ISAIA MARCO

Professore/Professoressa associato/a
Settore scientifico disciplinare: 
ECOLOGIA (BIO/07)
2014-12-10 07.27.10_resized.jpg
Telefono: 
0116704544
Cellulare: 
n/d
Fax: 
0116704508

Strutture di riferimento

Sede: 
SCIENZE DELLA VITA E BIOLOGIA DEI SISTEMI
Struttura di afferenza: 
Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi
Struttura di appartenenza: 
Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi

Attività scientifica

Dal 2007 lavora come ricercatore in Ecologia presso l'Università di Torino. L'attività scientifica si concentra principalmente sui ragni e sull'ecologia delle grotte. Attualmente il suo gruppo di ricerca è l'unico gruppo universitario italiano attivo in ambito aracnologico. Fa parte del Consiglio Direttivo della Soceità Europea di Aracnologia ed è membro dell' Expert Board di "Araneae Spiders of Europe", istituzione di riferimento per la comunità di Aracnologi europei. E' membro del Gruppo di Specialisti per Ragni e Scoprioni della IUCN, nel quale fa da riferimento per la Conservazione dei Ragni in Italia. Le ricerche suglie cosistemi di grotta sono incentrate sulla relazione che lega la presenza di determinate specie relitte di Aracnidi e alcune variabili ambientali dell'ecosistema sotterraneo, tra cui, primariamente, la temperatura. Dirige attualmente diversi progetti di ricerca finanziati da Enti pubblici e provati inerenti la biodiversità e il biomonitoraggio.

From 2007, he works as Researcher in Ecology at the University of Turin. His scientific activity focuses on spiders and cave ecology. At present, his working group is the unique team active in Araneology in the Italian Academic community. In this respect, his work is currently recognized at international level. He is part of Council of the European Society of Arachnology and he is member of the expert board of Araneae Spiders of Europe, a joint achievement of the European arachnological community. He is member of the IUCN Spider and Scorpion Specialist Group, acting as the reference member for the assessment of the status of conservation of the Italian spider fauna. Researches on cave-based science mostly focus on the ecological relationship observed when confronting cave temperatures with the presence of certain relict species of arthropods. He currently directs several projects funded by public and private institutions focusing on biodiversity and biomonitoring.