sezioni

Iniziative e progetti per studenti con disabilità

Progetto “Orientamento e continuità in Università”

L’Università di Torino, nell’ambito degli interventi finalizzati all’accoglienza e all’integrazione degli studenti con disabilità e con DSA, promuove iniziative mirate a contrastare i fenomeni di dispersione attraverso percorsi specifici di orientamento in ingresso, favorendo il continuum dello sviluppo nel passaggio tra Scuola superiore (quarto e quinto anno) e Università, in presenza di una domanda educativa complessa. A tal fine è attiva una convenzione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Torino, che favorisce il contatto con le scuole che hanno alunni con disabilità e con DSA in uscita (con valutazione almeno conforme agli obiettivi minimi - non requisiti ridotti) disponibili a collaborare con l’Università per una migliore conoscenza e orientamento degli stessi, ai fini dell’ingresso nel mondo accademico.

Se interessato/a ad approfondimenti, puoi inviare una mail a: ufficio.disabili@unito.it

Progetto di ricerca sviluppo nuove tecnologie per disabili e dislessici

Progetto di ricerca per l'individuazione, l'utilizzo, la diffusione e lo sviluppo di nuove tecnologie per favorire la partecipazione attiva agli studi universitari da parte di giovani con disabilità e DSA, nell'ottica dei principi dell'accessibilità universale, della personalizzazione didattica e dell'inclusione" curato dalla Prof.ssa Marisa Pavone (delegata del Rettore per la Disabilità) e dalla Prof.ssa Anna Capietto (referente del Dipartimento di Matematica per la Disabilità e DSA).

Nell'ambito della Convenzione tra l'Università di Torino e l'I.Ri.Fo.R./UICI (Istituto per la Ricerca, la Riabilitazione e la Formazione/Unione Italiana Ciechi), l'Ateneo ha recentemente acquisito della strumentazione hardware e software per favorire l'accesso a testi (anche contenenti formule e tabelle) da parte di disabili visivi. Disponibile una stampante in rilievo che è in grado di stampare grafici/tabelle e in braille + nero, un fornetto e due barre braille. E' anche attiva una collaborazione con un centro specializzato del Politecnico di Karlsruhe (Germania).

Se interessato/a ad approfondire questa tematica e/o a sperimentare direttamente la strumentazione oggi a disposizione degli studenti dell'Università di Torino, puoi inviare una mail a: ufficio.disabili@unito.it.

Stage formativo presso la RAI di Torino rivolto a tutti gli studenti universitari, in particolare disabili

Il Segretariato Sociale RAI, in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e l’Università degli Studi di Torino (Settore Integrazione Studenti Disabili e Job Placement ), prosegue gli stage presso l’Ufficio Pilota per l’integrazione delle persone con disabilità attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie.
Dalla fine del 2004 è allestita una sala multimediale per persone con disabilità presso il Centro di produzione RAI di Torino (sito in via Verdi, 16) con l’obiettivo di favorire l’acquisizione di competenze specifiche e promuovere l’integrazione lavorativa delle persone disabili mettendo a disposizione le proprie strutture e delle tecnologie accessibili.

Come candidarsi
Gli studenti e i laureandi interessati possono consultare il volantino informativo e contattare il Dott. Maglorio, referente RAI, ai numeri 011.8104536/2317, o inviare una e-mail all'indirizzo uff.pilota@rai.it.
Gli studenti e i laureandi disabili potranno inoltre richiedere, all'Ufficio Studenti Disabili e DSA, specifici servizi di supporto allo svolgimento dello stage.

Progetto Enjoy

Anche per l'anno 2016-2017 è attivo il progetto Enjoy the Difference.

Che cos’è Enjoy the difference (ETD)?

E’ una convivenza alla pari fra studenti universitari e giovani con disabilità motoria o sensoriale. E’ un progetto istituzionale, nato nel 2011, dalla collaborazione tra l’Università di Torino, il Comune di Torino e alcune associazioni studentesche.

Perché Enjoy the difference?

Perché ognuno ha il diritto ad una vita indipendente su base di uguaglianza con gli altri, come sancito dalla Convenzione ONU dei diritti delle persone con disabilità. Perché il riconoscimento delle differenze sia un punto di partenza, un luogo fertile dove trovare un’occasione di arricchimento per tutti, disabili inclusi.

Come fare per partecipare?

E' semplice: basta compilare il form on line.

Per ulteriori informazioni inviare una email all'indirizzo etd@senzamuri.org oppure recarsi presso lo sportello di via Palazzo di Città 11 il giovedì dalle 9.00 alle 12.00

Le selezioni sono previste nel mese di luglio 2016.

Progetto UniLeo4Light

L'Università di Torino è stata coinvolta nel progetto nazionale UniLeo4Light.

Grazie a tale progetto l'Ateneo ha ricevuto, come donazione, delle nuove postazioni informatiche specifiche per gli studenti disabili della vista, che si affiancano a quelle già presenti.
Il progetto ha previsto una prima fase di rilevamento dei dati sul numero di studenti disabili della vista e una seconda fase di definizione degli ausili necessari e consegna di questi ultimi all'Ateneo. Sono state donate: 1 licenza JAWS con 5 contemporaneità, 1 licenza MAGIC con 5 contemporaneità, 2 TOPAZ videoingranditori da tavolo, 2 scanner Opticbook + kurzweil (per la conversione di testi cartacei in file di testo e la lettura immediata con sintesi vocale).

Adaptive sport e pari opportunità

Il CUS (Centro Universitario Sportivo) promuove ormai da alcuni anni il progetto “Adaptive sport e pari opportunità”, presentato tramite l’Associazione Primo Nebiolo, in partenariato con l'Università degli Studi di Torino (ed il Politecnico di Torino). Per ulteriori informazioni e contatti visita la pagina dedicata sul sito del CUS Torino.

Metodologie, tecnologie, materiali e attività per un apprendimento della matematica accessibile e inclusiva

Differenti gruppi di ricerca attivi da tempo all’interno dell’Università di Torino confluiscono, con la collaborazione di importanti realtà associative attive sul territorio sui temi della didattica e della disabilità, in una serie di attività finalizzate a mostrare come un uso ragionato e inclusivo di alcune moderne tecnologie informatiche rappresenta, da un lato, un’opportunità importante per stimolare gli studi scientifici e, dall’altro, può consentire un apprendimento significativo delle materie.

Se interessato/a ad approfondire questa tematica e/o a partecipare al processo di validazione del protocollo per la valutazione delle competenze sull’uso delle ICT, invia una email a: ufficio.disabili@unito.it.

 
Questa pagina è stata visitata 538 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.