ECONOMIC ANALYSIS AND POLICY | Università di Torino

ECONOMIC ANALYSIS AND POLICY

Scheda del corso
Anno Accademico di immatricolazione: 
2021/2022
Codice del corso di studio: 
0309M21
Tipo di corso: 
Laurea Magistrale
Classe di laurea: 
LM-56 - Classe delle lauree magistrali in Scienze dell'economia
Dipartimento di afferenza: 
CULTURE, POLITICA E SOCIETA'
Durata in anni: 
2
Crediti: 
120
Sede didattica: 
TORINO
Lingua: 
Inglese

Insegnamenti

INNOVATION AND DEVELOPMENT

Anno di corso: Attività formative non assegnate a un anno di corso

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

KNOWLEDGE, INNOVATION AND THE DIGITAL TRANSITION

Anno di corso: Attività formative non assegnate a un anno di corso

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea Magistrale in Economic Analysis and Policy (Classe LM-56) si configura come Corso interateneo con titolo congiunto di chiaro focus multidisciplinare cogestito dal Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino e dalle tre università Francesi: Dipartimento Tecnologie et Sciences de l'Homme dell’Université de Technologie de Compiègne, . Dipartimento di Sciences Humaines et Sociales, Sorbonne Université e Dipartimento di Géographie, Histoire, Economie et Sociétés, Université de Paris. Il titolo della Magistrale Economic Analysis and Policy è stato scelto all’interno della lista predefinita di titoli possibili dalla quali si deve scegliere il nome della magistrale in Francia (si vedano gli allegati alla legge francese del 2014: https://www.legifrance.gouv.fr/jorf/id/JORFTEXT000028583174/).

Il Corso di Laurea Magistrale interateneo con titolo congiunto in Economic Analysis and Policy è parte integrante del programma di master Economic Policies for the Global transition + (EPOG+) (si veda Consortium Agreement allegato a questa domanda), sviluppato per formare studenti che abbiano competenze volte ad affrontare le sfide presenti e future della transizione economica, associata alla digitalizzazione, del cambiamento climatico e delle spinte contrapposte a favore o contro la globalizzazione. Il suo concetto si basa sul riconoscimento che la progettazione, l'implementazione e la valutazione di politiche economiche per i processi di transizione in corso richiede esperti e ricercatori altamente qualificati, con conoscenze e abilità all'avanguardia in particolari campi, combinati con una più ampia comprensione delle interdipendenze delle politiche economiche, ma anche delle condizioni politiche. Ciò presuppone un ripensamento simultaneo delle politiche macroeconomiche, finanziarie, industriali e di sviluppo, con attenzione agli impatti ambientali delle decisioni potenziali. Si basa, inoltre, sull'articolazione delle politiche a livello locale, nazionale e mondiale. L'unicità della nuova laurea magistrale in Economic Analysis and Policy si basa su questo approccio sistemico, ovvero la capacità di offrire ad ogni studente uno specifico campo di studio correlato al percorso prescelto (1- Knowledge Innovation and Digital Transition; 2: Innovation and Development), insieme a corsi, seminari e attività relative all’altro percorso. Gli studenti che seguiranno il percorso 1: Knowledge Innovation and Digital Transition, incentrato sull’economia e politica dell’innovazione, passeranno il primo anno a Torino, il primo semestre del secondo anno a Parigi ed infine l’ultimo semestre in una delle due sedi oppure in uno dei 30 partners associati (accademici e non) dove potranno scrivere la loro tesi di laurea di tipo accademico oppure fare uno stage e scrivere una tesi di laurea basata sulla loro esperienza lavorativa. Gli studenti che seguiranno il percorso 2: Innovation and Development, dopo aver passato il primo semestre a Torino (seguendo corsi in parte comuni con gli studenti del percorso 1) andranno per il secondo semestre all’università di Witwatersrand a Johannesburg (Sud Africa) dove seguiranno dei corsi che, sulla base di una continua interazione con l’Università di Torino sul loro contenuto ed valutazione, verranno poi riconosciti dall’Università di Torino. Passeranno poi il primo semestre del secondo anno a Parigi ed infine l’ultimo semestre in una delle due sedi oppure in uno dei 30 partners associati per la stesura della tesi di laurea. I laureati saranno così meglio preparati ad affrontare le sfide complesse che li attendono. Sebbene i corsi siano erogati in lingua inglese, la laurea magistrale mira a fornire una formazione e un fondamento multiculturale, includente una conoscenza (almeno di base) della lingua Francese ed Italiana per tutti, con la possibilità di acquisire competenze linguistiche aggiuntive nella lingua del Paese in cui lo studente ha scelto di scrivere la tesi di laurea.

