UniTO per Terra Madre 2016

Dal 22 al 26 settembre 2016 è in programma a Torino Terra Madre - Salone del Gusto, una delle manifestazioni enogastronomiche più grandi e culturalmente significative del mondo, che festeggia il suo ventesimo compleanno con un nuovo nome e una nuova location.

Per la prima volta l’evento si svolge all’aperto, nei luoghi più belli e rinomati di Torino. Palazzi, musei e parchi cittadini ospitano una vasta gamma di laboratori, conferenze, forum, street food ed esposizioni; nel cuore della manifestazione, al Parco del Valentino, si snoda l’enorme mercato, dove i visitatori hanno l’occasione di incontrare direttamente i produttori. 

Uno stand di UniTo al Parco del Valentino

L’Università di Torino è presente all'evento Terra Madre-Salone del Gusto 2016 con uno stand al Parco del Valentino, attivo dal 22 al 26 settembre dalle 10.00 alle 19.00.
Docenti e ricercatori dell’Università presentano in modo dinamico e interattivo le attività di ricerca e i progetti legati ai temi chiave di Terra Madre 2016:

  • cibo
  • cooperazione allo sviluppo
  • sostenibilità.

Scopri il programma completo degli eventi allo stand di UniTO:

 

La fibra ottica dell’Ateneo connette il Salone del Gusto

Grazie alla collaborazione tra l'Università di Torino, il Consorzio TOP-IX e BBBell, l’azienda piemontese specializzata in servizi di banda ultra larga e telecomunicazione wireless, è resa possibile la connettività Internet a Terra Madre - Salone del Gusto.

L’Ateneo ha messo a disposizione dell'evento una coppia di fibre ottiche della propria infrastruttura di rete, che permette di garantire la connessione fino a 600/700 megabit al secondo, nei punti nevralgici della manifestazione, da Torino Esposizioni (da cui si raggiungeranno in wifi le zone esterne del Parco e del Castello del Valentino) al Rettorato dell’Università in Via Po consentendo così la copertura di segnale a tutti gli stand del Valentino per la prestigiosa manifestazione. 

La rete in fibra ottica dell'Ateneo torinese è largamente distribuita sul territorio cittadino dovendo raggiungere le numerose sedi universitarie (più di un centinaio) ed è la più estesa in Torino se si escludono i grossi operatori di telecomunicazioni. Ha anche le sedi distaccate presso Cuneo, Savigliano, Orbassano e Grugliasco che sono tutte raggiunte in fibra ottica garantendo elevatissime prestazioni. La disponibilità di banda trasmissiva e di infrastrutture di proprietà dell'Ateneo sono tali da permettere di concedere connettività temporanea per collaborazioni di prestigio come questa che valorizzano il lavoro ed il patrimonio tecnologico che il nostro Ateneo ha acquisito negli anni.
La collaborazione fra Università di Torino, TopIX (che assicura l'accesso ad Internet) e BBBell permette di fornire agli utenti soluzioni tecnologicamente molto avanzate assicurando notevoli risparmi di risorse poiché la collaborazione fra gli attori in gioco è stata improntata su principi di efficienza rispettando l'assenza di finalità di lucro da parte dell'Università.

Gli eventi al Palazzo del Rettorato

Il miele e l’apicoltura sono i protagonisti al Palazzo del Rettorato (Via Po, 17): presentazioni, degustazioni, premiazioni da sabato 24 a lunedì 26 settembre 2016 e la mostra Let it Bee nel cortile per tutta la durata della manifestazione.

  • Sabato 24 settembre 2016
    ore 15.00 Sala Allara: Come si degusta il miele
    ore 16.30 Sala Principi d'Acaja: La terra che abbiamo in comune – Agricoltura sostenibile, sviluppo e migrazione
  • Domenica 25 settembre 2016
    ore 10.00 Aula Magna: Api e mieli dal mondo
    ore 12.00 Sala Principi d'Acaja: Premiazione della sezione “I mille mieli, i millefiori” del concorso nazionale Grandi Mieli d’Italia – Tre gocce d’oro
    ore 15.00 Aula Magna: Agricoltura e apicoltura - Solo se ronza è sostenibile
    ore 16.30 Sala Principi d'Acaja: Aceto di miele e idromele
  • Lunedì 26 settembre 2016
    ore 09.30 Aula Magna: Apicoltura urbana: allevare api in città
    ore 11.30 Aula Magna: Il miele di città a tavola
“Cibus vivendi - Come studiare l'alimentazione dal punto di vista umanistico: filosofia, educazione, comunicazione” – Palazzo Nuovo, 22 settembre 2016

