Erasmus per studio

Partecipa al Bando Erasmus per studio 2020-2021. 

 

La mobilità Erasmus per studio ti permette di trascorrere un periodo di studi presso un altro Istituto di uno dei Paesi esteri che abbia firmato un accordo bilaterale nell’ambito del programma Erasmus+ con l’Istituto di appartenenza. 

Ricevi un contributo comunitario ad hoc, hai la possibilità di seguire corsi e di usufruire delle strutture disponibili presso l'Istituto ospitante senza ulteriori tasse di iscrizione, con la garanzia del riconoscimento del periodo di studio all’estero tramite il trasferimento dei crediti, effettuato con il sistema ECTS (European Credit Transfer System).
Se hai esigenze speciali, sono previsti contributi specifici.

Per partecipare, devi presentare la tua candidatura tramite il bando annuale.

Chi può candidarsi
Puoi candidarti se sei regolarmente iscritto all’Università degli Studi di Torino (anche part-time) a un corso di:
  • laurea triennale
  • laurea specialistica/magistrale
  • laurea a ciclo unico (esclusi gli iscritti al primo anno)
  • laurea vecchio ordinamento
  • master di primo e secondo livello
  • dottorato
  • specializzazione.
Chi non può candidarsi
Non puoi candidarti se hai già usufruito di una borsa Erasmus per studio o per tirocinio e non hai almeno 3 mesi da utilizzare per il nuovo bando.
Scelta delle destinazioni

Puoi presentare domanda per gli accordi della Scuola alla quale afferisce il dipartimento capofila del tuo corso di studio.
Poiché a ciascuna Scuola afferiscono più dipartimenti, è possibile scegliere la destinazione tra tutte le mete dei dipartimenti appartenenti alla tua Scuola. Se invece i dipartimenti non afferiscono ad alcuna Scuola, puoi presentare domanda esclusivamente per le mete del tuo dipartimento.
Infine, presso alcuni dipartimenti alcune mete sono eleggibili anche da parte di studenti iscritti a corsi di studio che afferiscono, sulla base del dipartimento prevalente, a Scuole diverse. 

 

Consulta le tabelle relative alle afferenze per l'a.a. 2020-2021:

Prima di presentare la domanda di candidatura devi consultare, per ciascuna meta, le seguenti informazioni:

  • area disciplinare dell’accordo (ISCED): considera la coerenza tra l’area disciplinare dell’accordo bilaterale e il tuo percorso di studio
  • livello di studio previsto per il periodo all’estero (“UG”=undergraduate: laurea; “PG”=postgraduate: laurea specialistica/magistrale; “D”=dottorato). Valuta la scelta del livello di studi della mobilità desiderata (UG/PG/D) in coerenza con il tuo livello di studi per l’a.a. in cui svolgerai la mobilità
  • offerta formativa Ateneo straniero: consulta il catalogo dei corsi offerti dall’Ateneo straniero per individuare i corsi compatibili con il tuo piano di studi sul sito web
  • requisiti linguistici Ateneo straniero: i requisiti linguistici previsti dagli Atenei ospitanti per poter essere ammessi presso i loro istituti; devi infatti valutare la scelta della destinazione tenendo conto dei requisiti indicati e degli eventuali certificati linguistici richiesti dall’Ateneo partner. I requisiti linguistici devono essere verificati nell’apposito campo "Requisiti linguistici Ateneo straniero" riportato nelle Destinazioni attive, in quanto le informazioni riportate nel pdf dell’accordo potrebbero non essere aggiornate
  • note: eventuali informazioni/requisiti specifiche della meta (es. mobilità riservata a progetti di tesi, Corsi di Studio specifici, lauree per il conseguimento del doppio titolo, ecc.)
Come candidarsi
Puoi presentare domanda di candidatura esclusivamente in forma telematica.
Prima di presentare la domanda leggi attentamente il bando.
Durata del periodo all’estero
Devi svolgere la mobilità in modo continuativo.
 
Il periodo minimo obbligatorio è di 3 mesi.
Il periodo massimo è:
  • 12 mesi per: I livello (laurea), II livello (laurea specialistica/magistrale, master di I livello) e III livello (dottorato, specializzazione o master di II livello) 
  • 24 mesi per laurea a ciclo unico.
La durata della mobilità per studio è stabilita dall'accordo bilaterale siglato tra l'Università di Torino e gli Atenei partner; puoi richiedere eventuali proroghe dopo il tuo arrivo all'estero.
Ciò che puoi e non puoi fare durante l’Erasmus
Puoi:
  • frequentare corsi e sostenere esami 
  • svolgere attività finalizzate alla stesura della tesi di laurea
  • effettuare una mobilità combinata (studio + tirocinio)
  • effettuare un tirocinio curricolare (con attribuzione di crediti formativi e obbligatorietà).
Non puoi:
  • seguire corsi e sostenere esami presso l'Università di Torino
  • laurearti presso l’Università di Torino.
Incontri di orientamento

Se sei interessato al bando Erasmus per studio, puoi partecipare a uno degli incontri di orientamento organizzati dalle Strutture didattiche, dove sono illustrati i contenuti del bando Erasmus 2020-2021 (destinazioni, corsi, gestione degli esami, adempimenti amministrativi, suggerimenti, ecc.), e/o  dalla Sezione Mobilità e Didattica Internazionale, durante i quali sono approfonditi i contenuti del bando e le procedure amministrative relative alla generalità degli studenti.

 

Di seguito trovi il calendario degli incontri - già conclusi - organizzati dalla Sezione Mobilità e Didattica Internazionale:

  • 15 novembre 2019 
  • 20 novembre 2019 
  • 3 dicembre 2019 
  • 13 dicembre 2019 
  • 16 dicembre 2019 
Programma di studi all’estero
Il periodo di studio all’estero costituisce parte integrante del tuo percorso didattico ed è pienamente riconosciuto a livello accademico, sulla base di quanto concordato preventivamente con il Corso di Studi di appartenenza e con l’Istituto di Istruzione Superiore ospitante tramite il Learning Agreement (piano di studi per il periodo di mobilità).
Questa pagina è stata visitata 47 581 volte nell'ultimo anno. Fonte: Google Analytics.