Il Corso di Laurea Magistrale in Economic Analysis and Policy persegue l’obiettivo di formare laureati magistrali con approfondite conoscenze e competenze relative alle politiche economiche con particolare attenzione alle politiche dell’innovazione e dello sviluppo in ambito internazionale. Gli studenti saranno formati con una prospettiva multidisciplinare che sebbene focalizzata sulla politica economica viene informata dalle prospettive politiche e sociologiche fondamentali per la comprensione delle complesse dinamiche di transizione economica attualmente in atto. Gli studenti avranno, inoltre, buona conoscenza della strategia aziendale finalizzata all’innovazione di processo e di prodotto. In particolare, svilupperanno approfondite conoscenze sulla transizione economica collegata ai processi di digitalizzazione della produzione e all’impatto del cambiamento tecnologico. Saranno in grado di realizzare sia analisi macroeconomiche che studi a livello di settore industriale; avranno, inoltre, le competenze di base per sviluppare strategie a livello di impresa. Avranno spiccate capacità quantitative, saranno in grado di organizzare, gestire ed analizzare grandi banche dati anche con il supporto di metodologie statistico-econometriche avanzate. Infine, oltre ad una buona conoscenza dell’inglese, richiesta per l’ammissione al Corso di Laurea, gli studenti svilupperanno o approfondiranno la loro conoscenza della lingua italiana e francese.

L’acquisizione di tali abilità avverrà dando ampio spazio, oltre alla classica e fondamentale didattica frontale degli insegnamenti, all’utilizzo di metodiche didattiche che coinvolgano attivamente le competenze comunicative degli studenti, in particolare durante le attività svolte nei lettorati, nei seminari e nei laboratori, anche attraverso l’utilizzo di mezzi multimediali.

La progettazione dell’architettura del CdLM, la scelta dei SSD e il contenuto dei corsi negli ambiti caratterizzanti è stata guidata dalle esigenze emerse sia in fase di consultazione degli enti e delle organizzazioni interessate, sia dei partners francesi. Le aree sono state ben definite, così come le attività formative e il loro ruolo rispetto alla figura professionale prevista in uscita dal percorso formativo. La funzione professionalizzante è, infatti, centrale nei curriculum proposti, soprattutto per via del mercato lavorativo di sbocco dello studente, che richiede una solida componente analitica, conoscenze e skill trasversali da acquisire con le attività formative, la tesi di laurea e l’eventuale stage con co-supervisione della tesi di laurea. Rispetto alle attività formative è nodale la declinazione pratica, che si intende come trasposizione di conoscenza e competenza in contesti utili e per finalità e problematiche reali, quali quelle che il candidato si troverà ad affrontare nella propria attività lavorativa.

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione: 

I laureati della Laurea Magistrale in Economic Analysis and Policy possiedono una formazione professionale di alto livello, concreta e specializzata, e sono in grado di elaborare idee originali nell'analisi e, attraverso la comprensione dei processi di creazione di policy, nella risoluzione di problemi economici connessi all’innovazione nel contesto della transizione economica (associata alla digitalizzazione e al cambiamento climatico) e allo sviluppo economico Gli insegnamenti del Corso di Laurea Magistrale sono integrati e coordinati fra loro. Hanno spesso carattere fortemente applicato e si svolgono in aula informatica o richiedono una partecipazione interattiva attraverso sviluppo di progetti, lavori di ricerca e presentazioni in classe, individuali o di gruppo. Nell'ambito del Corso di Laurea Magistrale vengono organizzati un ampio numero di incontri con esperti provenienti da enti pubblici e da imprese private. La verifica dell'apprendimento avviene attraverso esami scritti ed orali, elaborazione e presentazione di progetti e ricerche elaborate dagli studenti in base a precise linee guida.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 

I laureati magistrali in in Economic Analysis and Policy sanno applicare concretamente i modelli studiati alle situazioni pratiche, scegliendo gli strumenti adeguati alle diverse tipologie di problemi e sono in grado di elaborare soluzioni "creative" rispetto agli obiettivi. Tale capacità è il risultato della predisposizione di attività didattiche applicate ed interattive, individuali o di gruppo, basate sullo sviluppo di progetti, lo studio di casi reali, l'elaborazione e presentazione di rapporti di ricerca, e l'offerta di numerosi Laboratori fra le Altre Attività che consentono lo sviluppo di
competenze immediatamente operative.

