Riconoscimento titoli di studio esteri

Con la ratifica della Convenzione di Lisbona tramite la Legge 11 luglio 2002, n. 148, è stato introdotto in Italia il concetto di riconoscimento finalizzato del titolo estero.

Se possiedi un titolo di studio estero, prima di iniziare qualsiasi procedura valutativa del tuo titolo è fondamentale conoscere lo scopo per cui desideri richiedere un riconoscimento nel nostro sistema, tenuto conto delle differenti procedure esistenti nel nostro ordinamento e dei differenti enti preposti a tali adempimenti. Consulta la pagina dedicata alle diverse procedure di riconoscimento del centro ENIC-NARIC italiano, CIMEA Centro Informazioni Mobilità Equivalenze Accademiche, per individuare cosa devi fare a seconda del tuo obiettivo (studio, lavoro, accesso a concorsi pubblici, fini previdenziali, ecc.).

 

L’ente competente per richiedere il riconoscimento accademico del tuo titolo di studio estero è l’università, a cui puoi rivolgerti per le seguenti finalità:

  • accesso all'istruzione superiore: questa procedura non trasforma il tuo titolo estero di scuola secondaria in un titolo italiano, ma consiste in una valutazione del tuo titolo estero per l’accesso a corsi di I ciclo (laurea e laurea magistrale a ciclo unico)
  • proseguimento degli studi universitari: questa procedura non trasforma il tuo titolo accademico estero in un titolo italiano, ma consiste in una valutazione del tuo titolo estero per l’accesso a corsi di II ciclo (laurea magistrale)
  • conseguimento dei titoli universitari italiani (procedura un tempo chiamata “equipollenza”): questa è una procedura di valutazione dei titoli finali esteri di I e II ciclo (lauree estere) per l’ottenimento di un corrispondente titolo finale italiano rispettivamente di I o di II ciclo (laurea, laurea magistrale a ciclo unico, laurea magistrale) con l’obiettivo di rilasciare un titolo finale italiano, cioè avente valore legale nel nostro sistema.

Consulta la pagina dedicata all’iscrizione per studenti internazionali  se possiedi un titolo di scuola secondaria superiore estero e vuoi iscriverti a un corso di laurea o laurea magistrale a ciclo unico all’Università di Torino, o se possiedi un titolo accademico estero di I ciclo e vuoi iscriverti a un corso di laurea magistrale all’Università di Torino.

Segui invece le istruzioni riportate in questa pagina per richiedere il riconoscimento del tuo titolo accademico estero per ottenere il corrispondente titolo accademico italiano (laurea/laurea magistrale/laurea magistrale a ciclo unico) tramite l’Università di Torino.

Chi e quando può fare domanda

I cittadini italiani, comunitari e non comunitari legalmente soggiornanti in Italia e in possesso di permesso di soggiorno valido per avviare tale procedura, possono presentare domanda di riconoscimento di un titolo accademico estero (laurea estera di I e II livello) per l'a.a. 2021-2022 allo Sportello Studenti Internazionali dal 12 gennaio 2021 al 28 aprile 2021 esclusivamente tramite la procedura online.

 

I cittadini non comunitari non legalmente soggiornanti in Italia, invece, possono presentare la domanda attraverso le Rappresentanze diplomatico-consolari italiane competenti per territorio dal 12 gennaio 2021 al 28 aprile 2021.

Come fare domanda
Cittadini italiani, comunitari e non comunitari legalmente soggiornanti in Italia

Prima di presentare la richiesta di riconoscimento, consulta l’offerta formativa dell’Università di Torino per individuare il corso di studi (laurea, laurea magistrale a ciclo unico o laurea magistrale) più affine al tuo percorso di studi estero. È tuo compito esclusivo scegliere il corso di studi per il quale richiedi il riconoscimento e lo Sportello Studenti Internazionali non interviene in tale scelta.

Nel caso individuassi più di un corso di studi affine al tuo percorso estero, puoi presentare domanda di riconoscimento per più di un corso tramite una domanda separata per ogni corso e il pagamento del contributo dovuto per ogni richiesta. Una volta scelto il corso di studi, presenta la domanda dal 12 gennaio 2021 al 28 aprile 2021 esclusivamente tramite la procedura online allegando la documentazione richiesta, che puoi verificare nell'elenco dei documenti richiesti.

