Piano Energetico di Ateneo | Università di Torino

Piano Energetico di Ateneo

L'Università degli Studi di Torino, consapevole della minore disponibilità di risorse primarie e del rallentamento della crescita economica, ha deciso di intraprendere la strada verso la razionalizzazione dei propri consumi energetici e la produzione di energia da fonti rinnovabili e pulite.

La crisi economica degli ultimi anni e il cambiamento climatico degli ultimi decenni non sono più ignorabili. L'effetto distruttivo dei gas climalteranti, e in particolare dei gas a effetto serra, è stato riconosciuto da oltre 10 anni dal protocollo di Kyoto.

Gli obiettivi e le iniziative intraprese in materia di sostenibilità ambientale si concretizzano nel Piano Energetico di Ateneo, in linea con le finalità perseguite dall'Energy Manager (figura prevista dalla Legge 10/91). 

 

Tale Piano, redatto nel 2012, è confluito nel 2018 nel Piano di Azione di Sostenibilità Ambientale di Ateneo – Gruppo Energia, predisposto da UniToGO, il Green Office di Ateneo.

 

UniToGO, nato nel 2016 e coordinato dal Vice-Rettore Vicario per la sostenibilità e l’Area Sostenibilità della Direzione Edilizia e Sostenibilità è l’ufficio che si occupa di ideare, realizzare e coordinare le iniziative di sostenibilità ambientale dell’Università degli Studi di Torino al fine del raggiungimento dell'obiettivo 1.3 del Piano Strategico di Ateneo 2021/2026 “Potenziare il percorso verso la Sostenibilità”.

UniToGO si articola in gruppi tematici (Energia, Acquisti Pubblici Ecologici, Cibo, Mobilità, Rifiuti, Cambiamenti Climatici, Comunicazione ed engagement) e si avvale delle competenze di tutte le componenti della comunità universitaria: personale tecnico-amministrativo, docenti, borsisti e assegnisti di ricerca e rappresentanti degli studenti.

Obiettivi

Il Gruppo UniToGO Energia ha come obiettivo il miglioramento dell’efficienza energetica e la diminuzione dei consumi delle strutture e degli edifici dell’Ateneo. Componente del Gruppo UniToGO Energia è l’Energy Manager di Ateneo.

 

L’Ateneo, fin dalla predisposizione del Piano di Risparmio Energetico del 2012, si è proposto di migliorare la propria sostenibilità ambientale riducendo i propri consumi energetici attraverso il potenziamento dell’efficienza energetica e la promozione dell’uso responsabile dell’energia, e contribuendo alla diffusione delle fonti energetiche rinnovabili.

 

Questi obiettivi strategici si inseriscono a pieno titolo nelle politiche adottate a livello regionale e nazionale, volte a perseguire il raggiungimento degli obiettivi fissati a livello europeo (riduzione del 20% dei consumi di energia primaria nel 2020, e almeno del 30% nel 2030) e internazionale, con l’Accordo di Parigi per la riduzione delle emissioni climalteranti.

Azioni

Di seguito alcuni degli interventi effettuati negli ultimi anni e in corso di attuazione dalla Direzione Edilizia e Sostenibilità:

  • acquisto energia elettrica verde: dal 2016 l’Ateneo acquista l’energia tramite la Convenzione Consip “opzione verde” (energia certificata come prodotta da fonti rinnovabili). Tale approvvigionamento riveste particolare importanza sia per la sostenibilità ambientale che tale vettore comporta ma anche per il peso che la voce di spesa energia elettrica ha sul bilancio economico dell’Ateneo. La restante parte dell’energia elettrica consumata dall’Ateneo (circa il 35%) è autoprodotta tramite cogeneratori posizionati nei tre siti più energivori dell’Ateneo (Grugliasco, Campus Luigi Einaudi e Palazzo Nuovo)
  • installazione di impianti fotovoltaici presso varie sedi di Unito
  • installazione dell’impianto pompa di calore geotermico presso la sede della nuova serra Phenoplant in Grugliasco
  • sostituzione infissi e serramenti presso varie sedi universitarie
  • installazione pareti verdi presso la nuova sede del Complesso Aldo Moro
  • “Relamping” di vari edifici dell’Ateneo, ossia sostituzione di apparecchi tradizionali con sorgenti LED e ottimizzazione illuminazione in funzione della presenza e della luce esterna
  • nuovo Campus di Grugliasco - Edificio NZEB (Nearly Zero Energy Building/edifici a consumo energetico quasi nullo),  Protocollo LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) con livello atteso «LEED ORO»
  • demolizione e ricostruzione edificio in Grugliasco con nuovo edificio NZEB
  • prima comunità energetica presso Mirafiori Sud Torino, in collaborazione con il Comune di Torino.
Ultimo aggiornamento: 01/09/2022