sezioni

Comitato di Bioetica dell'Ateneo

Il Comitato di Bioetica di Ateneo (istituito con D.R. n. 6502 del 23/10/2008) esamina e formula pareri sulle seguenti sperimentazioni condotte nelle strutture dell’Università di Torino:

  1. ricerca scientifica in soggetti umani volontari sani. Il Comitato elabora programmi e redige raccomandazioni a tutti coloro che sono coinvolti nell’attività di sperimentazione, al fine di garantire, nella migliore maniera possibile, il trattamento dei soggetti nel rispetto della loro autonomia
  2. sperimentazioni su animali. Il Comitato monitora, indirizza e valuta i progetti presentati dai responsabili dei protocolli in servizio presso l’Università degli Studi di Torino, nonché, se la legislazione lo consente, i progetti presentati dalle aziende sanitarie o da altri soggetti che vengono realizzati nei dipartimenti e centri di ricerca dell’Ateneo, sulla base di criteri ispirati al principio delle buone pratiche cliniche veterinarie, della sistemazione e della tutela degli animali impiegati. In questo contesto, il Comitato esamina i protocolli di ricerca che prevedono l’utilizzo di animali, prima del loro inoltro al Ministero della Salute e agli altri Enti competenti, ed esprime su di essi un parere preventivo. Inoltre valuta eventuali segnalazioni di situazioni o comportamenti pregiudizievoli per lo stato di benessere degli animali o lesive della tutela ad essi dovuta
  3. sperimentazioni su cellule staminali embrionali umane. Il Comitato esamina i protocolli che non ricadono nei casi sopra presentati.

Su richiesta dei responsabili scientifici il Comitato può esprimere pareri su questioni morali che riguardano specifici protocolli sperimentali e può promuovere iniziative culturali e formative inerenti alla bioetica.

 

Date delle prossime sedute del Comitato:
18 gennaio ore 16
22 febbraio ore 16
15 marzo ore 16

Protocolli di sperimentazioni
I protocolli di sperimentazioni devono essere compilati seguendo il Modello 1 e il Modello 2 predisposti dal Comitato e inviati, insieme alla documentazione a supporto delle richieste, al Comitato di Bioetica d‘Ateneo, presso la Direzione Ricerca e Relazioni Internazionali (i contatti sono disponibili nel box a sinistra) e in file elettronico sette giorni prima della riunione del mese alla Segreteria scientifica del Comitato di Bioetica all’indirizzo staff.cba@unito.it.
Composizione
  • prof. Alberto Piazza (Presidente) - rappresentante designato da docenti e ricercatori dell’Ateneo afferenti alle aree scientifico-disciplinari della macroarea sanitaria
  • prof.ssa Valeria Marcenò (vice Presidente) - esperto in materie giuridiche e assicurative
  • prof. Giuseppe Alloatti - rappresentante designato da docenti e ricercatori dell’Ateneo dell’area scientifico-disciplinare di Scienze Biologiche
  • dott.ssa Nadia Delsedime - medico clinico psichiatra
  • dott. Roberto Lala - medico pediatra
  • dott.ssa Martina Tarantola - medico veterinario con esperienza nel campo della sperimentazione animale
  • prof. Maurizio Mori - esperto di bioetica
  • prof. Andrea Poma - esperto di bioetica
  • dott. Francesco Casile - rappresentante del settore infermieristico, responsabile Settore Formazione e Ricerca delle Professioni Sanitarie dell’Azienda Sanitaria ASL TO2
  • avv. Mario Napoli - rappresentante del volontariato per l’assistenza e/o associazionismo di tutela dei pazienti o del Tribunale del Malato
  • prof. Luca Maria Battaglini - rappresentante designato da docenti e ricercatori dell’Ateneo dell’area scientifico-disciplinare di Scienze Agrarie
  • prof.ssa Maria Felice Brizzi - rappresentante designato da docenti e ricercatori dell’Ateneo afferenti alle aree scientifico-disciplinari della macroarea sanitaria
  • prof.ssa Clara Cena - rappresentante designato da docenti e ricercatori dell’Ateneo afferenti alle aree scientifico-disciplinari della macroarea sanitaria
  • prof.ssa Georgia Zara - rappresentante designato da docenti e ricercatori dell’Ateneo dell’area scientifico-disciplinare di Scienze Pedagogiche e Psicologiche
  • dott. Paolo Pollicino - Servizio veterinario centralizzato per la protezione degli animali utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici e didattici)
  • dott. Maurizio Balistreri - responsabile della Segreteria scientifica.