Archivio Telelavoro

Anno 2016

I termini di candidatura sono scaduti il 15 giugno 2016 (D.D. n. 1908/2016 e D.D. n. 1909/2016).

  • Bando di selezione per l’attivazione di n. 30 postazioni di Telelavoro domiciliare 
  • Bando di selezione per l’attivazione di n. 7 postazioni in Tele-Centro presso la sede di Cuneo.
La sperimentazione di Unito-tel

L'Università degli Studi di Torino, in attuazione del Piano di Azioni Positive 2013/2015, del Contratto Collettivo Integrativo 2011/2012 e in raccordo con il Comitato Unico di Garanzia e la Consigliera di Fiducia, al fine di introdurre modelli flessibili di telelavoro domiciliare e presso tele-centri, ha realizzato con il progetto di telelavoro "UNITO-TEL" (approvato e co-finanziato dalla Regione Piemonte e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità) una sperimentazione finalizzata ad inserire nelle reti globali anche le aree più periferiche del territorio piemontese, per garantire a un ampio bacino di risorse di poter esprimere la propria professionalità senza vincoli spaziali, producendo vantaggi a favore del/della singolo/a lavoratore/lavoratrice e dell'Amministrazione.

Sono state attivate 10 postazioni domiciliari e 5 postazioni nel Tele-Centro presso il Comune di Cuneo, destinate al personale tecnico-amministrativo dell'Università degli Studi di Torino, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e impegno di lavoro full-time o part-time, che svolgesse attività telelavorabili. 

 

La sperimentazione, della durata massima di 8 mesi, si è conclusa nel mese di dicembre 2014. Sono consultabili i bandi.

Ultimo aggiornamento: 06/03/2019