Bandi Proof of Concept (PoC) | Università di Torino

Bandi Proof of Concept (PoC)

I bandi per il finanziamento di progetti di Proof of Concept (PoC) hanno l'obiettivo di aumentare il livello di maturità delle tecnologie brevettate, definito dalla scala di Technology Readiness Level (TRL), per avvicinarle alla fase di commercializzazione e favorire quindi il loro trasferimento alle imprese. 

I progetti POC richiedono una visione imprenditoriale che non è tipica del mondo accademico: il personale della Sezione Brevetti e Trasferimento della Conoscenza supporta i gruppi di ricerca nella stesura dei progetti per mettere a fuoco le strategie e i passaggi necessari a sviluppare le tecnologie brevettate.
I programmi già avviati nel nostro Ateneo hanno riscontrato un notevole successo: per condividere le esperienze dei ricercatori che hanno seguito questo tipo di percorso e farne conoscere i benefici sulla ricerca è stata realizzata, in collaborazione con
FRidA, una serie di video-pillole dal titolo POC! La tecnologia è matura.

PoC Instrument 2022-2024 (bando aperto)

Il bando PoC Instrument emanato il 1 luglio 2022 da Compagnia di San Paolo (Compagnia), con il supporto della propria partecipata holding di Venture Capital LIFTT SpA, rientra nelle attività previste dalla convenzione sottoscritta da UniTo con Compagnia, per il triennio 2022-2024, con riferimento alla mission “Favorire strategie evolute di gestione, protezione e valorizzazione della proprietà intellettuale generata”.

Questa iniziativa rappresenta l’evoluzione del precedente bando, in cui vengono inseriti elementi di miglioramento emersi dai progetti di Proof of Concept (PoC) conclusi. Ad esempio, particolare attenzione è stata dedicata alla necessità di rendere flessibili il contributo finanziario e le tempistiche dei PoC in base all’ambito industriale della tecnologia; in particolare sono stati previsti tempi e finanziamenti raddoppiati per progetti il cui sviluppo per l’arrivo al mercato prevede la realizzazione di studi clinici.

 

Il bando è rivolto a tutto il personale afferente all'Ateneo che abbia sviluppato tecnologie brevettate (o in corso di brevettazione) a titolarità di UniTo, oppure abbia partecipato a una call EIC Pathfinder, EIC Transition o ERC Proof of Concept nell’ambito del Programma Horizon Europe e abbia ottenuto una valutazione positiva senza ricevere finanziamenti per carenza di fondi.

 

Il budget complessivo per il triennio ammonta a € 1.000.000 di contributo di Compagnia a cui si associa il co-finanziamento dell’Ateneo di € 300.000 corrispondente ai costi sostenuti da UniTo per il deposito dei brevetti.

 

L'iniziativa prevede tre diversi percorsi di candidatura, chiamati Linee:

  • Linea 1 – PoC Launchpad si posiziona in linea di continuità con lo strumento già in essere nella Convenzione 2019-2021, rappresentandone la naturale evoluzione;
  • Linea 2 – PoC Transition costituisce, per un beneficiario che ha già portato a termine un progetto nell’ambito dell’iniziativa PoC Instrument, lo strumento di follow-on finalizzato ad avvicinare ulteriormente la tecnologia proposta al mercato;
  • Linea 3 – PoC EIC è il canale alimentato esclusivamente da proposal European Innovation Council (più precisamente, EIC Pathfinder e EIC Transition) e da ERC PoC.

Il bando prevede cinque date di cut-off per la presentazione delle candidature:

  • 14/10/2022 ore 13 (CEST) – valida solo per Linea 1 e Linea 2
  • 15/03/2023 ore 13 (CEST)
  • 15/09/2023 ore 13 (CEST)
  • 15/03/2024 ore 13 (CEST)
  • 15/09/2024 ore 13 (CEST)

Chi fosse intenzionato a partecipare al bando può inviare una mail all’indirizzo poc@unito.it indicando Nome e Cognome del Responsabile di Progetto, Titolo del brevetto oggetto della domanda di partecipazione oppure del progetto EIC/ERC.

 

La candidatura deve essere presentata attraverso la procedura “ROL richieste online” accessibile dalla homepage del sito di Compagnia, seguendo le istruzioni indicate.

PoC Instrument 2019-2021 (bando chiuso)

L’iniziativa PoC Instrument, attuata da LINKS con il supporto di LIFTT, rientra nelle attività previste dalla convenzione sottoscritta con la Compagnia di San Paolo, per il triennio 2019-2021, con riferimento alla mission “Favorire strategie evolute di gestione, valorizzazione e protezione della proprietà intellettuale generata”.

L'obiettivo è quello di sostenere le attività necessarie a permettere il passaggio delle tecnologie brevettate dall’Ateneo da uno stadio iniziale di sviluppo ad uno sufficientemente evoluto da consentire di apprezzarne le potenzialità a livello industriale. Il fine è quello di ridurre il rischio tecnologico e di favorire il successivo sfruttamento commerciale, eventualmente anche tramite la costituzione di imprese spin-off.
Attraverso questa iniziativa viene infatti offerta la possibilità a tutto il personale afferente all'Ateneo, che abbia sviluppato tecnologie brevettabili (o in corso di brevettazione) a titolarità di Unito, di ottenere fondi per lo sviluppo di prototipi o dimostratori.

Il bando era unico per i cinque Atenei che hanno un accordo con la Compagnia di San Paolo (Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Università del Piemonte Orientale, Università degli Studi di Genova e Università degli Studi di Napoli Federico II).

ToInProVE/2020 (bando chiuso)

Il “Bando per la realizzazione di programmi di valorizzazione dei brevetti tramite il finanziamento di progetti Proof of Concept (PoC) – TOINPROVE/2020” rientra nelle attività previste dal Programma di valorizzazione denominato “To.In.Pro.V.E. – TOrino INtellectual PROperty”, presentato nell’ambito del “Bando per la realizzazione di programmi di valorizzazione dei brevetti tramite il finanziamento di progetti di Proof of Concept (PoC) delle Università italiane, degli Enti Pubblici di Ricerca (EPR) italiani e degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS)”, emanato dal MISE e gestito da Invitalia.

 

Il personale di UniTO ha la possibilità di presentare un Progetto di Proof of Concept (PoC) per ricevere un cofinanziamento da destinare ad attività di sviluppo di tecnologie oggetto di un brevetto a titolarità UniTO. L'obiettivo è quello di ridurre il rischio imprenditoriale delle tecnologie nate dalla ricerca condotta in Ateneo e di favorire il loro successivo sfruttamento commerciale da parte di spin-off, PMI o grandi aziende.

Per ogni ulteriore informazione, scrivi a poc@unito.it.

Ultimo aggiornamento: 18/07/2022