Ancora uno scatto - Fotografie contro l’estinzione | Università di Torino

Ancora uno scatto - Fotografie contro l’estinzione

Argomento: Mostre, cinema, teatro
Struttura: 
4022009
Modalità: 
Data/periodo di svolgimento evento: 
Da Giovedì 15 Settembre 2022 alle ore 18:00, a Venerdì 18 Novembre 2022 alle ore 19:30
uomo seduto che guarda il display della macchina fotografica

Giovedì 15 settembre 2022 alle ore 18 negli spazi della Biblioteca Diffusa del campus AgroVet inaugura la mostra Ancora uno scatto - Fotografie contro l'estinzione.

 

"Avevo poco più di 30 anni quando ho sentito che dovevo fotografare tutte le razze italiane di pecore, capre, vacche, maiali e asini prima che scomparissero. Per me, infatti, sin da bambino l’estinzione è sempre stata un problema."

 

Inizia nel 1989, come sfida personale, il viaggio fotografico di Riccardo Fortina, oggi docente di Nutrizione Animale presso il DISAFA e fondatore dell’Associazione RARE (Razze Autoctone a Rischio Estinzione).
La mostra ripercorre le tappe più intense di questo viaggio, tra la diffidenza di alcuni allevatori e la gratitudine di altri, alla scoperta di razze che oggi hanno un nuovo futuro di fronte a sé e di altre che invece nel frattempo sono scomparse.
 

La curiosità e la perseveranza del fotografo hanno portato nel tempo frutti inaspettati, come l’aggregazione di accademici, allevatori e appassionati nella prima associazione italiana dedicata a questi temi (RARE) e il coordinamento del tavolo di lavoro ministeriale nato per definire le linee guida per la salvaguardia delle risorse genetiche animali.
 

"Una fotografia non può salvare una razza dall’estinzione. Può essere un primo passo".

 

A cura di Nadia Borgetti e Riccardo Fortina

Progetto grafico di Cecilia Rolfo

 

All’inaugurazione è presente Riccardo Fortina, intervistato in un talk che si svolge alle ore 18. Segue aperitivo. Ingresso libero.

 

Con il contributo dell’ associazione RARE - Razze Autoctone a Rischio Estinzione
La mostra si inscrive tra le iniziative di avvicinamento a U*Night - The UNITA European Researchers Nigh.

 

Ultimo aggiornamento: 19/09/2022