Giovedì 22 settembre 2016 dalle 14.00 alle 16.00 presso Palazzo Nuovo - Sala Lauree della Scuola di Scienze Umanistiche (via Sant’Ottavio, 20) si svolge l’incontro dal titolo “Cibus vivendi - Come studiare l'alimentazione dal punto di vista umanistico: filosofia, educazione, comunicazione”.
Anche nelle scienze umane e filosofiche il cibo, nei suoi diversi aspetti, è un tema importante e molto studiato. Il Dipartimento di filosofia e scienze dell’educazione dell’Università di Torino si confronta con il pubblico di Terra Madre presentando le ricerche sul cibo svolte dai suoi docenti e ricercatori delle diverse discipline: dalle scelte morali su ciò che si mangia ai diritti animali; dai linguaggi del cibo (e sul cibo) al rapporto con la terra e l’uso del suolo; dall’esperienza “metafisica” del gusto al progetto Alimenta rivolto alle persone senza fissa dimora.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Gli eventi a Torino Esposizioni

Un ricco calendario di incontri è in programma anche presso la sede universitaria di Torino Esposizioni – Università di Torino (Corso Massimo d'Azeglio, 15).

  • Giovedì 22 settembre 2016
    ore 14.00 Sala Viola: Origine, diversità e territori: innovazioni per costruire la resilienza dei sistemi alimentari 
    ore 16.30 Sala Blu: Esiste il luppolo italiano?
    ore 17.00 Sala Grigia: Fermare il consumo di suolo. Lancio della raccolta firme europea people4soil
  • Venerdì 23 settembre 2016
    ore 10.30 Sala Gialla: Difendiamo il latte crudo!
    ore 10.30 Sala Grigia: Dove va l’agricoltura biologica?
    ore 10.30 Sala Viola: Non mangiamoci il clima
    ore 10.30 Sala Blu: Nuove relazioni nelle produzioni di pane e pizza: dai miscugli varietali di cereali in campo alle filiere locali
    ore 11.00 Sala Arancio: Food smart cities for development – Città e campagna nelle urban food policy
    ore 13.30 Sala Viola: 10.000 orti in Africa, incontro fra donatori e leader africani
    ore 13.30 Sala Blu: I mercati della terra si incontrano
    ore 13.30 Sala Grigia: Lo scandalo del cibo sprecato
    ore 13.30 Sala Gialla: Semi sotto brevetto, dagli OGM alla Cisgenetica
    ore 14.00 Sala Arancio: We feed the planet, un anno dopo
    ore 16.30 Sala Bianca: Resistenza casearia
  • Sabato 24 settembre 2016
    ore 10.30 Sala Viola: Il vero costo del cibo a basso prezzo
    ore 10.30 Sala Blu: Naturale è possibile
    ore 10.30 Sala Grigia: Slow beans, la riscoperta dei legumi 
    ore 10.30 Sala Gialla: Slow meat: meno carne, di migliore qualità
    ore 11.00 Sala Arancio: Food smart cities for development – “Diversamente giusto”: il cibo come via di equità e solidarietà sociale
    ore 13.30 Sala Gialla: Giù le mani dalla terra!
    ore 13.30 Sala Grigia: Il patto per accorciare la filiera
    ore 13.30 Sala Blu: Il viaggio secondo Slow Food
    ore 13.30 Sala Viola: Vivere la montagna 
    ore 14.00 Sala Arancio: Food smart cities for development – Diritto al cibo tra locale e globale: SDG e ruolo della cooperazione decentrata 
    ore 16.30 Sala Gialla: Contadini 2.0
    ore 16.30 Sala Grigia: I presìdi di Slow Food
    ore 16.30 Sala Viola: Il dolce nemico
    ore 16.30 Sala Blu: Cibo e migrazioni: l'impatto dei migranti sul nostro sistema alimentare e sul gusto
    ore 16.30 Sala Arancio: La nuova frontiera dell’agricoltura
  • Domenica 25 settembre 2016
    ore 10.30 Sala Grigia: Cacao e caffè, diamo valore alle differenze
    ore 10.30 Sala Gialla: Il ruolo delle donne nella produzione del cibo
    ore 10.30 Sala Viola: Nutrire il pianeta con l’agroecologia
    ore 10.30 Sala Blu: Un batterio per amico
    ore 13.30 Sala Gialla: I saperi del mondo salvati dall’Arca del Gusto e dai granai della memoria
    ore 13.30 Sala Grigia: L’alleanza Slow Food dei cuochi
    ore 13.30 Sala Viola: Ripensare la mensa
    ore 13.30 Sala Blu: Salviamo la fertilità dei suoli
    ore 14.00 Sala Arancio: Chi è il gastronomo?
    ore 16.30 Sala Grigia: Allevare con rispetto: per gli animali, per l’ambiente e per la salute
    ore 16.30 Sala Gialla: Cosa ci dicono le etichette?
    ore 16.30 Sala Blu: Un pianeta assetato
  • Lunedì 26 settembre 2016
    ore 10.30 Sala Blu: L'orzo e il malto in Italia

