuativa e autonoma, rimanendo al passo con i tempi e non cristallizzandosi su soluzioni statiche e tradizionali. Per raggiungere questo risultato ai discenti verrà chiesto di sviluppare analisi critiche delle prassi gestionali comunemente utilizzate dalle imprese, al fine di evidenziarne i margini di miglioramento potenziale.
Le capacità di apprendimento sono testate e sviluppate attraverso prove in itinere e finali, presentate con l'obiettivo di osservare la capacità dello studente di impiegare in maniera critica strumenti e fonti di informazione forniti nel corso delle lezioni teoriche o acquisiti mediante lo studio individuale.

Prova finale

Titolo rilasciato: 

LAUREA DI SECONDO LIVELLO IN BUSINESS ADMINISTRATION / LA QUALIFICA ACCADEMICA ASSOCIATA AL TITOLO E’ QUELLA DI “DOTTORE MAGISTRALE”

Caratteristiche della prova finale: 

La prova finale consiste in una dissertazione scritta elaborata in modo originale, con un apporto personale del candidato utile per: comprendere, approfondire o innovare un argomento rilevante nell'ambito della disciplina prescelta; affinare metodi o compiere verifiche empiriche.
Il lavoro avviene sotto la guida di un relatore, su temi collegati alle discipline oggetto di studio della laurea magistrale e verrà sottoposto a discussione pubblica di fronte ad una Commissioni di docenti.
Dal momento che il corso è erogato interamente in lingua inglese, anche la tesi finale dovrà essere redatta in lingua inglese.