PA 110 e lode | Università di Torino

PA 110 e lode

Immagine decorativa che riporta su sfondo di colore blu la scritta PA 110 e lode

L’Università degli Studi di Torino e il Ministro della Pubblica Amministrazione hanno sottoscritto un importante Protocollo d’intesa nell'ambito dell’iniziativa “PA 110 e lode”.

 

PA 110 e lode - frutto di un Protocollo d’intesa firmato il 7 ottobre 2021 tra il Ministro per la Pubblica amministrazione e la Ministra dell’Università e della Ricerca - è parte del più ampio piano di formazione denominato “Ri-formare la PA. Persone qualificate per qualificare il Paese”, in attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

 

Grazie all’iniziativa PA 110 e lode, i dipendenti pubblici potranno usufruire di condizioni economiche agevolate per l’accesso all’istruzione terziaria: la formazione dei dipendenti pubblici verrà supportata in ottica di reskilling, ovvero l’acquisizione di nuove competenze utili ad affrontare le nuove sfide della Pubblica Amministrazione e di upskilling, ovvero l’ampliamento e la specializzazione di conoscenze e competenze che sono già parte del background professionale dei singoli.

 

E’ stato inoltre sottoscritto l’Accordo attuativo che amplia l’offerta formativa 2022-2023 resa disponibile per PA 110 e lode, includendo corsi di studio di primo e secondo livello, master, corsi di perfezionamento e scuole di specializzazione.

Corsi attivati per l'a.a. 2022-2023
Corsi di laurea
Corsi di laurea magistrale
Master di I livello
Corsi di perfezionamento
Scuole di specializzazione
Chi può aderire

L’iniziativa PA 110 e lode è riservata a coloro che risultano dipendenti delle amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2 del d.lgs. n. 165 del 2001.

Quali agevolazioni economiche sono previste

Le agevolazioni economiche sono valide solo per le nuove iscrizioni e sono usufruibili fino a quando viene mantenuto lo status di “dipendente della Pubblica Amministrazione”.

  • Per i master e i corsi di perfezionamento è previsto lo sconto del 30% sulla quota di iscrizione, indipendentemente dall’ISEE. Tale sconto vale per l’a.a. di iscrizione. In caso di mancato conseguimento del titolo finale, il dipendente potrà rinnovare l’iscrizione a una eventuale successiva edizione del master/corso di perfezionamento, ma non potrà più beneficiare del contributo ridotto.
  • Per le scuole di specializzazione è previsto lo sconto del 30% sulla quota di iscrizione. Per maggiori informazioni consultare il bando di ammissione alla Scuola
  • Per i corsi di laurea e laurea magistrale è prevista l’applicazione dello sconto del 30% sul contributo onnicomprensivo annuale, calcolato in base all’ISEE valido per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario e/o dell’ISEE parificato laddove ne ricorrano le condizioni e del 10% sulle quote di contribuzione aggiuntiva per servizi dei corsi di studio laddove previste. Per mantenere il beneficio dello sconto per l’iscrizione agli anni successivi al primo, è necessario conseguire almeno la metà dei CFU previsti per ciascun anno di corso e per un numero massimo di anni pari alla durata legale del corso più due. Se non si raggiungono i CFU previsti ai fini dell'agevolazione, si decade dal beneficio ed è necessario corrispondere, per l'a.a. successivo la contribuzione calcolata ai sensi del Regolamento Tasse e Contributi vigente. Oppure è possibile interrompere la carriera saldando eventuali posizioni debitorie.

Inoltre, al fine di favorire la più ampia partecipazione nella prospettiva dello sviluppo delle competenze dei dipendenti della pubblica amministrazione, il Dipartimento della Funzione Pubblica può prevedere, ai sensi dell’art 10 comma 1 e comma 2 del Protocollo d’intesa, al termine di ogni anno accademico per ciascuno studente dipendente pubblico iscritto, il rimborso di quota parte del contributo di iscrizione versato, solo ove siano rispettati i criteri previsti. L’eventuale quota di rimborso a carico del Dipartimento della Funzione Pubblica sarà definita dal dipartimento stesso con proprio successivo provvedimento; le modalità di erogazione del rimborso, per il tramite dell’Università, saranno definite con quest’ultima con successivo provvedimento.

 

Infine, l’Università degli Studi di Torino prevede per i propri dipendenti ulteriori agevolazioni consultabili alla pagina Intranet Corsi di studio per personale dipendente.

Come ottenere lo sconto
Ultimo aggiornamento: 20/12/2022