Regime e Dissenso 1931. I Professori che rifiutarono il giuramento fascista

Da Mercoledì 5 Maggio 2021 alle ore 09:00, a Giovedì 6 Maggio 2021 alle ore 12:30
Militari fascisti schierati nell'atrio del Rettorato dell'Università

Mercoledì 5 e giovedì 6 maggio 2021, in collaborazione con il Sistema Museale e l'Archivio Storico, il Centro di Studi per la Storia dell’Università di Torino organizza un convegno di studi e una mostra nel 90° anno del giuramento richiesto dal Regime fascista.

Le motivazioni sono legate al fatto che dei tredici professori universitari che nel 1931 rifiutarono di firmare, otto ebbero ruoli importanti nel nostro Ateneo, e con gli altri vi furono contatti significativi: 

  • il giurista Francesco Ruffini (1863-1934)lo storico dell'arte Lionello Venturi (1885-1961) e l’antropologo Mario Carrara (1866-1937) sulla cattedra di Antropologia criminale e medicina legale, tutti in servizio all'università di Torino nel 1931;
  •  il matematico Vito Volterra (1860-1940) che aveva tenuto la cattedra di Meccanica razionale a Torino dal 1893 al 1900 e all'epoca era senatore e docente alla Sapienza di Roma; 
  • l'orientalista Giorgio Levi Della Vida (1886-1967) che aveva insegnato a Torino sulla cattedra di Lingue semitiche dal 1916 al 1918 e anch'egli all'epoca era professore alla Sapienza di Roma,
  •  lo storico Gaetano De Sanctis (1870-1957) che tenne a Torino la cattedra di Storia antica dal 1900 al 1929 e passò poi anch'egli alla Sapienza di Roma;
  • Piero Martinetti (1872-1943) e Edoardo Ruffini Avondo (1901-1983), che a Torino si formarono e si laurearono, e fecero la loro carriera il primo all'università di Milano, sulla cattedra di Filosofia, e il secondo all'università di Perugia;
  • Leone Ginzburg (1909-1944) libero docente all’università di Torino.

 

Fra gli altri docenti che rifiutarono il giuramento troviamo:

  • il chimico Giorgio Errera (1860-1933) che a Torino si era laureato con M. Fileti e aveva ottenuto l'abilitazione alla libera docenza in Ottica chimica, e aveva poi insegnato a Messina e Palermo, e dal 1917 teneva a Pavia la cattedra di Chimica generale;
  • il giurista Fabio Luzzatto (1870-1954) sulla cattedra di Diritto agrario presso l'università di Macerata,
  • il teologo Ernesto Buonaiuti (1881-1946) sulla cattedra di Storia del cristianesimo a Roma;
  • il medico Bartolo Nigrisoli (1858-1948), sulla cattedra di Clinica chirurgica all'università di Bologna;
  • l’economista De Viti De Marco Antonio (1858-1943) dell’università di Roma, che grazie a L. Einaudi pubblicò a Torino la 2° ediz. del trattato Scienza delle finanze (1932), tradotto poi in varie lingue.

 

Parallelamente al convegno, l’Archivio storico dell’Università di Torino rende disponibili on line, col contributo di altri Archivi italiani, alcuni documenti particolarmente significativi riguardanti il contesto e i tredici docenti coinvolti: 

 

L'evento è trasmesso in diretta sul canale You Tube della Fondazione Einaudi di Torino

Locandina e programma del Convegno sono disponibili sul sito del Centro di Studi per la Storia dell'Università di Torino:

Ultimo aggiornamento: 05/05/2021