Seminario: "Raccontare la Shoah: dalla finzionalità della testimonianza al valore testimoniale della finzione narrativa"

23 Gennaio 2019 dalle ore 16:00 alle ore 18:00

Mercoledì 23 gennaio 2019, dalle 16 alle 18, Alessandro Costazza (Università degli Studi di Milano) interviene sul tema "Raccontare la Shoah: dalla finzionalità della testimonianza al valore testimoniale della finzione narrativa".

L'incontro - a ingresso libero - si tiene presso l'AuditoriumAntonio Vivaldi” della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino (Piazza Carlo Alberto, 5/a - Torino) e fa parte del ciclo di seminari "Arti della figurazione e storia delle idee", coordinato da Piera Giovanna Tordella (Dipartimento di Studi Umanistici Università di Torino) e Cristina Stango (Fondazione Luigi Firpo Onlus).

 

#UnitoPerLaGiornataDellaMemoria

L'incontro

Nell’“era del testimone”(Wieviorka), il ruolo e il significato della testimonianza è stato talmente assolutizzato, che il detto latino unus testis, nullus testis ha perso qualsiasi significato e il testimone si è trasformato nel solo detentore della verità. Fino ad arrivare a quello che Javier Cercas definisce il “ricatto del testimone”, che vieta di dubitare della veridicità della testimonianza.
La tendenza ha prodotto il fenomeno delle “false testimonianze” della Shoah, poi sfruttato dai negazionisti per porre in dubbio lo sterminio degli ebrei nella sua totalità. Proprio per questo è assolutamente necessario, tanto più nell’epoca delle fake news o della cosiddetta “post-verità”, riconoscere la natura narrativa e finzionale di ogni testimonianza, più volte evidenziata da critici come James E. Young e autori come Jorge Semprún o Imre Kertész. Lungi dal togliere valore alla testimonianza, questo riconoscimento serve infatti a fondarne il carattere di autenticità e, almeno indirettamente, a legittimare il valore testimoniale della stessa finzione letteraria.

Il ciclo di seminari

Ideato all’interno dell’accordo di collaborazione scientifica stipulato nel 2015 tra la Fondazione Luigi Firpo e il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino, il ciclo di incontri - a carattere seminariale e a cadenza mensile - intende offrire a studenti e studiosi delle discipline umanistiche e della storia delle idee, ad appassionati e cultori, riflessioni e percorsi di lettura tesi ad analizzare, in prospettiva comparatistica, molteplici aree di incontro e di reciproco sconfinamento di tali aree disciplinari.
Affidati a docenti universitari ed esperti, i seminari spazieranno su molteplici ambiti (storia, politica, arte, architettura, filosofia, critica letteraria, teoria e critica delle arti, cinema, musica, teatro, fotografia et c.), affrontati secondo un modello trasversale inteso quale ragione e veicolo primo di dialogo e di confronto.

Questa pagina è stata visitata 87 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.