Tipologia di prove da sostenere - Tecnologo Alimentare

L'Esame di Stato si articola in diverse tipologie di prove. Ogni prova è propedeutica alla successiva. Per ottenere l'abilitazione devi conseguire una votazione sufficiente in ogni prova. Il voto finale di abilitazione è dato dalla somma delle votazioni riportate in ogni prova.
Il contenuto delle prove è previsto dalla normativa vigente che puoi consultare in normativa di riferimento.

Le prove d'esame

Attenzione: in deroga alle disposizioni normative vigenti, l’esame di Stato di abilitazione all’esercizio professionale, sarà costituito, per la prima sessione dell’anno 2020, da un’unica prova orale svolta con modalità a distanza.

La suddetta prova orale verterà su tutte le materie previste dalla normativa di riferimento e dovrà accertare l’acquisizione delle competenze, nozioni e abilità richieste dalla normativa riguardante ogni singolo profilo professionale.

 

L'esame si compone di tre prove:

  • prima prova scritta su argomenti riguardanti l'analisi dei prodotti alimentari, la valutazione della loro sicurezza, dell'igiene, della conformità alle norme, della qualità nutrizionale e sensoriale;
  • seconda prova scritta sugli aspetti tecnici, economici, i controlli e le norme relative ai processi tecnologici e biotecnologici per la conservazione e la trasformazione degli alimenti;
  • prova orale: colloquio relativo alle stesse materie oggetto delle prove scritte nonchè nella discussione degli elaborati redatti dal candidato. Durante la prova i candidati dovranno dimostrare anche di conoscere la disciplina di cui alla Legge 18/01/1994 n. 59 relativa all'ordinamento della professione di Tecnologo Alimentare e particolarmente l'art. 2 concernente l'attività professionale.
Temi delle sessioni precedenti

Per farti un'idea sullo svolgimento delle prove puoi consultare i temi delle sessioni precedenti.

Ultimo aggiornamento: 11/05/2020
Questa pagina è stata visitata 145 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.