 

Orto Botanico dell’Università di Torino: apertura straordinaria per la manifestazione Terra Madre – Salone del gusto

In occasione di Terra Madre – Salone del gusto, dal 22 al 26 settembre 2016 l'Orto Botanico di Torino sarà aperto e visitabile con orario continuato dalle ore 10.00 alle ore 20.00, con biglietto ridotto a 3 euro per tutti i visitatori.

Le visite guidate comprese nel biglietto di ingresso partiranno il sabato alle ore 15.00, 16.00, 17.00 e 18.00 e la domenica alle ore 10.00, 11.00, 12.00, 15.00, 16.00, 17.00 e 18.00.

Tutte le informazioni sul sito web dell’Orto botanico.

 

Sabato 24 e domenica 25 settembre, dalle ore 15.00 alle 19.00, si tiene l’evento speciale “Miele e api all’Orto Botanico”. Accompagnati dagli apicoltori Lorenzo Domenis e Marco Cucco, i visitatori potranno assaggiare il miele prodotto dagli alveari cittadini del Boschetto dell’Orto Botanico e partecipare alle visite guidate, spiando le api nelle loro attività di fine estate. La visita guidata è compresa nel biglietto d'ingresso.

2i3T – L'Incubatore d’Imprese dell’Università di Torino a Terra Madre-Salone del Gusto

Cinque giornate dedicate alla cultura del cibo, al suo valore e alla sua cura che, sempre più spesso, passano attraverso l’innovazione: di processi produttivi, di rispetto dell’ambiente e di attenzione per la terra.
Molte le attività in cui 2i3T – Incubatore d’Imprese dell’Università di Torino è coinvolto:

  • Giovedi 22 e venerdì 23 settembre 2016 2i3T è presente a FoodMOOD,  la nuova Business Area situata nel Centro Congressi Torino Incontra (Via Nino Costa, 8), con alcune tra le nostre imprese  attive nel settore dell’agroalimentare. Giovedì 22 settembre 2016 dalle 10.30 alle 12.30 le start up si presenteranno al pubblico con un pitch.  
  • Nell’ambito dei Talk Mood sabato 24 settembre 2016 alle 10.30 nella sala Giolitti del Centro Congressi di Torino Incontra il responsabile di 2i3T Giuseppe Serrao è tra i relatori della conferenza “Cibo e Innovazione - Servizi per la gastronomia del futuro”, unitamente a Giuseppe Tipaldo di Quaerys, start up dell'Incubatore attiva nel settore dei big data.  
    Iscriviti.
  • Sabato 24 settembre 2016 dalle 15.00 alle 18.00 ai Magazzini OZ (Via Giolitti, 19), 2i3T collabora con CoderDojoUpTo per realizzare "FOOD-GO”, un gioco digitale interattivo dedicato ai bambini dai 6 ai 12 anni.
    Iscriviti.

