Tirocini e stage

Emergenza Coronavirus: procedure straordinarie per i tirocini

I tirocini curriculari ospitati dall’Università degli Studi di Torino possono proseguire o essere attivati sia con modalità alternative sia in presenza previa autorizzazione del singolo corso di studi e dei tutor accademico e aziendale nonché della struttura didattica di riferimento (Dipartimento o Scuola). Lo svolgimento in presenza è subordinato alle verifiche tecniche di accesso presso le singole strutture interessate e comunque nel rispetto delle modalità previste dal Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 in Ateneo in vigore.

 

L'attivazione o la ripresa del tirocinio in presenza deve avere il consenso sia del tirocinante che del tutor accademico e aziendale.

 

I tirocini curriculari attivati dall'Università degli Studi di Torino e ospitati da enti/aziende possono proseguire o essere attivati sia con modalità alternative alla presenza sia in presenza, previa autorizzazione del singolo corso di studi e dei tutor accademico e aziendale nonché della struttura didattica di riferimento (Dipartimento o Scuola). La ripresa o l'attivazione nella modalità in presenza è comunque possibile dove sia garantita un'organizzazione degli spazi tale da ridurre il rischio di prossimità e di aggregazione e dove vengano adottate dall'Ente ospitante tutte le misure organizzative di prevenzione e protezione necessarie a contrastare il contagio da COVID-19 nel rispetto delle normative nazionali e regionali in vigore.

 

L'attivazione o la ripresa del tirocinio in presenza deve avere il consenso sia del tirocinante che del tutor accademico e aziendale.

 

I tirocini extracurriculari seguono le normative regionali di riferimento. In particolare per i tirocini svolti nel territorio piemontese tutte le informazioni aggiornate sono disponibili sul sito della Regione Piemonte.

 

Le attività di "tesi in azienda" (studenti che intendano recarsi presso strutture pubbliche o enti o aziende private per la redazione della tesi/dissertazione finale) possono riprendere in presenza, previa autorizzazione del singolo corso di studi e del referente aziendale. Lo svolgimento dell'attività nella modalità in presenza è possibile dove sia garantita un'organizzazione degli spazi tale da ridurre il rischio di prossimità e di aggregazione e dove vengano adottate dall'Ente ospitante tutte le misure organizzative di prevenzione e protezione necessarie a contrastare il contagio da COVID-19 nel rispetto delle normative nazionali e regionali in vigore.

 

Per maggiori informazioni visita la pagina dei Job Placement di Scuole e Dipartimenti: 

---

L'Università degli Studi di Torino promuove e gestisce l'offerta di tirocini curriculari ed extracurriculari per i propri studenti e laureati.

Il tirocinio viene svolto presso aziende o enti accreditati previa stipula di un’apposita convenzione tra l’azienda (soggetto ospitante) e l’Ateneo (soggetto promotore).

Per ogni tirocinio è previsto un progetto formativo che riporta gli obiettivi formativi, i riferimenti del tirocinante, del tutor didattico e del responsabile aziendale e definisce la tipologia, la durata e le modalità del tirocinio.

I tirocini possono essere curriculari o extracurriculari.

Tirocini curriculari

I tirocini curriculari sono quelli con esplicita finalità formativa, la cui durata è stabilita dal piano di studi e che prevedono il riconoscimento di un numero di crediti formativi universitari (CFU).

Tirocini formativi e di orientamento extracurriculari

I tirocini formativi e di orientamento (o extracurriculari) sono espressamente finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l’occupabilità dei giovani nella delicata fase di transizione dalla scuola al lavoro mediante una formazione in ambiente produttivo e una conoscenza diretta del mondo del lavoro.

Tali tirocini sono destinati a soggetti che hanno conseguito uno dei seguenti titoli di studio entro e non oltre i 12 mesi:

  • laurea triennale
  • laurea magistrale
  • master universitario di I e II livello
  • dottorato di ricerca

La durata del tirocinio non può superare i 6 mesi, proroghe comprese, e al tirocinante deve essere riconosciuta un’indennità di partecipazione minima mensile che varia a seconda della regione sede di svolgimento del tirocinio.

Ultimo aggiornamento: 29/05/2020
Questa pagina è stata visitata 18 163 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.