SCIENZE PEDAGOGICHE

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2019/2020
Codice del corso di studio: 
006505
Tipo di corso: 
Laurea Magistrale
Classe di laurea: 
LM-85 - Classe delle lauree magistrali in Scienze pedagogiche
Dipartimento di afferenza: 
FILOSOFIA E SCIENZE DELL'EDUCAZIONE
Durata in anni: 
2
Crediti: 
120
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Italiano
Tipo di accesso: 
Corso ad accesso libero

Insegnamenti

Ammissione e iscrizione

Requisiti di accesso (Titoli): 

1 - Laurea
2 - Laurea di Primo Livello
3 - Laurea Specialistica
4 - Laurea Magistrale
5 - Titolo straniero
6 - Laurea
7 - Laurea di Primo Livello
8 - Laurea Magistrale
9 - Laurea Specialistica

Obiettivi formativi

Il percorso formativo del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche, articolato in due curricula, promuove un'avanzata e qualificata formazione attraverso un'approfondita analisi dei contenuti disciplinari specifici e un'articolazione delle competenze teorico e storico-filosofiche inerenti alle scienze pedagogiche e dell'educazione, nonché alle discipline filosofiche, storiche, psicologiche e sociologiche finalizzate all'acquisizione di un più complesso sapere ed agire educativo. Sulla base di una solida formazione di base, offerta dalla laurea triennale, il laureato sarà in grado di individuare la natura pedagogica delle problematiche e proporre riflessioni e interventi educativi e formativi mirati allo sviluppo della persona.
L'organizzazione didattica, finalizzata al raggiungimento degli obiettivi formativi specifici sotto descritti e coerentemente con la tabella delle attività formative, è stata articolata per anno. La progressione cronologica privilegia nel primo anno le discipline degli ambiti caratterizzanti il percorso. Il secondo anno perfeziona la preparazione nei suddetti ambiti e la completa in conformità con gli obiettivi previsti. Alla didattica disciplinare frontale e seminariale è affiancata la progettazione di moduli interdisciplinari costruiti con un approccio di didattica per problemi e di project work.
La verifica del raggiungimento degli obiettivi formativi specifici avverrà attraverso prove scritte e/o orali connesse ai programmi degli esami e delle altre attività formative. Inoltre verranno proposte eventuali modalità di accertamento del raggiungimento degli obiettivi che implichino forme di rielaborazione critica e personale, quali relazioni e/o progetti.

Il percorso formativo è finalizzato al raggiungimento dei seguenti obiettivi specifici:
1. consolidare le capacità di integrare conoscenze e competenze relative ai diversi contenuti disciplinari specifici, di gestire la complessità delle informazioni raccolte attraverso una molteplicità di fonti, di riflettere criticamente e di applicare gli strumenti acquisiti;
2. dimostrare capacità di progettare e gestire studi e ricerche accurati e approfondire e rielaborare i modelli educativi e formativi di intervento proposti o attuati;
3. essere in grado di analizzare anche in prospettiva storico-istituzionale i sistemi scolastici e della formazione;
4. saper far emergere i bisogni educativi, anche di natura implicita ed inespressi, attraverso il complesso insieme di conoscenze e strumenti pedagogici;
5. sviluppare adeguate competenze di analisi e interpretazione dei diversi contesti educativi e formativi, di natura formale, non formale e informale;
6. sviluppare una conoscenza approfondita dei modelli della ricerca educativa e padroneggiarne i metodi e gli strumenti;
7. consolidare le abilità di gestione e comunicazione dell'informazione attraverso strumenti informatici;
8. approfondire l'uso e l'applicazione delle lingue straniere, sviluppando una buona padronanza del lessico disciplinare.

Il raggiungimento degli obiettivi formativi specifici descritti fornisce ai laureati magistrali in Scienze Pedagogiche qualificate conoscenze pedagogiche, storico-filosofiche e competenze riconosciute come qualificanti i ruoli e gli ambiti professionali di destinazione del corso di laurea elencati nella sezione "Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati". Nello specifico della laurea magistrale in Scienze Pedagogiche si sottolineano come particolarmente congruenti con gli sbocchi occupazionali indicati gli obiettivi formativi specifici finalizzati all'insegnamento delle scienze umane, alla formazione in età adulta e alla ricerca negli ambiti dell'educazione e della formazione.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

- Sicuro possesso dei fondamenti teorico-concettuali e dei linguaggi scientifici in campo pedagogico ed educativo.
- Sicuro possesso delle logiche e delle strategie di ricerca in ambito educativo.
- Elevata conoscenza e comprensione dei fenomeni socio-educativi e delle possibili strategie di risposta nonché delle modalità di verifica e di valutazione.
- Sicuro possesso dei fondamenti teorico-concettuali e dei linguaggi scientifici in campo storico-filosofico, del rapporto tra le idee e i mutamenti culturali, ma anche della rilevanza della filosofia per le professioni educative.
- Elevata conoscenza e comprensione della rete di relazioni sociali che intercorrono tra scienza, tecnologia e società.
- Sicura padronanza dei metodi quantitativi e delle tecniche di analisi avanzate della ricerca empirica in campo sociologico.
- Possesso e padronanza delle conoscenze critiche relative ai processi cognitivi, emotivi e motivazionali alla base dell'apprendimento.

Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno perseguiti consisteranno in attività laboratoriali, seminari di approfondimento e produzione, singolarmente o in gruppo, di elaborati degli studenti.
La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso prove scritte e/o orali, anche in itinere, connesse ai programmi degli esami e delle attività formative.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

- Elaborare progetti di ricerca in campo educativo e formativo.
- Utilizzare in modo critico gli elementi di conoscenza teorica e metodologica per la risoluzione di tematiche di problemi educativi non consueti e/o nuovi.
- Valutare il possibile impatto di una teoria filosofica sulle pratiche educative e formative.
- Saper elaborare temi di provenienza storico-filosofica in termini interdisciplinari nella progettazione educativa.
- Saper progettare e organizzare forme di apprendimento collaborativo.
- Valutare in termini di analisi qualitativa dati empirici per l'indagine delle implicazioni socio-politiche dei mutamenti culturali.
- Elaborare progetti di ricerca e ipotesi di intervento per potenziare il successo nell'apprendimento.

Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno perseguiti consisteranno in attività laboratoriali, seminari di approfondimento e produzione, singolarmente o in gruppo, di elaborati degli studenti.
La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso prove scritte e/o orali, anche in itinere, connesse ai programmi degli esami e delle attività formative.Verranno proposte inoltre modalità di accertamento dell'apprendimento volte a valutare la capacità di applicare conoscenza e comprensione attraverso la stesura di relazioni o progetti educativi.

Autonomia di giudizio: 

- saper valutare la pertinenza, l'affidabilità e la specificità dei modelli e dei metodi della ricerca educativa e formativa;
- saper rintracciare e offrire soluzioni originali ai problemi educativi e formativi in ordine a contesti poco conosciuti;
- saper gestire le competenze professionali con particolare attenzione agli aspetti etico-deontologici delle professioni educative e ai temi dell'interdisciplinarietà delle problematiche analizzate.
Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno perseguiti consisteranno in seminari di approfondimento, pratiche di simulazione e produzione di elaborati degli studenti.
La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso prove scritte e/o orali, connesse ai programmi degli esami e delle attività formative. Inoltre verranno proposte modalità di accertamento dell'apprendimento volte a stimolare un lavoro che implichi forme di elaborazione critica e personale quali relazioni o progetti.

Abilità comunicative: 

- comunicare in modo chiaro ad interlocutori specialisti e non idee, giudizi, ipotesi di lavoro, nonché le loro motivazioni pedagogiche;
- comunicare in forma critica l'analisi delle situazioni educative e dei bisogni formativi, le ipotesi di intervento, gli esiti dei processi di monitoraggio e i risultati delle valutazioni;
- elaborare rapporti di ricerca esplicitando in maniera efficace obiettivi, ipotesi, metodologia e risultati;
- possedere una terminologia specifica, pertinente al proprio ambito di intervento e comprendere i lessici delle altre discipline;
- interagire con le professionalità affini.
Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno perseguiti consisteranno in seminari di discussione, attività di esercitazione e di soluzione dei problemi.
La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso prove scritte e/o orali, connesse ai programmi degli esami e delle attività formative. Inoltre verranno proposte modalità di accertamento dell'apprendimento volte a stimolare un lavoro che implichi forme di elaborazione critica e personale quali relazioni o progetti.

Capacità di apprendimento: 

- acquisire strategie finalizzate all'apprendimento autonomo in modo da ampliare l'insieme delle conoscenze e rielaborarle in modo flessibile e funzionale alle esigenze di studio, di ricerca, di osservazione e lavoro;
- acquisire conoscenze articolate e nuove competenze attraverso la riflessione e la rielaborazione di attività di ricerca ed educative, anche con riferimento alla letteratura contemporanea nazionale ed internazionale;
- saper svolgere attività di studio e ricerca all'interno di équipes multi-professionali.
Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno perseguiti consisteranno in seminari di discussione, attività di esercitazione e di soluzione dei problemi.
La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso prove scritte e/o orali, connesse ai programmi degli esami e delle attività formative. Inoltre verranno proposte modalità di accertamento dell'apprendimento volte a stimolare un lavoro che implichi forme di elaborazione critica e personale quali relazioni o progetti.

Prova finale

Titolo rilasciato: 

LAUREA DI SECONDO LIVELLO IN SCIENZE PEDAGOGICHE / LA QUALIFICA ACCADEMICA ASSOCIATA AL TITOLO E’ QUELLA DI “DOTTORE MAGISTRALE”

Caratteristiche della prova finale: 

La prova finale consiste nella elaborazione, redazione, presentazione e discussione individuale di una tesi scritta su un argomento a carattere teorico o applicativo, elaborata in modo originale e coerente rispetto agli obiettivi specifici della laurea magistrale, sotto la guida di uno o più docenti relatori, su tematiche riconducibili alle discipline sostenute dallo studente nel suo percorso formativo. Alla prova finale è attribuito un numero di CFU pari a 9.