Statuto | Università di Torino

Statuto

Lo Statuto di Ateneo è stato predisposto ai sensi della Legge n. 240/2010 ed emanato con Decreto Rettorale n. 1730 del 15 marzo 2012 (Gazzetta Ufficiale n. 87 del 1304/2012).

Con D.R. n. 336 dell’8 febbraio 2016,  pubblicato sulla G.U. n. 55 del 7 marzo 2016, è stato modificato l’art. 34.

Revisione dello Statuto di Ateneo
sfondo rosso con scritta Revisione Statuto Unito

L'Ateneo ha avviato un processo di Revisione dello Statuto e ha istituito una Commissione dedicata, come previsto dalla la Legge 30 dicembre 2010, n. 240.

 

Lo Statuto vigente prevede all’art. 89 che le modificazioni dello statuto siano deliberate dal Senato Accademico, previo parere favorevole del Consiglio di Amministrazione, sentiti, per le loro competenze, il Consiglio delle e degli Studenti e i Consigli delle Scuole e dei Dipartimenti interessati.

La Commissione Statuto

Nel rispetto dello Statuto vigente, il Senato Accademico ha deliberato di costituire una Commissione incaricata di istruire il processo di revisione dello Statuto (“Commissione Statuto”) di cui facciano parte componenti del Senato Accademico, accanto a rappresentanti del Consiglio di Amministrazione, a un/una rappresentante del Magnifico Rettore e al Direttore Generale.

 

Per favorire la più ampia partecipazione alla Commissione Statuto delle diverse componenti della nostra Università, la Commissione Statuto è stata aperta anche alla partecipazione di rappresentanze che non siedono nel Senato ma che fanno parte delle Commissioni Istruttorie del Senato stesso, cioè alle rappresentanze di Ricercatrici/ricercatori e Afferenti temporanee/i.

 

Su richiesta della rappresentanza studentesca nel Senato Accademico, è stata inserita nella Commissione Statuto anche una rappresentanza delle/dei Dottorande/i.

Composizione della Commissione Statuto

Con l’intento di favorire la più larga condivisione del processo di revisione dello Statuto fin dalla sua progettazione, la composizione della Commissione Statuto è stata deliberata dal Senato Accademico ma è stata oggetto di un preventivo processo istruttorio affrontato e concluso congiuntamente dalle commissioni Programmazione e Sviluppo del Senato Accademico e Bilancio e Programmazione del Consiglio di Amministrazione.

La Commissione Statuto è costituita da:

  • 8 componenti del Senato Accademico, nella misura di due componenti per ciascuna delle 4 macroaree di cui alla Tabella B allegata al vigente Statuto
  • il Presidente della Commissione Programmazione e Sviluppo del Senato Accademico
  • 2 rappresentanti del Consiglio di Amministrazione
  • 2 rappresentanti in Senato Accademico delle/degli studenti
  • 2 rappresentanti in Senato Accademico del Personale tecnico amministrativo
  • 2 rappresentanti nelle Commissioni istruttorie del Senato Accademico delle/dei Ricercatrici/Ricercatori
  • 1 rappresentante nelle Commissioni istruttorie del Senato Accademico delle/degli Afferenti temporanee/i
  • 1 rappresentante delle/dei Dottorande/i (individuata/o all’interno del Consiglio della Scuola di Dottorato)
  • la/il Delegata/o del Rettore
  • il Direttore Generale.
Compiti della Commissione Statuto

Deve discutere al suo interno e proporre al Senato Accademico, attraverso la Commissione istruttoria Programmazione e Sviluppo:

  • le tematiche oggetto di revisione, prendendo in considerazione anche contributi provenienti da componenti non esplicitamente presenti nella commissione stessa
  • le ipotesi di revisione dello statuto vigente, suggerendo, ove possibile, più di una alternativa.

La Commissione istruttoria Programmazione e Sviluppo del Senato Accademico si fa carico di raccogliere periodicamente il parere del Consiglio di Amministrazione, del Consiglio delle e degli Studenti, dei Consigli dei Dipartimenti e dei Consigli delle Scuole.