 
Per tutta la durata del Salone lo stand 2i3T è presente presso l’area dei Maestri del Gusto (Piazzale Valdo Fusi lato via Accademia Albertina).

 

Workshop “Mediterranean CooBEEration: una rete per l'apicoltura, la biodiversità e il diritto al cibo” - Casa dell’Ambiente, 23 settembre 2016

Venerdì 23 settembre 2016 alle 15.30, presso la Casa dell’Ambiente (Corso Moncalieri, 18 - Torino), si svolge il workshop dal titolo “Mediterranean CooBEEration: una rete per l'apicoltura, la biodiversità e il diritto al cibo”.
Il progetto Mediterranean CooBEEration si inserisce all’interno di un percorso decennale realizzato da Felcos Umbria, Apau e l'iniziativa Art di Undp sul tema dell'apicoltura, con la convinzione che questa rappresenti un’importante opportunità di sviluppo sostenibile dei territori, da un punto di vista economico, sociale e ambientale, e che svolga un ruolo strategico per favorire il diritto al cibo e difendere la biodiversità.
Tappa fondamentale di questo percorso è stato nel 2010 il IV Forum dell’apicoltura del Mediterraneo a Beirut, da cui è scaturito l’impegno a costruire un’alleanza globale per promuovere lo sviluppo sostenibile, la sicurezza alimentare e la biodiversità attraverso le api e l’apicoltura.
Gli apicoltori decidono così di unire le forze per tutelare un bene comune sia con azioni concrete immediate, legate all'allevamento e alla commercializzazione dei prodotti, sia promuovendo una ricerca scientifica per indagare sul ruolo dell'ape nella salvaguardia della biodiversità.

Con Vincenzo Panettieri, presidente APIMED
Lucia Maddoli, vicedirettrice Felcos Umbria
Monica Vercelli, ricercatrice Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, Università di Torino
Mohammed Hamzaoui, presidente Anap
Walid Nagara, segretario generale Fnap
Modera: Rudi Bressa, giornalista
 

Incontro "Quando il latte non è solo bianco" - Spazio Lavazza Ex Borsa Valori, 25 settembre 2016

Domenica 25 settembre 2016 alle 10.30, nell'ambito del Salone del Gusto 2016, si svolge presso Il Centro-Spazio Lavazza Ex Borsa Valori (Via San Francesco da Paola 28) l'incontro: “Quando il latte non è solo bianco!”.

Una domenica mattina per parlare di cosa beviamo a colazione (e non solo) con:

  • Licia Granello, giornalista
  • Giampiero Lombardi, Luca Battaglini ed Emanuela Renna, Università di Torino, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari
  • Giovanni Peira e Damiano Cortese, Università di Torino, Dipartimento di Management
  • Lucia Decastelli e Alberto Bellio, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta
  • Paola Durelli, dietista
  • Claudia Masera, allevatrice, titolare di cascina Roseleto

Dopo il dibattito, degustazione a base di latte, yogurt, primosale, tomini lattici al verde e rossi, toma stagionata, gelato.

Per ulteriori dettagli:

Spazio Talk Mood: le conferenze che fanno incontrare ricerca universitaria e innovazione aziendale

Nell’ambito di Food Mood, l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, l'Università di Torino e il Politecnico di Torino organizzano Talk Mood, uno spazio dedicato ad approfondimenti e dibattiti sul tema “Cibo e innovazione” in collaborazione con la Camera di Commercio di Torino e numerose aziende.

Un denso programma che prevede 12 conferenze e la partecipazione di oltre 100 relatori provenienti da tutto il mondo per favorire l’incontro tra aziende e Università.

Nella sezione Fresh Mood sono ospitate oltre 30 aziende innovative nate negli incubatori delle università 2i3T- Incubatore di Imprese dell’Università di Torino e I3P del Politecnico di Torino, che potranno incontrare e presentare i loro progetti e idee imprenditoriali a tutti i partecipanti di Food Mood e a possibili investitori.

Gli incontri, aperti a tutti previa registrazione gratuita al sito di Food Mood, si tengono nelle sale del Centro Congressi Torino Incontra (via Nino Costa, 8) dal 22 al 26 settembre 2016.

Questa pagina è stata visitata 966 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.