sezioni

Come raggiungerci

Muoversi bene verso l'Università: come e perché

UniTO ha oltre 120 sedi e strutture dislocate in sette poli principali tra Torino e comuni della prima cintura e ogni giorno la comunità universitaria – studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo – copre oltre 100mila chilometri per spostamenti casa-lavoro e tra le varie sedi.

L'Università di Torino promuove le diverse forme di mobilità sostenibile come parte del suo impegno a favore della sostenibilità ambientale e propone iniziative utili a favorire l'uso dei mezzi di trasporto pubblici, in condivisione e non motorizzati.

Tra le modalità virtuose per raggiungere le sedi di UniTO, una soluzione ottimale è la combinazione multimodale di trasporto pubblico e bicicletta, nei casi in cui la distanza da percorrere in bici è eccessiva e i mezzi o il treno non si fermano davanti a casa.

Perché mobilità sostenibile
I vantaggi di scelte sostenibili di mobilità per il singolo e la collettività sono evidenti:
  • Mens sana in corpore sano. Gli stili di vita sedentari sono dannosi per il fisico e per lo spirito, mentre una regolare attività motoria contribuisce a mantenerci in salute. L'abitudine a raggiungere il luogo di lavoro o di studio a piedi o in bicicletta rappresenta la più semplice e quotidiana forma di esercizio.
  • Cambiamo aria! La mobilità automobilistica contribuisce in modo significativo all'inquinamento urbano. Meno auto private in circolazione significa aria più pulita per tutti. Ma anche meno inquinamento acustico e meno suolo pubblico mangiato dai parcheggi.
  • Cheap&chic. Spostarsi a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici è più economico oltre che più ecologico, poiché consente di risparmiare su carburante e spese di parcheggio. Nel caso delle due ruote, sui tragitti a breve/medio raggio, è in genere anche più veloce.
Per progettare in modo consapevole le politiche di mobilità, UniTo Green Office (= UniToGO) ha promosso MobilitaUniTo, un sondaggio sulle abitudini di spostamento casa-università rivolto a studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo. Le oltre 17.500 risposte pervenute sono in fase di analisi e i risultati saranno uno strumento prezioso per definire i nuovi interventi da inserire nel Piano di azione per la sostenibilità ambientale di Ateneo.
Il trasporto pubblico
Torino dispone di un'ampia rete di trasporto pubblico che, attraverso la combinazione di metropolitana, autobus e tram, raggiunge tutte le principali sedi universitarie. Il Servizio Ferroviario Metropolitano consente anche al personale e agli studenti residenti nei comuni della cintura torinese di rinunciare all'auto privata.
 
Sconti e agevolazioni
  • Studenti: per usufruire dell'abbonamento a costo agevolato alla rete GTT è necessario attivare una delle apposite smart card, BIP o PYOU, ricaricabili presso i rivenditori autorizzati o comodamente online.
  • Personale: l'Ateneo ha concordato con GTT una tariffazione agevolata per i propri dipendenti per quanto riguarda gli abbonamenti alla rete pubblica e ai parcheggi. 
La bicicletta
La bicicletta è amica dell'ambiente e della qualità della vita perché è il veicolo che permette la massima efficienza di spostamento senza richiedere il consumo di carburanti o altre fonti di energia, occupando il minimo spazio possibile (poco più di quello della persona stessa). Per questi motivi, è diventata strumento tipico delle politiche di riduzione del traffico motorizzato nelle città di tutto il mondo.
Anche UniTO lavora in questa direzione: sta predisponendo una serie di misure di incentivazione relative ai parcheggi, all'uso del bike sharing, alla individuazione di percorsi ciclabili tra le sedi universitarie.
 
TO-BIKE è il servizio di bike-sharing promosso dalla Città di Torino. Sono presenti stazioni in prossimità di tutte le principali sedi universitarie. Verifica la più vicina.  
Per informazioni su:
  • viabilità ciclo-pedonale, i consigli sull'acquisto e la manutenzione e i contatti utili per muoversi in bici a Torino, consulta Torino in bici
  • servizio marchiatura antifurto della bicicletta promosso dalla Città Metropolitana di Torino in collaborazione con l'Associazione Intorno e possibili assicurazioni, consulta Marchiatura antifurto della bicicletta e assicurazione
  • riconoscimento INAIL dell'infortunio nel percorso casa-lavoro in bicicletta consulta INAIL: infortunio in itinere.
Il Car-sharing
Il car-sharing è stato una fra le prime forme di sharing-economy a raggiungere un'ampia popolarità. L'utilizzo di auto condivise, facilmente reperibili in città e a costi competitivi, inclusivi di carburante e parcheggio, incentiva a lasciare a casa i mezzi privati per gli spostamenti quotidiani.
UniTO promuove il car-sharing come mezzo alternativo all'auto privata; il personale dell'Ateneo ne fa già uso per gli spostamenti legati alle attività istituzionali.  
 
Servizi di car-sharing attivi in città:
Il Car-pooling

Far viaggiare le auto private a pieno carico, raggruppando passeggeri che fanno lo stesso tragitto negli stessi orari, è un altro modo per tenere sotto controllo il traffico. UniToGo proverà a mappare le esperienze di car-pooling informali già attive all'interno dell'Ateneo, per valutare la fattibilità di una futura organizzazione a livello aziendale della pratica.

Per spostamenti più lunghi, ad esempio verso le sedi extra-metropolitane, puoi utilizzare i servizi di car-pooling, condividendo l’auto di un collega che fa lo stesso tragitto.

Questa pagina è stata visitata 4 080 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.