Gestione delle emergenze | Università di Torino

Gestione delle emergenze

Impianto antincendio

È definita emergenza una situazione anomala che presenta un pericolo potenziale o in atto.

Esempi di situazioni tipiche di emergenza sono un incendio, un'esplosione, la fuoriuscita di sostanze pericolose, un allagamento, un evento sismico, un atto terroristico, la segnalazione della presenza di ordigni, un'emergenza in attività che comportano l'impiego di radiazioni ionizzanti o un'emergenza biologica, un infortunio o malore.

 

Nelle strutture dell'Ateneo vengono stabiliti piani di emergenza che contengono le indicazioni sul comportamento che le persone presenti devono adottare quando si verifica una situazione di emergenza, le manovre necessarie per limitare le conseguenze negative dell’evento e per abbandonare il luogo di lavoro - o la zona pericolosa - in modo tempestivo e sicuro e per la richiesta di intervento delle unità di soccorso pubblico.

 

In generale, la linea operativa per la sicurezza (dirigenti, preposti, RADRL, lavoratori) ha compiti specifici stabiliti nel piano di emergenza.
Esistono poi figure individuate e formate per agire in caso di emergenza:

  • coordinatore/coordinatrice dell’emergenza (figura che spesso coincide con Il Direttore/la Direttrice di Dipartimento/Direzione oppure da soggetto da questi individuato)
  • addetti/e antincendio
  • addetti/e al primo soccorso.

Il piano di emergenza, specifico per ogni sede dell'ateneo, è conservato presso i locali di presidio posti all'ingresso delle sedi (portinerie/reception).

In punti ben visibili dell’edificio sono affisse le planimetrie con l'indicazione delle vie di esodo e le istruzioni essenziali su come comportarsi durante una situazione di emergenza.

In caso di allarme, tutte le persone presenti che non hanno specifici incarichi per la gestione delle emergenze devono eseguire prontamente, in modo ordinato e senza discutere, le istruzioni che sono loro impartite dalle figure attive e dagli/dalle operatori/trici del soccorso pubblico.

Gli edifici dell'Ateneo sono dotati dei dispositivi necessari per affrontare le emergenze (estintori, luci di emergenza ecc...) e di sistemi di vie di esodo che consentono di raggiungere luoghi ritenuti sicuri.

Schema riassuntivo delle procedure da seguire in caso di emergenza

Dopo le 16 e solo per emergenze tecniche si può contattare il numero +39 388 2418181.

Ultimo aggiornamento: 28/06/2022