La verifica dell'effettiva acquisizione delle capacità di applicare le conoscenze avviene in parte, come per la verifica di conoscenze e capacità di comprensione, attraverso esami, elaborazione e presentazione di progetti e ricerche; ma anche, in particolare per molti corsi del secondo anno, l'apprendimento della capacità suddetta e la sua verifica si basano contestualmente sul prodotto del lavoro dello studente elaborato sotto la guida dei docenti durante il corso e sulla valutazione di adeguatezza da parte del docente del lavoro svolto nei Laboratori applicati.

Autonomia di giudizio: 

I laureati devono possedere la capacità di elaborare informazioni complesse e/o frammentarie e di pervenire a idee e giudizi originali e autonomi, che dovranno tenere conto delle responsabilità etiche e sociali. Essi sono in grado di sviluppare argomentazioni logicamente corrette con una chiara identificazione di premesse e conseguenze. Sono capaci altresì di valutare criticamente la propria condotta, intervenendo, ove necessario, per correggere le soluzioni prospettate.

I laureati, sono in grado di lavorare sia in gruppo che autonomamente. La verifica di tali risultati avviene con le tradizionali prove di valutazione e attraverso forme di esercitazione, come report individuali o di gruppo e presentazioni in aula da parte degli studenti in cui saranno chiamati ed esprimere valutazioni di merito, effettuare confronti e dare indicazioni di intervento. Inoltre, gli studenti, e in particolare i laureandi, saranno attivamente invitati a seguire le diverse iniziative scientifiche (seminari, convegni, ...) organizzate nell'ambito delle università coinvolte nella Laurea Magistrale, così da essere incentivati a partecipare direttamente ed autonomamente alle diverse forme di dibattito pubblico e scientifico sui temi di maggior rilevanza per la propria formazione professionale.

Abilità comunicative: 

I laureati magistrali in Economic Analysis and Policy sono in grado di comunicare le idee, i problemi e le soluzioni, sia elaborati da loro che ripresi da altri, a personale specializzato e non a voce come per iscritto o tramite supporto informatico. Le abilità comunicative si fondano su una solida competenza in almeno due delle tre lingue del CdL (Inglese, Francese, Italiano).

Le abilità comunicative saranno supportate, incentivate ed esaminate, al fine di verificare il conseguimento dei risultati attesi, con attività di elaborazione di progetti, di ricerche teoriche ed empiriche, di relazioni su argomenti di approfondimento delle quali saranno valutate, anche le capacità di comunicazione da parte degli studenti; per questo, agli studenti saranno messe a disposizione adeguate risorse informatiche. La tesi dovrà essere svolta in lingua inglese.

Capacità di apprendimento: 

I laureati devono aver acquisito gli strumenti per affrontare, in modo originale e autonomo, problematiche specifiche riguardanti l’analisi e risoluzione di problemi economici connessi all’innovazione nel contesto della transizione economica (associata alla digitalizzazione e ai cambiamenti climatici) e allo sviluppo economico. Devono altresì poter mettere in pratica quanto appreso, in termini di conoscenze ed esperienze in ambito universitario, per svolgere un’attività professionale in modo autorevole e autonomo, acquisendo anche la capacità di potersi aggiornare culturalmente e professionalmente nel quadro di un necessario apprendimento permanente.

Tali risultati si potranno ottenere tramite l’utilizzo di metodologie didattiche di tipo tradizionale, ma anche con attività di ricerca e di tipo applicativo come per esempio lo stage finale associato alla tesi di laurea. In particolare, gli studenti saranno seguiti nel lavoro di elaborazione della tesi finale in maniera tale da verificare che abbiano acquisito capacità di autonomia e di auto-organizzazione nell'affrontare un determinato argomento di studio cioè che sappiano andare oltre quanto appreso nei corsi delle discipline di riferimento per la propria tesi.

Prova finale

Caratteristiche della prova finale: 

La prova finale consiste in una dissertazione scritta elaborata in modo originale, con un apporto personale del candidato, utile per: comprendere, approfondire o innovare un argomento rilevante nell'ambito della disciplina prescelta; applicare ed affinare metodi o compiere verifiche empiriche.
Il lavoro avviene sotto la guida di un relatore e un correlatore, su temi collegati alle discipline oggetto di studio della laurea.

Lo studente può sviluppare un lavoro di tesi di stampo meno accademico sulla base di un eventuale stage durante il quarto ed ultimo semestre del corso. In particolare si è dato corso a specifici accordi per la realizzazione della tesi di laurea ed eventuale stage con trenta organizzazioni accademiche, di ricerca e agenzie governative nazionali ed internazionali.