sezioni

L'Università di Torino per il Giorno della Memoria

Da Giovedì 31 Gennaio 2019 alle ore 15:00, a Venerdì 1 Febbraio 2019 alle ore 14:00

L’Università di Torino, nell’ambito delle celebrazioni per il Giorno della Memoria 2019, organizza una serie di appuntamenti culturali e di studio sul rapporto tra l’Ateneo torinese e gli eventi legati alla Shoah.

 

Mercoledì 23 gennaio 2019 alle 16.00, presso la Fondazione Luigi Firpo Onlus (Piazza Carlo Alberto 5/a, Torino), è in programma la conferenza “Raccontare la Shoah: dalla finzionalità della testimonianza al valore testimoniale della finzione narrativa”. 

 

Sabato 26 gennaio 2019 apertura straordinaria della mostra “Scienza e vergogna. L’Università di Torino e le leggi razziali”, con orario 10.00 -18.00, in programma presso il Palazzo del Rettorato (Via Po 17 - Via Verdi 8) e visitabile fino al 28 febbraio 2019.

Il percorso offre al pubblico, con una preziosa raccolta di documenti e testimonianze, la drammatica rappresentazione del rapporto che l’Ateneo torinese ebbe con questo momento cruciale della storia del nostro Paese.

 

Giovedì 31 gennaio due gli appuntamenti in programma:

  • nel Palazzo degli Istituti Anatomici (Corso Massimo d’Azeglio 52, Torino), alle 15.00, nell’ambito del ciclo di seminari “L’antropologia al Museo”, il curatore della mostra "Scienza e vergogna" Silvano Montaldo e le antropologhe Barbara Sorgoni e Cecilia Pennacini del Dipartimento di Culture, Politica e Società dialogano con gli studenti.
  • nell’Aula Magna del Rettorato (Via Po, 17 – Via Verdi, 8 - Torino), alle 15.00, si tiene il convegno “Dal giuramento rifiutato del 1931 alle leggi razziali del 1938. Il caso dell’Università di Torino”, organizzato dalla Scuola di Studi Superiori Ferdinando Rossi

 

Venerdì 1° febbraio alle 12.00, presso il Loggiato del Palazzo del Rettorato viene scoperta una lapide in ricordo del personale espulso dall’Università a causa delle leggi razziali emanate dal regime fascista.

Intervengono alla Cerimonia: Gianmaria Ajani, Rettore dell’Università di Torino, Fabio Levi, curatore del “Progetto 1938-2018. A 80 anni dalle leggi razziali”, ed Enrico Pasini, Presidente del Sistema Museale di Ateneo.