sezioni

Amministrazione trasparente

Considerata la natura del contenuto riportato e dei progressivi aggiornamenti introdotti dal Decreto Legislativo 25 maggio 2016  n. 97 a cui l'Ateneo sta provvedendo ad adeguarsi, si raccomanda una consultazione frequente della sezione.

L'Università degli Studi di Torino, in applicazione del Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n. 33 ("Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte di pubbliche amministrazioni"),  aggiornato ai sensi del Decreto Legislativo 25 maggio 2016  n. 97, ha provveduto alla riorganizzazione della sezione con l’obiettivo di:

  • rendere note, attraverso il sito istituzionale, informazioni relative a ogni aspetto dell'organizzazione e dell’attività dell’Ateneo allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche;
  • coordinare a livello informativo e informatico i dati, per soddisfare le esigenze di uniformità delle modalità di codifica e di rappresentazione delle informazioni e della loro successiva rielaborazione; 
  • definire, anche per specifici settori e tipologie di dati, i requisiti di qualità delle informazioni  diffuse, individuando in particolare i necessari adeguamenti con propri regolamenti, le procedure di validazione, i controlli anche sostitutivi, le competenze professionali richieste per la gestione  delle informazioni, nonché i meccanismi di garanzia e correzione attivabili su richiesta di chiunque vi abbia interesse.

Per quest’ultimo specifico aspetto è previsto inoltre l’istituto dell’Accesso Civico (art. 5 del Decreto Legislativo n. 33/2013), che comporta il diritto di chiunque di richiedere  la pubblicazione di documenti, informazioni e dati nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione. Per le modalità di esercizio consulta la pagina Altri contenuti - Accesso Civico.

Fino al 31 dicembre 2016 l’Ing. Angelo Saccà, Direttore della Direzione Sistemi Informativi, Portale, E-learning, nominato con Decreto Dirigenziale n. 7536 del 28 dicembre 2012, era:

  • Responsabile della Trasparenza, ai sensi di quanto previsto dalla Delibera n. 120/2010 dell'Autorità Nazionale AntiCorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche (ex CIVIT).
  • Responsabile della Prevenzione della Corruzione, ai sensi della Legge 6 novembre 2012, n. 190.

 

Dal 1 gennaio 2017 la Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza è la dott.ssa Adriana Belli, Direttrice della Direzione Affari Generali; è in fase di pubblicazione il relativo provvedimento di nomina.

 

I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d.lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Ultimo aggiornamento: 16/1/2017