 

La Commissione Statuto non ha un potere deliberante nella revisione dello Statuto ma ha il compito esclusivo di proposta delle revisioni.

La decisione finale sul nuovo testo da adottare spetta al Senato Accademico.

Le modalità operative e le forme di partecipazione

Con riferimento ai temi individuati come oggetto di revisione, la Commissione Statuto esamina gli articoli dello Statuto vigente discutendo le eventuali modifiche e definendo nuovi testi che vengono presentati alla Commissione Programmazione e Sviluppo e da questa al Senato Accademico.

 

Al fine di coinvolgere il più largamente possibile tutta la comunità di UniTo il flusso dei lavori della Commissione Statuto è reso accessibile a tutta la comunità dell’Ateneo attraverso la pubblicazione della documentazione prodotta sul sito web di Ateneo. Inoltre, per favorire la partecipazione attiva di tutta la comunità di UniTo, é stata realizzata la piattaforma partecipativa Liquidfeedback, che permette a chi lo desidera di interloquire con la Commissione Statuto con proposte, suggerimenti e critiche a cui la Commissione si impegna a porre attenzione ed a rispondere.

La modalità con cui si realizza la interlocuzione attraverso la piattaforma prevede che la Commissione Statuto, a seguito dei lavori di una o più sedute, apra la discussione su un articolo dello Statuto modificato permettendo a tutti di fare motivate proposte alternative o di proporre suggerimenti o critiche esclusivamente limitate a quello stesso articolo.

 

La discussione rimane aperta per un tempo limitato per far si che la commissione possa raccogliere le istanze proposte e possa esaminarle nel corso della successiva seduta per fornire poi delle risposte circostanziate attraverso la stessa piattaforma. La discussione attraverso la piattaforma é quindi limitata a temi e articoli specifici e non aperta a temi e questioni generali relativi allo Statuto o alle modalità scelte dal Senato Accademico per avviare il processo di revisione. 

     

Seguendo le indicazioni del Senato Accademico, la Commissione Statuto ha previsto di raccogliere periodicamente il parere del Consiglio di Amministrazione, del Consiglio delle e degli Studenti, dei Consigli dei Dipartimenti e dei Consigli delle Scuole a proposito delle proposte di revisione predisposte.

I temi oggetto di revisione

I temi assunti come oggetto di possibile revisione sono, in gran parte, quelli già proposti dalla Commissione presieduta dal Prof. Alessandro Zennaro nel Senato Accademico.

 

Temi generali:

  • Composizione Senato
  • Eventuale Revisione Dipartimenti
  • Composizione  e modalità di individuazione dei componenti del Consiglio di Amministrazione
  • Compiti Scuole alla luce della rio2017 ed eventuale ridefinizione
  • Rapporti tra indirizzo e amministrazione
  • Attribuzioni funzioni agli organi
  • Composizione organi (PTA e AT)
  • Pubblicità e verificabilità dei criteri di assegnazione del Personale TA ai Poli e ai Dipartimenti
  • Disciplina dei Poli territoriali, con eventuale istituzione di Consigli di Polo
  • Elezioni del Rettore: ponderazione del voto TA
  • Criteri di individuazione del Direttore Generale e limiti alla rinnovabilità dell'incarico
  • Revisione Titolo I 
    - principio di pubblicità delle sedute degli organi
    - tempi di pubblicazione dei verbali degli organi
    - pari opportunità

 

Temi specifici:

  • Rio2017 in rapporto ad articoli specifici dello Statuto vigente (ad es. SBA e Dipartimenti e Scuole…) 
  • Scuola di dottorato
  • Disconnessione
  • DPO (Responsabile Protezione dei Dati)
  • RPCT (Responsabile Prevenzione Corruzione e Trasparenza)
  • Verifica osservanza Statuto
  • TABELLA A e B
  • Norme transitorie
Il cronoprogramma del processo di revisione
Ultimo aggiornamento: 19/10/2022