Al ricevimento della domanda di riconoscimento, lo Sportello Studenti Internazionali verifica la domanda e la documentazione allegata. Se la domanda è completa, riceverai istruzioni dallo Sportello Studenti Internazionali per procedere con il pagamento del diritto fisso di € 60,00 (escluse eventuali commissioni bancarie) e di una marca da bollo da 16,00 € per ogni richiesta di riconoscimento presentata, come stabilito dal regolamento tasse in vigore alla data di apertura della finestra di presentazione delle domande (Regolamento tasse e contributi a.a. 2020-2021). La presa in carico della richiesta da parte dello Sportello Studenti Internazionali avviene solo a seguito del pagamento richiesto. Se la domanda è incompleta, riceverai una mail dallo Sportello Studenti Internazionali con la richiesta di ulteriori documenti o chiarimenti. Una volta integrata la documentazione mancante o forniti i chiarimenti necessari entro la scadenza indicata, riceverai le istruzioni per procedere con il pagamento.

Una volta completato il pagamento e ricevuta conferma dell’accoglimento della tua domanda, lo Sportello Studenti Internazionali invia tutta la documentazione alla Commissione docente incaricata della valutazione del tuo percorso estero. L’esito della valutazione è formalizzato tramite delibera del Consiglio di Dipartimento di riferimento e ti viene comunicato tramite email.

Cittadini non comunitari residenti all’estero

Per presentare richiesta di riconoscimento allo Sportello Studenti Internazionali devi rivolgerti alla Rappresentanza Diplomatico-Consolare italiana competente per territorio e inviare domanda per l'a.a. 2021-2022 dal 12 gennaio 2021 al 28 aprile 2021

La documentazione da presentare e le informazioni di cui prendere visione sono le stesse indicate per i cittadini italiani, comunitari e non comunitari legalmente soggiornanti in Italia.

Esito della procedura di riconoscimento

La procedura di valutazione della domanda di riconoscimento del titolo estero si può concludere con un riconoscimento totale o parziale, formalizzati tramite una delibera del Consiglio di Dipartimento di riferimento che ti viene comunicata dallo Sportello Studenti Internazionali.

  • In caso di riconoscimento totale (equipollenza), ti sarà rilasciato un titolo accademico italiano corrispondente a quello conseguito all’estero, dopo il pagamento del contributo per il servizio amministrativo di € 200,00, come stabilito dal regolamento tasse in vigore alla data di apertura della finestra di presentazione delle domande (Regolamento tasse e contributi a.a. 2020-2021).
  • In caso di riconoscimento parziale, hai la possibilità di iscriverti con abbreviazione di corso a un determinato corso di laurea, considerato equivalente a quello seguito all’estero. Per i corsi di laurea a numero programmato l'iscrizione può avvenire solo in caso di disponibilità di posti residui rispetto all'anno di ammissione e in seguito al superamento delle prove previste dai bandi di ammissione ai corsi di studio interessati, salvo specifiche deroghe previste dai corsi di studio, variabili di anno in anno. 
    L'esito della richiesta di riconoscimento si riferisce all’anno accademico per il quale hai presentato domanda. Nel caso in cui avessi ottenuto un riconoscimento parziale con proposta di iscrizione con abbreviazione di carriera e avessi deciso di iscriverti, dovrai effettuare l’iscrizione nello stesso anno accademico.
    Se sei un cittadino non comunitario residente all’estero e hai ottenuto un riconoscimento parziale, la tua iscrizione con abbreviazione di carriera potrà avvenire solo a seguito dell’espletamento delle procedure di preiscrizione tramite Universitaly e dell’ottenimento del relativo visto per studio.

In alcuni casi particolari, ad esempio in presenza di sostanziali differenze in materia di didattica in termini di piano di studi e contenuti degli insegnamenti ed esami esteri sostenuti rispetto a quanto previsto dal corso di studi offerto in UniTo per il quale hai chiesto il riconoscimento, la Commissione potrebbe valutare di non concedere alcun tipo di riconoscimento. Anche in questo caso ti sarà inviata la delibera contenente il diniego motivato al riconoscimento richiesto. 

 

Secondo quanto previsto dalla Legge 11 luglio 2002, n. 148, l’esito della procedura di riconoscimento viene comunicata entro il termine massimo di 90 giorni dalla data di ricezione della domanda all'indirizzo mail del richiedente.

Ultimo aggiornamento: 02/02/2021