STORIA

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2019/2020
Codice del corso di studio: 
005703
Tipo di corso: 
Laurea
Classe di laurea: 
L-42 - Classe delle lauree in Storia
Dipartimento di afferenza: 
STUDI STORICI
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Italiano
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero
Sito web del corso: 

Insegnamenti

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Titolo di Scuola Superiore
2 - Titolo di Scuola Superiore e Titolo straniero
3 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Specialistica
4 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Magistrale
5 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea
6 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea di Primo Livello
7 - Titolo di Scuola Superiore

Obiettivi formativi

I laureati in storia devono:
-aver acquisito una buona preparazione umanistica generale;
-aver acquisito una solida preparazione storica che spazia dall'antichità al mondo contemporaneo;
-aver sviluppato la capacità di una lettura complessa del fatto storico attraverso lo studio della geografia, della letteratura, della filosofia, dell' antropologia, della sociologia.
Il percorso formativo è articolato in due momenti principali: una preparazione di base comune che consiste in 114 crediti di attività formative di base e caratterizzanti di cui 54 destinati ai SDD che coprono l'intero arco cronologico; 24 crediti destinati agli approfondimenti curriculari:
1)in ambito storico-letterario per gli studenti che intendano prepararsi all'insegnamento nelle classi di concorso 50/A- Materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado e 43/A-Italiano, storia, geografia nella scuola media;
2)ambito storico-filosofico per gli studenti che intendano prepararsi all'insegnamento nella classe di concorso 37/A-Filosofia e storia;
3)ambito storico-sociale-giuridico per gli studenti che intendano approfondire la conoscenza di metodologie e di saperi afferenti all'area storica.
Modalità didattiche:le competenze di cui sopra saranno acquisite prevalentemente attraverso la partecipazione alle lezioni frontali e alle discussioni seminariali e verificate attraverso esami scritti o orali.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

Il/La laureato/a:
possiede una conoscenza generale dei principali ambiti umanistici, di tutti i periodi storici e dell'evoluzione del dibattito storiografico nei diversi ambiti di ricerca;
conosce a livello di base i principali strumenti metodologici utili alla comprensione del contesto culturale in cui si situa il fatto storico;
possiede una padronanza adeguata del lessico caratteristico delle discipline umanistiche e una conoscenza più approfondita di quello storico.
Le capacità in oggetto saranno acquisite attraverso la frequenza ai corsi e ai seminari e valutate sia attraverso l'esame scritto e orale, sia attraverso la prova finale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

Il/La laureato/a:
possiede abilità critiche per contestualizzare e interpretare un documento;
è in grado di comprendere la produzione scientifica nei diversi ambiti storici.
Il laureato acquisisce tali abilità attraverso diverse modalità didattiche: lezioni frontali; esercitazioni scritte; seminari di approfondimento disciplinare e metodologico. Tali abilità saranno valutate attraverso esami scritti e orali

Autonomia di giudizio: 

Il/La laureato/a:

sa applicare a casi specifici le conoscenze più generali in suo possesso;
sa utilizzare i principali strumenti bibliografici e informatici di indagine in formato digitale;
è in grado di contestualizzare le interpretazioni del passato e, comprendendone le ragioni culturali e ideologiche, è in grado di elaborare giudizi autonomi. Tali conoscenze e abilità saranno valutate principalmente attraverso la prova finale e le esercitazioni seminariali che la precedono.

Abilità comunicative: 

Il/La laureato/a:
possiede abilità sintetiche e argomentative per esporre con efficacia un problema o illustrare un fenomeno nel proprio ambito di studi;
è in grado di utilizzare in modo adeguato il lessico specifico nell'ambito umanistico e storico.
Modalità didattiche:tali abilità verranno acquisite mediante le lezioni frontali e le esercitazioni seminariali e verranno verificate attraverso gli esami scritti e orali.

Capacità di apprendimento: 

Il/La laureato/a è in possesso della metodologia opportuna per iniziare un proprio percorso di approfondimento; sa individuare e scegliere gli strumenti bibliografici; è consapevole dell'importanza del rigore filologico, dell'accuratezza della documentazione, della precisione negli elaborati di livello universitario; sa come individuare strumenti e procedure in grado di aumentare la propria conoscenza.
Le capacità di impostazione di una ricerca, di utilizzazione appropriata degli strumenti bibliografici e delle banche dati sarà verificata soprattutto nella stesura dell'elaborato della prova finale.

Ambiti occupazionali e accesso ad ulteriori studi

La qualifica dà accesso a: LM, M1.

I laureati del corso potranno trovare sbocchi occupazionali negli ambiti della divulgazione, promozione e conservazione della cultura storica presso case editrici, uffici stampa, enti pubblici e privati. Potranno inoltre svolgere mansioni di impiegato o di funzionario amministrativo presso aziende pubbliche e private. I laureati del Corso che intendano dedicarsi all'insegnamento possono acquisire i crediti necessari per accedere alla professione di insegnante nelle scuole secondarie di primo e secondo grado secondo gli ordinamenti previsti.

Prova finale

Titolo rilasciato: 

LAUREA DI PRIMO LIVELLO IN STORIA / LA QUALIFICA ACCADEMICA ASSOCIATA AL TITOLO E’ QUELLA DI “ DOTTORE”

Caratteristiche della prova finale: 

Alla prova finale sono attribuiti 12 crediti: essa consiste in un elaborato di almeno 80.000 caratteri che testimoni la capacità di lavoro autonomo del candidato.